Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Blue Train - Vinile LP di John Coltrane

Blue Train

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: John Coltrane
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Blue Note
  • EAN: 0602537714100
Salvato in 174 liste dei desideri

€ 25,00

Venduto e spedito da SOTTODISCO

spinner

Disponibilità immediata

Solo 1 prodotto disponibile

spedizione gratuita

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 19,90 €)

Disco 1
1
Blue Train (Enhanced CD Version) (1997 Digital Remaster)
2
Moment's Notice (Enhanced CD Version) (1996 Digital Remaster)
3
Locomotion (Enhanced CD Version) (1996 Digital Remaster)
4
I'm Old Fashioned (Enhanced CD Version) (1957 Digital Remaster)
5
Lazy Bird (Enhanced CD Version) (1996 Digital Remaster)
6
Blue Train (Alternate Take)
7
Lazy Bird (Alternate Take)
4,75
di 5
Totale 4
5
3
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marina

    11/05/2020 14:12:59

    Il primo pezzo mette i brividi e riempie la stanza di vita e di amore per il jazz. Da ascoltare con un bicchiere di vino.

  • User Icon

    Simone

    25/03/2019 13:58:30

    Disco fantastico,da avere assolutamente nella propria collezione di musica jazz.

  • User Icon

    Marina

    19/09/2018 11:34:00

    Regalatomi da mio fratello per il mio compleanno. Un disco che ti avvolge e ti fa dimenticare qualsiasi pensiero. Da ascoltare e riascoltare. Davvero bellissimo.

  • User Icon

    Valerio S.M. Lentini

    18/09/2018 11:43:27

    Pochi musicisti arrivano ad un livello di "percezione della musica" come il sassofonista Coltrane. Ritengo che questo LP si meriti di diritto un "posto" nella collezione degli amanti del genere.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • John Coltrane Cover

    Sassofonista statunitense di jazz (sax tenore e sax soprano). Impresse una svolta decisiva al jazz successivo al bop di Charlie Parker. Dopo avere suonato l'alto nel '49 nell'orchestra di Dizzy Gillespie, nel '51 fu al sax tenore nel piccolo complesso di Gillespie, rivelando già quella sonorità urlata e risonante che aveva maturato in precedenti esperienze nel rhythm and blues. Nel '53 suonò con Johnny Hodges e dal '55 con Miles Davis: e qui, dopo un'ossessiva esplorazione delle possibilità armoniche e attraverso le «sheets of sound» o «strisce sonore» costituite da brevissime note, trovò nella modalità la chiave risolutiva per la trasformazione sonora del materiale di base, liberando l'improvvisazione (anche seguendo le indicazioni offerte da George Russell e Ornette Coleman) dai limiti strutturali... Approfondisci
Note legali