Categorie

Pasquale Iaccio

Editore: Liguori
Collana: Cinema e storia
Edizione: 2
Anno edizione: 2002
Pagine: 260 p. , ill.
  • EAN: 9788820730314

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele Bettini

    30/01/2017 22.39.12

    Il film è costruito con rigore storico. Bixio, mandato da Garibaldi per motivi di ordine pubblico e per ristabilire l'ordine a Bronte, aveva fretta di riunirsi al grosso, che si apprestava a sbarcare n Calabria. Sembrerebbe che i giudicanti abbiano dato troppo peso all'impulsività di un generale che aveva fretta, per rarioni militari. L'avvocato Lombardo non cerca di discolparsi e non denuncia i veri colpevoli e pertanto non fa abbastanza per mettersi in salvo. Doveva capirlo prima che in tempo di guerra i processi sono ovunque e sempre sommari e non c'è da meravigliarsi. Non è vero che i libri di storia non hanno raccontato i fatti di Bronte. Semmai vengono taciuti episodi analoghi, che furono numerosi e con un numero più alto di morti. La fonte, per me discutibile, è quella di Giovanni Verga.

Scrivi una recensione