Bruciata viva. Vittima della legge degli uomini - Suad - copertina

Bruciata viva. Vittima della legge degli uomini

Suad

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: L. Crepax
Editore: Piemme
Anno edizione: 2004
Pagine: 253 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788838454639

€ 7,59

Venduto e spedito da Memostore

Solo una copia disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 7,59 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Suad, giovane cisgiordana, sta facendo il bucato nel cortile di casa quando sente sbattere una porta alle sue spalle. È il cognato, che le rivolge una frase scherzosa. Suad si volta per replicare ma all'improvviso il suo corpo è intriso di un liquido freddo che in meno di un secondo diventa fuoco. Bruciare viva, è questa la punizione inflittale dalla famiglia per aver commesso il peggiore dei peccati, essere rimasta incinta prima del matrimonio. Nonostante le ustioni di terzo grado che la ricoprono, Suad riesce a salvarsi. Con l'aiuto di un'organizzazione umanitaria, fugge in Europa. Da qui, con indosso una maschera che protegge e nasconde il suo viso deturpato, racconta al mondo la sua storia, sfidando la legge degli uomini e la loro sete di vendetta.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,91
di 5
Totale 108
5
98
4
10
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    kiara

    14/11/2010 19:32:42

    il libra di suad mi ha colpito molto, ancora non riesco a credere che gli uomini in certi paesi possano fare questo: rovinare la vita di una DONNA. suad è stata veramente coraggiosa e forte. il mio desiderio sarebbe conoscerla e parlare con lei e spero anche che un giono che in tutto il mondo le donne possano valare uguale agli uomini.

  • User Icon

    DANIELA CEVALLOS

    01/10/2010 00:52:38

    Ho letto il libro in poche ore; complimenti veramente, mi ha lasciato emozionata e, contemporaneamente, lasciata perplessa. Incredula che ci siano, nel mondo, mentalità così poco sviluppate, principi così selvaggi, violenze così consentite e, ancora di più, che per molti siano GIUSTE.

  • User Icon

    Bruno Savoldelli

    28/07/2010 10:20:57

    Ho letto il libro in poche ore; complimenti veramente, mi ha lasciato emozionato e, contemporaneamente, lasciato perplesso. Incredulo che ci siano, nel mondo, mentalità così poco sviluppate, principi così selvaggi, violenze così consentite e, ancora di più, che per molti siano GIUSTE.

  • User Icon

    zombie49

    27/04/2010 18:21:07

    Suad è una ragazza che vive in un villaggio della Cisgiordania. Conosce solo il lavoro duro nei campi o al pascolo con le pacore e la violenza degli uomini, padri, mariti o fratelli, verso le donne della famiglia, trattate come schiave e considerate meno delle bestie. A 17 anni si innamora di un uomo e rimane incinta senza essere sposata. La vendetta è terribile: il cognato la cosparge di benzina e le dà fuoco. Portata moribonda in ospedale, una volontaria di un’associazione umanitaria la fa trasferire in Europa. La riabilitazione morale è difficile quanto quella fisica: col corpo devastato dalle cicatrici delle ustioni, deve imparare una nuova lingua e nuove abitudini in un paese di cui non conosce nulla, neppure la locazione geografica. Con una nuova famiglia dopo molti anni vuole portare al mondo la sua testimonianza. Questo libro non è un romanzo, ma realtà di un mondo alieno, il cui confine sono i muri di cinta di un villaggio. Un mondo in cui le donne subiscono passivamente la violenza degli uomini, e la trovano normale, perché altro non conoscono: le neonate soffocate xché femmine, e quindi inutili; le ragazze bruciate, strangolate, uccise a colpi di pietra dai loro stessi parenti, x un pettegolezzo, uno sguardo, una risposta sgarbata, un lavoro fatto male, o anche, semplicemente, in un accesso d’ira. Se qualcuno pensa che queste cose accadano solo nel mondo arabo, farà bene a ricordare che fino a pochi decenni fa il delitto d’onore era contemplato anche dal codice penale italiano, e che ancora oggi, nei paesini rurali di tutto il mondo avvengono simili fatti e nessuno ne parla, perché sono “affari di famiglia” protetti da tutta una comunità. Un libro stupendo e terribile, xchè vero.

  • User Icon

    Manuela

    26/03/2010 14:34:33

    Sarà la quinta volta che leggo questo libro... e piango sempre come se fosse la prima! Ho molto a cuore la condizione femminile di questi paesi ed uno dei miei sogni più grandi sarebbe anche per una virgola cambiare questa situazione di sottomissione, vorrei tanto conoscere lei e stringerle la mano... Suad grandissima donna i miei complimenti per come ha saputo affrontare questa situazione, la sua testimonianza è storia, la sua sopravvivenza è l'incoraggiamento per tutte quelle persone che nella vita possono superare bruttissimi momenti!

  • User Icon

    ilenia

    10/03/2010 22:07:26

    ..........adoro leggere e credetemi...nella mia vita di libri ne ho letti davvero molti, ma mai nessuno è stato in grado di colpirmi cosi' tanto!!! Sono assolutamente senza parole........lo consiglio a tutte!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    vittoria colella

    18/01/2010 16:28:18

    ho letto questo libro in un periodo molto particolare della mia vita, avevo appena scoperto di avere il cancro. avevo bisogno di forza e solidarietà femminile, avevo bisogno di qualcuno che mi tenesse per mano e mi sorreggesse nei momenti di sconforto, avevo bisogno di qualcuno che mi insegnasse ad essere forte e superare il terrore di non farcela e così ho scelto lei...Suad. conoscevo la condizione femminile in quei paesi perchè mi aveva sempre e profondamente toccata l'umiliazione a cui sono sottoposte tutte le donne dalla nascita...la negazione di se stesse. in Suad ho trovato quello che cercavo e temevo che forse non esistesse, un coraggio immenso, un istinto prima alla sopravvivenza e poi alla vita che mi ha lasciato senza fiato...e mi ha donato la coscienza che anche io ce l'avrei fatta. la forza di Suad è un esempio per tutti e la sua essenza è un inno alla vita.

  • User Icon

    rita

    21/10/2009 14:30:24

    Un libro che è molto più di un libro,è la cronaca reale ed atroce di una vita. Una vita che in molti paesi vale meno di zero,paesi in cui le donne sono considerate meno di bestie,sono schiave,oggetti in balia degli uomini. Dove tutto il male può essere commesso nei loro confronti,senza sdegno ma con compiacimento. Suad è coraggiosa,è autentica e immensamente donna,e nonostante le bruciture e gli incubi sarà in grado di riprendersi la vita che non aveva diritto a vivere.

  • User Icon

    Veronika

    20/07/2009 12:42:38

    Ho letto l'introduzione di questo libro a scuola.. Mi ha incuriosita parecchio e sn corsa a comprarlo.. capitolo dopo capitolo la storia di Suad mi ha trasmesso tutti gli stati d'animo, tutto il dolore, tutte le sofferenze che ha provato lei.. Anche se non posso neanche immaginare il dolore che ha provato.. é un libro stupendo e Suad è una persona grandiosa, forte e coraggiosa.. Mi piacerebbe conoscerla..

  • User Icon

    Dona

    31/05/2009 21:27:08

    Leggendo questo libro mi sono sentita proiettata in un altro mondo di cui pochi ne conoscono l'esistenza... Ho sofferto con Suad il suo dolore e il suo calvario... Sicuramente è un libro che consiglio di leggere sia alle donne che agli uomini...

  • User Icon

    arianna

    26/05/2009 18:25:45

    non riesco a definire il libro in alcun altro modo se non incredibile, nel senso che non si può credere che succedano certe cose in luoghi non poi così lontani. mi ha commosso e fatto arrabbiare, piangere e credere nella forza di questa donna straordinaria e sfortunata come tante altre. certamente da rileggere per capire una condizione che per una ragazza occidentale come me sembra impossibile.

  • User Icon

    korky

    27/11/2008 23:41:24

    bellissimo libro,non mi stancherò mai di dirlo.l'ho letto più di una volta e credetemi ogni volta è come se fosse la prima sempre un'emozione nuova...................... consigliatissimo

  • User Icon

    Raf

    12/09/2008 17:07:23

    Un libro che consiglio a tutti. E' una storia scioccante, ma vera. Da leggere per capire alcuni aspetti celati della società musulmana. Rabbrividivo nel leggere l'uccisione di neonati...femmine.... che sgambettavano prima di essere soffocate. Rabbrividivo nel leggere e "sentire" anche su di me la sofferenza di Suad. Nome inventato per paura di essere individuata e punita. Di nuovo. Pazzesco!

  • User Icon

    priscilla

    17/07/2008 14:49:47

    ho passato la settimana piu brutta della mia estate con la tonsillite.. e non sapevo mai che fare mia madre mi ha proposto questo libro.. odio leggere, avrò letto massimo 5 libri perchè obbligata dalla scuola.. cmq sia questo lo letto in pochi giorni ed è stato bellissimo.. veramente lo consiglio a tutti e quelli come me che odiano leggere

  • User Icon

    @m8rucc!@

    20/06/2008 19:24:41

    qst libro m è stato suggerito dll mia prof d diritto...l'ho letto in poke ore...è drammaticamente fantastico!!!1 libro cm qst nn l'ho mai letto...dp la prima volta ho voluto rileggerlo altre 2 volte xk...nn lo so...mi mancava!m mancava leggere del coraggio di suad...dll sua rinascita cm donna nuova!e qnd lo leggevo + e + volte ho dovuto kiuderlo alzarmi e andare a lavarmi il viso xk piangevo in un modo impressionante a volte x le atrocità k aveva subito a volte x la felicità d qll ke le accade verso la fine dl libro...il suo incontro cn il figlio etc..qst libro t entra dentro...bussa al tuo cuore e alla tua ragione...e tu t poni tnt d qll domande..ma è poxibile k esistano civiltà così arretrate?è poxibile ke gli uomini siano così crudeli?...noi nn poxiamo neanke immaginare...c sembra strano..a volte anke tr strano k esistano davvero cose dl genere...ma io ammiro il coraggio sia di suad ke dll'associazione k li ha aiutati a fuggire!amo qst libro...xk nn è 1 di quei semplici libri k si poxono trovare in una libreria..qst è 1 libro importante k fa riflettere..leggetelo...è bellissimo nella sua crudeltà!!

  • User Icon

    Diletta

    17/06/2008 15:03:27

    Il libro mi ha totalmente scoccata. Sapevo che la condizione delle donne in quei paesi era difficile ma leggerlo in modo così crudo,così vero, mi ha lasciata di sasso. Esistono davvero luoghi in cui una donna vale meno di una mucca?? Esistono davvero luoghi in cui le donne credono che dopo il loro villaggio ci sia un mondo crudele e nemico? Esistono davvero madri,padri,fratelli che uccidono o picchiano con tanta naturalezza una figlia o una sorella?? Esiste davvero una società che crede che se una ragazza non sposata incontra lo sguardo di un uomo è peccatrice?? Esiste davvero una legge che permette tutto questo? Purtroppo,ancora oggi, la risposta a queste domande è affermativa. Consiglio il libro a tutti,perchè non è frutto di fantasia ma cose del tutto reali che ci fanno capire qualosain può sul mondo...che non è tutto rose e fiori. Bacioni Dile

  • User Icon

    Alessia

    16/05/2008 22:16:14

    ho letto in un paio d ore questo libro, l ho divorato si puo dire, non voglio dire quello che penso su questi uomini ignoranti ma solo dire che suad e davvero ammirevole che e giusto quello che ha fatto per le altre donne che purtoppo non hanno colpa di essere donne, e la loro politica che le costringe a vivere cosi ad ignorare i loro diritti di essere umani e mi dispiace tanto per loro quando l ho raccontato a mia mamma oggi quello che l e successo ci siamo messe a piangere tutteddue, brava suad sei davvero speciale e grazie anche a tutte le associazioni che aiutano per quello che possono, i bambini e le donne vittime di tanta crudelta e ignoranza.Alessia

  • User Icon

    Lory

    01/04/2008 03:23:49

    Quando penso al miglior libro che ho letto è questo che mi viene in mente.. Senz' altro è stato quello che mi ha dato le emozioni più forti. Ci sono stati dei momenti in cui, non sto scherzando, ho dovuto chiuderlo. E piangere per un po'. Non riuscivo ad andare avanti. A volte perchè mi faceva male. Un male quasi fisico. A volte, invece, perchè non riuscivo a gestire la gioia che provavo per lei. Perchè a questa donna è stato tolto tutto e, io non so come, lei se lo è ripreso. E lei.. è rimasta una donna così buona che io.. Troppe, troppe volte avrei voluto abbracciarla forte e dirle: "Mio Dio, quanto sei bella.." Credetemi, è straordinaria. Credo di averla amata. E' lei che parla nel libro, che racconta. Senza perdersi in dettagli (perchè, ahimè, non potrebbe ricordarseli) e questo rende il libro terribilmente penetrante. Una volta che lo cominci non pensi ad altro.. e quando lo finisci.. Stai bene e male contemporaneamente. Però stai anche bene, in qualche modo, ve lo assicuro. Quanto a lei.. Le vorrete un bene dell'anima credo! Spero..

  • User Icon

    valentina

    22/02/2008 12:27:02

    Sono schifata...come possono esistere persone che usano una scusa come la religione per fare cosi del male alle persone???si usa troppe volte questa scusa ...per una guerra piuttosto che x bruciare la figlia.Se davvero esistesse un Dio queste cose non succederebbero...gli uomini li sono talmente marci dentro da pensare al proprio onore piuttosto che alla propria famiglia, solo x sentirsi qualcuno che valga qualcosa...perche lo sanno in fondo di essere marci...

  • User Icon

    angy

    11/02/2008 14:04:48

    questo libro è davero molto bello mi dispiace percio che è successo alla protagonista perfortuna che non tutti i paesi mulsulmani sono cosi anche perchè senno dovrei avere veramente paura visto che sono sposata da ben 14 anni con un mulsulmano è giuro no mi ha mai neanche sfiorata con un dito.(Volevo sapere se percaso c'è anche un film su questo libro)

Vedi tutte le 108 recensioni cliente
Note legali