Il bruto e la bella

The Bad and the Beautiful

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Bad and the Beautiful
Paese: Stati Uniti
Anno: 1952
Supporto: DVD
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 10,39

€ 12,99
(-20%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 8,00 €)

Con abilità e cinismo Jonathan Shields si afferma come produttore cinematografico ma la sua smisurata presunzione lo rovina. Deciso a rifarsi, ha la faccia tosta di chiedere a un'attrice, a un regista e a uno sceneggiatore, che ai bei tempi aveva "usato" e ferito con spregiudicatezza, di tornare a lavorare per lui.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lorenzo

    15/05/2020 06:31:41

    Un regista, un'attrice e uno sceneggiatore di successo ricevono una telefonata da un produttore decaduto con la proposta di un nuovo film. Davanti al suo ex socio rievocheranno i motivi che li avevano spinti a rompere con lui, ma finiranno per ascoltare lo stesso la sua proposta cinematografica. Girato attraverso tre grandi flashback, The bad and the beautiful è il ritratto di un cinico e geniale produttore- e tramite lui, dell'intero mondo di Hollywood- pronto a sacrificare tutto per il successo:amicizia, amore, scrupoli personali. Proprio però il fatto che tutti abbiano avuto una brillante carriera lo rende meno cinico rispetto ad altre opere sul tema, come soprattutto Viale del tramonto. Resta comunque una delle migliori opere di Minnelli per la qualità della recitazione, i dialoghi e alcune scelte stilistiche (come la sequenza iniziale) davvero notevoli. Meno conosciuto e riuscito il suo seguito, Due settimane in un'altra città. Buona l'edizione dvd, dove però mancano completamente i sottotitoli e gli extra sono all'osso.

1952 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice non protagonista - Grahame Gloria

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2012
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 118 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,37:1
  • Area2
  • Kirk Douglas Cover

    Nome d'arte di Isur Gerselevic Danielovic «Demskij», attore statunitense. Di origini russe, laureato in lettere e diplomato all'American Academy of Dramatic Arts, inizia la carriera nei teatri di New York, recitando anche a Broadway. Sbarca a Hollywood nel dopoguerra, chiamato a interpretare il ruolo di un procuratore distrettuale in Lo strano amore di Marta Ivers (1946) di L. Milestone. L'anno successivo ha una parte di rilievo in Le catene della colpa di J. Tourneur e Le vie della città di B. Haskin. La sua capacità di caratterizzazione dei personaggi, unita al suo viso scolpito e volitivo, ne fanno subito una figura forte, spesso contrassegnata dal cinismo e dalla spietatezza. Non disdegna comunque anche ruoli brillanti, come in La cara segretaria (1949) di C.... Approfondisci
  • Lana Turner Cover

    Nome d'arte di Julia Jean Mildred Frances T., attrice statunitense. Casualmente notata e scritturata dalla Warner (L'ultima beffa di Don Giovanni, 1937, di J. Whale), passa alla Metro, che ne esalta (Le fanciulle delle follie, 1941, di R.Z. Leonard) fino alla forzatura (Se mi vuoi sposami, 1941, di J. Conway) il sex-appeal, ma ne verifica solo parzialmente le attitudini di attrice (Il dottor Jekyll e Mr. Hyde, 1941, di V. Fleming) pur facendone una star (La fortuna è bionda, 1943, di W. Ruggles). Intanto si afferma nella diabolica sensualità di Il postino suona sempre due volte (1946) di T. Garnett, seconda delle quattro versioni del film, e nella brillante coreografia in costume di I tre moschettieri (1948) di G. Sidney. Ma è già in fase discendente, tra regie fiacche che si protrarranno... Approfondisci
  • Dick Powell Cover

    "Attore e regista statunitense. Sorridente e agile interprete di molti film musicali degli anni '30 (Quarantaduesima strada, 1933, di L. Bacon; La danza delle luci, 1933, di M. LeRoy; Donne di lusso, 1935, di B. Berkeley), nel 1944 incarna magistralmente, in un film nero di E. Dmytryk (L'ombra del passato), il Philip Marlowe di R. Chandler. Tra le sue interpretazioni successive si ricordano quelle di A sangue freddo (1947) di R. Rossen, The Tall Target (1951) e Il bruto e la bella (1952) di V. Minnelli. Passato alla regia, dirige un ottimo giallo (Prigionieri della città deserta, 1953), seguito da Il conquistatore (1956), Duello nell'Atlantico (1957), I cacciatori (1958)." Approfondisci
Note legali