Biondo era bello

Mario Tobino

Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Edizione: 4
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
Pagine: LXXII-173 p., Brossura
  • EAN: 9788804668121
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberto Agostini

    19/10/2014 17:54:41

    Il culto e la passione di una vita diventarono questa biografia espressamente concepita da Tobino non per i letterati specialisti, ma per i comuni, curiosi lettori, e per far scuola. Il successo all'uscita nel 1974 ripagò lo scrittore che intendeva risarcire il padre della nostra lingua e cultura del disinteresse avvertito fra la gente, il "popolo" che deve conoscere Dante e amarlo come ai suoi tempi. Il secondo ostacolo fu vinto da Tobino di getto: quanto il contesto sia presente, cogente a un artista - e quanto valga studiarne i rapporti per capirne l'opera - questo libro vitale e impressionistico vi risponde con immediatezza, mettendo in scena in capitoletti con due righe fresche di presentazione a ciascuno, tutti gli eventi che incisero su Dante, e le figure che l'attorniarono, gli amici poeti colti Cavalcanti Cino da Pistoia Brunetto Latini, i nemici "Neri" Donati, il perfido Bonifacio VIII, le stragi di Campaldino e Pulicciano, i signori che l'ospitarono, gli Scaligeri ghibellini, i Malaspina, i Da Polenta. La ricostruzione è una variante affettuosa e filmica della filologia chiusa: ecco lo "straordinario destino" del ragazzo Alighieri nella stanzetta di Firenze dove sgrana le "prime immagini stampate col fuoco", la chiamata alla difesa delle libertà comunali fra i "Bianchi" contro le forze magnatizie e le fazioni, la condanna all'esilio: nella notte fra il 14 e il 15 settembre 1321, di ritorno da un 'ambasceria a Venezia, attraversate terre malariche, Dante chiuse gli occhi, senza più avversari o nemici, fra i suoi, nella Ravenna seconda patria. Tobino ci trasmette le conquiste della poesia politica di Dante e della "Commedia" sottintesa a ogni riga: lo scrittore civile e morale, l'umanista universale e il diplomatico pronto, che anticipò la civiltà del Rinascimento e dell'Europa, auspicando la separazione dei poteri civile e religioso, e realizzando con il "volgare" l'idea di lingue nazionali unificanti: ciò che più di tutto suscita l'ammirazione di Tobino.

  • User Icon

    jane

    20/06/2011 15:11:33

    Libro interessante e piacevole, scritto con un' ammirazione per Dante che rasenta la venerazione. L'uomo Dante emerge nella sua grandezza e pacatezza dallo scenario sanguinoso di odi comunali, ricostruito con passione e senza anacronistiche forzature là dove le fonti, così scarse,tacciono.

  • User Icon

    Silvana

    01/03/2011 12:34:30

    Interpretazione personalissima e appassionata della vita di Dante e delle vicende storiche che segnarono la vita tormentata del poeta. La narrazione scorre veloce con un linguaggio intenso e struggente, un ritmo incalzante e si traduce in un resoconto avvincente e pieno di introspezione. Lo consiglio a tutti coloro che hanno un semplice interesse a rinfrescare un'immagine di Dante non solo scolastica, e che pensano di condividere un tributo di amore e di ammirazione per il Padre della lingua italiana.

  • User Icon

    gracet

    16/02/2009 11:24:17

    Meraviglioso libro di Tobino, pienamente convincente anche dopo l'ennesima rilettura. Breve e conciso, lo consiglierei a chi studia Dante per comprenderne meglio la figura e il periodo storico. A mio parere non è assolutamente noioso.

  • User Icon

    Roberto

    24/05/2008 10:20:40

    Il libro fa comprendere come Dante,uomo profondamente comunale sia stato però anche il personaggio più universale del suo secolo. Tutta la storia,i fatti fiorentini e non,i personaggi che animarono gli anni infuocati della vita di Dante e che poi rivivono dannati o meno all'interno della Commedia sono figure che hanno acquistato rilievo e fama sopratutto grazie alla poesia di Dante,una poesia nata da sensibilità e interesse,passione al presente fiorentino,dagli affetti di Dante per la sua famiglia e per la concordia civium,dal profondo rispetto per il disegno divino realizzantesi in terra nel concreto e proficuo rapporto fra papa ed imperatore. La voce del secolo,gli occhi del secolo,che mai più avrebbero potuto rivedere il loro bel San Giovanni,filtrano gli accadimenti,li analizzano con gran dovizia e li consegnano alle pagine di poesia e storia umana più belle di tutta la letteratura italiana e non solo. Chi sono quei personaggi che popolano i gironi dell'Inferno,chi i penitenti del Purgatorio,chi le anime beate e felici del Paradiso? La loro identità viene svelata in questo importante libro,ecco che ci viene svelato quanta storia reale e concreta sostanzi l'opera di Dante,tante volte ritenuta solo frutto di estrema fantasia. Un ammonimento,una preghiera,un segnale per la retta via Dante ha voluto indicare agli uomini,e dando spazio nel suo poema alle più note figure storiche del tempo si è assicurato la credenza dei cittadini. Un libro ideale per comprendere bene la poliedricità ed insieme monumentalità di Dante e della sua opera che si può affermare vivrà in eterno,rimanendo sempre un monito valido ed estendibile a tutta l'umanità e sue istituzioni.

  • User Icon

    Gretel Brinker

    31/01/2008 22:36:31

    Un bel libro non scolastico che finalmente non ci parla delle opere di Dante ma che lo ricolloca nel suo tempo narrandoci le sue gesta, molto scorrevole e appassionante ... per questo si merita il massimo dei voti.

  • User Icon

    ambrogio

    16/02/2007 18:39:05

    Certo, se si preferiscono i libri di Dan Brown o di Camilleri (tanto per esemplificare), non si può apprezzare un libro come questo! Che è un vero capolavoro (purtroppo poco noto), riuscendo a consegnarci una figura di Dante per niente scolastica o accademica, ma viva e vera, attraverso una appassionata e commossa partecipazione e una grande sensibilità poetica.

  • User Icon

    Erik

    11/01/2007 17:47:31

    Questo libro inizialmente è stato noioso ma nella continuazione della lettura è coinvolgente perchè se sei un appassionato di Dante puoi conoscere la sua vita..

  • User Icon

    Elena

    06/09/2006 19:29:44

    Questo libro non mi piaciuto per niente!!!! é noiosissimo!!! Bravissimo comunque mario tobino.

  • User Icon

    barbara

    15/08/2002 16:23:04

    Trovate noioso studiare Dante su testi scolastici? Allora, provate a leggere questo libro che vi illustrerà in modo semplice e chiaro la vita e i passi compiuti da un uomo che ha reso grande la nostra letteratura!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione