Biagio Marini e Antonio Vivaldi a Vicenza. Cantate e sonate da camera - CD Audio di Antonio Vivaldi,Biagio Marini,Musicali Affetti

Biagio Marini e Antonio Vivaldi a Vicenza. Cantate e sonate da camera

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Tactus
Data di pubblicazione: 18 maggio 2015
  • EAN: 8007194106244
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Antonio Vivaldi Cover

    Compositore e violinista.La vita. Suo padre, Giovanni Battista, era violinista della cappella di San Marco; Antonio studiò con lui e forse, per breve tempo, con G. Legrenzi. Ordinato sacerdote nel 1703 (e subito denominato, per la sua capigliatura, «il prete rosso»), fu dispensato dal celebrare la messa per le cattive condizioni di salute. Entrò come insegnante di violino nel conservatorio della Pietà, dove rimase sino al 1740; era questo uno dei quattro istituti veneziani dove, a somiglianza dei conservatori napoletani, trovavano assistenza (per lo più gratuita) orfani, figli illegittimi, malati. V. vi ricoprì di volta in volta, con interruzioni per viaggi, le cariche di maestro di cappella, maestro di coro, maestro dei concerti, dapprima alle dipendenze di F. Gasparini e poi (dal 1713) in... Approfondisci
  • Biagio Marini Cover

    Violinista e compositore. Svolse la sua attività a Venezia dal 1615 al '18 al servizio della Signoria e della cappella di S. Marco; poi a Brescia e Parma. Tra il 1623 e il '45 fu maestro di cappella alla corte di Neuburg. Nel 1649 era a Milano, nel 1652 a Ferrara, nel 1655 a Vicenza. Si stabilì infine a Venezia. Fu uno dei primi importanti violinisti-compositori. La sua produzione per violino, momento essenziale nella letteratura italiana solistica per questo strumento, contiene importanti innovazioni quali il tremolo e la legatura. M. introdusse inoltre in Italia la scordatura e la doppia corda, derivandole dalla scuola violinistica tedesca; modificò la disposizione dei pezzi nella suite e fu tra i primi a comporre sonate per strumenti solisti usando temi popolari. Compose, per uno o più... Approfondisci
Note legali