Il buio oltre la siepe

Harper Lee

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25/02/2013
Pagine: 304 p.
  • EAN: 9788807881558

17° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mila

    15/05/2018 23:27:15

    Impossibile non amare la piccola protagonista Scout così vivace e arguta , così trascinante nelle sue avventure nei giorni di spensieratezza e anche nelle difficoltà che incontrerà!bellissimo libro

  • User Icon

    Tower73

    20/03/2018 12:55:33

    Un classico moderno splendido, scritto come si deve! Consigliatissimo

  • User Icon

    Alinghi

    17/03/2018 12:50:25

    Tristemente vero e sempre attuale, da leggere e tenerlo dentro di sè...storia semplice, un fulcro breve con un ordinario contorno, ma ne esce fuori un libro toccante.

  • User Icon

    Lorenza

    13/03/2018 11:07:39

    Dopo Hemingway, il libro più bello che io abbia mai letto!!! Mi è proprio entrato dentro!!! Leggetelo tutti! Soprattutto i ragazzi

  • User Icon

    Giuseppe Conte

    06/02/2018 10:47:13

    Il libro è molto bello ma forse, in alcuni tratti, sconta un po' il suo incedere al limite del manieristico. Peraltro, essendo figlio della sua epoca, non si può certo muovere questo rimprovero alla grande Harper Lee! Dovrebbe essere inserito nei programmi scolastici italiani.

  • User Icon

    Cristiano Cant

    24/01/2018 09:31:05

    Che sogno sarebbe venire a sapere che il Presidente degli Stati uniti cancella d'improvviso per qualche giorno tutti gli appuntamenti, ogni nome e ogni incontro sulla sua agenda, frivolo o impegnativo, per starsene chiuso in una stanzetta della White House con questo libro fra le mani. Immaginiamo qualche scenetta: "Signor Presidente, è pronta la colazione, venga, altrimenti si raffredda...!" - "Non posso, davvero, non posso, sono immerso in questo capolavoro..." - "Ma potrebbe almeno sospendere un attimo, lo riprende dopo, con più concentrazione..." - "No, non è possibile, è meraviglioso, commovente, unico...". Forse è davvero l'illusione delle illusioni sperare che sotto quella paglia verniciata d'arancio ci possa essere una commossa assemblea di pensieri che godrebbero senza freno davanti a queste pagine. E tuttavia una miseranda parte della mia positività e del mio amore per la letteratura mi fa confidare che questo miracolo possa anche accadere. Il romanzo è musica pura, uno di quegli esiti capitali giocati fa umanità ed accoglienza, rispetto e integrazione, che può tranquillamente fare da manifesto e da bandiera a un destino sociale, a una storia sofferta e agitata che ancora adesso conosce ferite aperte e rancori diffusi, cecità e tragedia. E' sempre la cultura però a muovere tutto, non essenzialmente quella dei libri, ma anzitutto il sensibile che uno si porta da casa. Scout è una bambina, ma sente e attraversa già nel suo cuore le dinamiche del giusto e dell'ingiusto, le stanze non facili del conoscere, del crescere, del sapere. E ha nel padre un esempio di virtù e di equilibrio così stupendamente misurati da farne senza difficoltà, fra i personaggi letterari, un padre nobile degli Stati Uniti d'America. Del resto "il coraggio è quando lotti sapendo che hai già perso" dice Atticus, e non è poco in questa resa morale e politica nella quale sguazziamo con chissà che speranze e prospettive. Dai Donald, trova il tempo, almeno provaci!

  • User Icon

    Francesca

    19/01/2018 16:53:31

    Un libro tanto semplice quanto stupendo. Davvero consigliato

  • User Icon

    Marta80

    09/11/2017 20:17:38

    Ci sono delle frasi in questo romanzo che mi sono rimaste letteralmente impresse nella mente. La narrazione è molto scorrevole, in alcune parti il ritmo rallenta un po', ma rimane gradevole. Sicuramente merita di essere letto.

  • User Icon

    Raffaele

    28/10/2017 10:00:19

    Un bel libro che nella sua semplicità mi è piaciuto e mi ha coinvolto più di quello che potessi immaginare e che, nel finale, mi ha anche commosso. A pieno titolo tra i classici per ragazzi. La curiosità mi ha spinto a guardare anche il film con Gregory Peck in cui, inaspettatamente, ho ritrovato un trentenne Robert Duvall.

  • User Icon

    Renato Genovese

    16/10/2017 10:27:23

    Leggere oggi "Il Buio oltre la siepe" può sembrare una cosa banale, ma al tempo della sua uscita trattare certi argomenti non era davvero cosa facile. Il linguaggio semplice con cui la giovane Scout (è un nome!) racconta le vidende di suo padre, avvocato fuori degli schemi, nel sud americano della fine degli Anni Cinquanta, sembrerebbe stemperare la drammaticità degli avvenimenti, ma è proprio questa pacata narrazione a costituire un valore aggiunto per il libro. Riproposto al cinema, ha trovato in Gregory Peck un interprete sobrio e profondo per il personaggio del padre di Scout, il caprbio l'avvocato Atticus, anche perché l'attore si è sempre impegnato nell'evidenziare le tematiche razziste che percorrevano (e purtroppo percorrono ancora) gli Stati Uniti di quegli anni.

  • User Icon

    n.d.

    16/10/2017 08:36:39

    Un bel libro, avvincente e coinvolgente solo da meta' storia in poi.

  • User Icon

    n.d.

    15/10/2017 15:05:04

    avvincente

  • User Icon

    Anna

    12/08/2017 11:00:05

    Un libro davvero coinvolgente che sin dalla prima pagina mi ha colpita per la semplicità e il tono leggero con cui vengono descritte le vicende narrate. La storia copre un arco di tempo di circa tre anni attraverso la voce narrante di Scout, protagonista ormai adulta, il cui padre, Atticus, è incaricato di difendere un uomo di colore dall'accusa di violenza sessuale. Una lettura piacevole, semplice ma capace di evocare emozioni fortissime. La prima parte della narrazione la si potrebbe paragonare ad una bolla di sapone. Fragile e leggera, simbolo perfetto per richiamare sia l'età dei piccoli protagonisti, sia per descrivere i loro sentimenti genuini. Narrazione che culmina nella scena del processo, che fa un po' da spillo, facendo scoppiare quella bolla già provata dalle lettere aguzze delle pagine precedenti. Scatena sentimenti forti e consente di comprendere meglio alcune personalità, offrendo al con tempo numerosi punti di riflessione. Vi lacera dentro gettando una luce abbagliante su particolari che agli occhi dei cittadini dell'Alabama sono quasi invisibili. Da questo momento il ritmo narrativo accelera, ma viene preservato il tono semplice ed armonioso che sin dall'inizio l'ha contraddistinto.

  • User Icon

    mauro_zz

    19/02/2017 16:47:42

    Uno tra i tanti classici che non ho mai letto, un bel momento per leggerlo tra Trumpianate e _ismi vari. Emozionante.

  • User Icon

    Laura

    07/01/2017 09:42:38

    Libro molto bello!! Presenta non solo uno spaccato di storia americana vissuto dalla purezza ed autenticità di una bambina, ma anche una sempre attuale riflessione sulle contrapposizioni etniche e sociali che vergognosamente contraddistinguono la storia dell'uomo. Questo libro entra a pieno titolo tra le letture da consigliare, anzi da non lasciarsi sfuggire assolutamente.

  • User Icon

    Stefano

    04/01/2017 10:37:48

    Sicuramente un bel libro. Condivido l'opinione di molti che sia un libro ancora attuale, tuttavia, penso che vada letto non dimenticandosi che è stato scritto nel 1960, in piena lotta per i diritti civili ai neri. Non metto 5 stelle, non perché sia lento all'inizio (come dicono altre recensioni) ma perché, personalmente, avrei preferito un processo più lungo. Libro decisamente consigliato.

  • User Icon

    Umberto

    05/10/2016 11:11:59

    Bello,genera diversi spunti di riflessione su tematiche ancora attuali. L'unica pecca a mio modo di vedere risulta essere la prima parte, un po' lenta e troppo articolata a differenza della parte finale, che spinge il lettore a "divorare" le restanti pagine.Consigliato!

  • User Icon

    Enrica

    04/10/2016 17:08:03

    All'inizio sembrava non partisse...ma dal processo in poi è stato un susseguirsi di emozioni, dal pianto nel momento della condanna, al riso per la figuraccia di Scout alla festa della scuola. L'incontro tra Scout e Arthur poi, che dire, da pelle d'oca. Ho adorato questo personaggio che solo nel finale appare ma che fa da filo conduttore di tutta la storia, assieme alla figura mastodontica del padre, Atticus, che fa di tutto per trasferire ai figli una moralità integra e assoluta. All'inizio lo leggi e cerchi di capire per quale motivo lo annoverino tra i 100 libri da leggere prima di morire, poi quando giri l'ultima pagina, capisci di aver letto un capolavoro. Non ricordo di che anno sia, ma sempre attuale, da far leggere ai ragazzi, sicuramente.

  • User Icon

    angela

    08/09/2016 20:36:35

    Questo libro è entrato a buon diritto nella lista dei classici. Affronta un tema ancora attuale e dà spunti di riflessione molto moderni.Propone conflitti sociali non ancora del tutto superati e per questo dovrebbe essere letto soprattutto dai più giovani.Magistrale il personaggio di Atticus

  • User Icon

    maurizio

    05/06/2016 19:03:55

    Grandissimo romanzo, alcuni passaggi sono da pelle d'oca. Il film non rende la bellezza del libro, come quasi sempre accade, del resto.

Vedi tutte le 59 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione