Ben Webster Meets Oscar Peterson (180 gr.)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Ben Webster
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Jazz Images
Data di pubblicazione: 17 febbraio 2017
  • EAN: 8437016248126
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 15,90

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 15,90 €)

Il fotografo francese Jean-Pierre Leloir (1931-2010) ha catturato alcune delle immagini più iconiche della vita del jazz in Francia durante gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta. Questa collezione, in edizione limitata, raccoglie alcuni dei migliori album della storia del jazz arricchiti dalle splendide e inedite fotografie di Leloir che ne ritraggono i rispettivi autori. Ben Webster (1909-1973) è stato, senza dubbio, uno dei sassofonisti tenore più importanti e influenti della storia del jazz. Questo album contiene una delle sue migliori collaborazioni con Oscar Peterson, che il sassofonista ha spesso indicato come il suo accompagnatore preferito. I due hanno registrato per la prima volta insieme nel 1952 e hanno continuato a registrare molti album nel corso degli anni Cinquanta, quando entrambi lavoravano per Norman Granz e per il suo Jazz at the Philharmonic. In seguito, avrebbero continuato a suonare e registrare insieme in diverse occasioni e in diversi contesti. La loro ultima registrazione insieme (l’unica dopo questo LP del 1959) è una performance live presso il Funkhaus di Hannover, in Germania, datata 14 dicembre 1972. Ben, che viveva in Olanda in quel periodo, sarebbe morto meno di un anno dopo, il 20 settembre 1973.
Disco 1
1
The Touch Of Your Lips
2
When Your Lover Has Gone
3
Bye Bye Blackbird
4
How Deep Is The Ocean?
5
In The Wee Small Hours Of The Morning
6
Sunday
7
This Can't Be Love
8
Where Are You?
  • Ben Webster Cover

    Propr. Benjamin Francis Webster. Tenorsassofonista statunitense di jazz. Influenzato da Coleman Hawkins, maturò una sonorità sensuale e un ricco vibrato. Suonò con le orchestre di Bennie Moten e di Fletcher Henderson (1932), con Cab Calloway (1935-37), di nuovo con Henderson (1937-38), con Duke Ellington (1940, 1943, 1948). Proseguì poi con gruppi propri o come freelance, trasferendosi nel 1964 in Europa. Approfondisci
Note legali