Salvato in 10 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Biondo era e bello
10,92 € 11,50 €
LIBRO
Venditore: IBS
+110 punti Effe
-5% 11,50 € 10,92 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,92 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Yelets
5,95 € + 4,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
LOMELLIBRO
5,75 € + 5,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
6,21 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,92 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Yelets
5,95 € + 4,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
LOMELLIBRO
5,75 € + 5,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
6,21 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Biondo era e bello - Mario Tobino - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Biondo era e bello Mario Tobino
€ 11,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione



Nuova edizione disponibile Clicca qui


Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

15
1998
Tascabile
1 giugno 1998
160 p.
9788804455714

Valutazioni e recensioni

3,9/5
Recensioni: 4/5
(10)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(2)
3
(1)
2
(1)
1
(1)
Roberto Agostini
Recensioni: 4/5

Il culto e la passione di una vita diventarono questa biografia espressamente concepita da Tobino non per i letterati specialisti, ma per i comuni, curiosi lettori, e per far scuola. Il successo all'uscita nel 1974 ripagò lo scrittore che intendeva risarcire il padre della nostra lingua e cultura del disinteresse avvertito fra la gente, il "popolo" che deve conoscere Dante e amarlo come ai suoi tempi. Il secondo ostacolo fu vinto da Tobino di getto: quanto il contesto sia presente, cogente a un artista - e quanto valga studiarne i rapporti per capirne l'opera - questo libro vitale e impressionistico vi risponde con immediatezza, mettendo in scena in capitoletti con due righe fresche di presentazione a ciascuno, tutti gli eventi che incisero su Dante, e le figure che l'attorniarono, gli amici poeti colti Cavalcanti Cino da Pistoia Brunetto Latini, i nemici "Neri" Donati, il perfido Bonifacio VIII, le stragi di Campaldino e Pulicciano, i signori che l'ospitarono, gli Scaligeri ghibellini, i Malaspina, i Da Polenta. La ricostruzione è una variante affettuosa e filmica della filologia chiusa: ecco lo "straordinario destino" del ragazzo Alighieri nella stanzetta di Firenze dove sgrana le "prime immagini stampate col fuoco", la chiamata alla difesa delle libertà comunali fra i "Bianchi" contro le forze magnatizie e le fazioni, la condanna all'esilio: nella notte fra il 14 e il 15 settembre 1321, di ritorno da un 'ambasceria a Venezia, attraversate terre malariche, Dante chiuse gli occhi, senza più avversari o nemici, fra i suoi, nella Ravenna seconda patria. Tobino ci trasmette le conquiste della poesia politica di Dante e della "Commedia" sottintesa a ogni riga: lo scrittore civile e morale, l'umanista universale e il diplomatico pronto, che anticipò la civiltà del Rinascimento e dell'Europa, auspicando la separazione dei poteri civile e religioso, e realizzando con il "volgare" l'idea di lingue nazionali unificanti: ciò che più di tutto suscita l'ammirazione di Tobino.

Leggi di più Leggi di meno
jane
Recensioni: 4/5

Libro interessante e piacevole, scritto con un' ammirazione per Dante che rasenta la venerazione. L'uomo Dante emerge nella sua grandezza e pacatezza dallo scenario sanguinoso di odi comunali, ricostruito con passione e senza anacronistiche forzature là dove le fonti, così scarse,tacciono.

Leggi di più Leggi di meno
Silvana
Recensioni: 5/5

Interpretazione personalissima e appassionata della vita di Dante e delle vicende storiche che segnarono la vita tormentata del poeta. La narrazione scorre veloce con un linguaggio intenso e struggente, un ritmo incalzante e si traduce in un resoconto avvincente e pieno di introspezione. Lo consiglio a tutti coloro che hanno un semplice interesse a rinfrescare un'immagine di Dante non solo scolastica, e che pensano di condividere un tributo di amore e di ammirazione per il Padre della lingua italiana.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,9/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(2)
3
(1)
2
(1)
1
(1)

Conosci l'autore

Mario Tobino

1910, Viareggio

È stato scrittore, poeta e psichiatra italiano. In quanto medico è stato direttore dell'ospedale psichiatrico di Lucca. Ha esordito in letteratura nel 1934 con i versi di Poesie per poi dedicarsi alla narrativa dal 1942 con il romanzo Il figlio del farmacista e i racconti di La gelosia del marinaio. Dopo la sua esperienza in Libia, a seguito della seconda guerra mondiale, trae ispirazione per due romanzi: Il deserto della Libia e Il perduto amore. Da Il deserto della Libia nascono due differenti adattamenti cinematografici: Scemo di guerra di Dino Risi e il più recente Le rose del deserto di Mario Monicelli.Tobino è stato attivo anche sul piano della resistenza contro il nazifascismo.Nel 1962 vince il premio Strega con Il clandestino e nel 1972 il...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore