Il buio oltre la siepe

Harper Lee

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 febbraio 2013
Pagine: 304 p.
  • EAN: 9788807881558

18° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ambra

    19/10/2018 11:41:04

    Classico moderno, assolutamente da leggere

  • User Icon

    Tiziana

    17/10/2018 18:28:51

    Libro di una delicatezza incredibile. Semplice e chiaro. Pone al primo posto l importanza radicale dei valori primari dell essere umano.

  • User Icon

    Luciana

    23/09/2018 16:58:59

    Il buio oltre la siepe. Un titolo così diverso dall'originale (How to kill a mockingbird), eppure così evocativo, la siepe delimita ciò che conosciamo ed il buio indica ciò che non conosciamo e che, dunque, ci spaventa. Nella cittadina di Maycomb vivono l'avvocato Atticus Finch e i suoi due figli. Poco più in là, la casa dei Radley, una famiglia piena di segreti con un figlio, Boo la cui figura è legata ad un alone di mistero. Atticus si assumerà la difesa di un uomo di colore, Tom, accusato ingiustamente di aver violentato una ragazza bianca. Da quì i bambini si renderanno conto delle ingiustizie, dei pregiudizi e dell'omertà presenti nella società di questo stato del profondo Sud. Il tutto è raccontato in prima persona dalla piccola Scout, per cui si alternano momenti comici a riflessioni serie, i momenti più 'duri' vengono filtrati attraverso il punto di vista di questa bambina. E attraverso la sua spontaneità, la sua ingenuità, vengono fuori il bigottismo, il razzismo e la paura del 'diverso', forse ancora troppo presenti ai giorni nostri. Una lettura che , secondo me, dovrebbe essere proposta nelle scuole.

  • User Icon

    Maria

    23/09/2018 16:17:39

    Affascinato dagli antefatti È strano. Se dovessi basarmi sulle varie sinossi disseminate sul web del famoso capolavoro della Lee, storcerei la bocca. Intendiamoci. Sono tutte corrette però, nessuna parla del lento crescendo che porta allo scaturirsi del tema centrale del romanzo. La Lee, con una scrittura efficace, immersiva, leggera ma anche poetica riesce a cullarmi per oltre il 60% del libro senza farmi mai chiedere "Mah... il processo!?", "Mah... l'aggressione!?". Insomma se dovessi badare al nocciolo degli eventi, questo romanzo sarebbe potuto essere un racconto. Invece, io penso che la sua bellezza sia proprio nel farci vivere la vita di Scout, nel farci entrare nelle sue dinamiche familiari, nel trasmetterci la sicurezza che trasmetteva a lei Atticus, nel bighellonare con lei assieme a Jem in una cittadina americana degli anni '30 con le sue fisime e bizzarrie intergenerazionali. Più di 300 pagine? A me sono sembrate un soffio di vento leggero, terminato troppo presto. Se vogliamo trovare una nota stonata in questa sinfonia, è la narrazione dei primi capitoli nei quali l'adulta Scout ricorda gli avvenimenti trattati nel romanzo. Lei aveva 6 anni. Capisco l'espediente narrativo, passi il fatto che la protagonista, da grande, ricordasse tutto; però alcune parti sono narrate con un linguaggio troppo formato, chiaro, che non fa certo pensare al lessico di una bambina.

  • User Icon

    Francesca

    23/09/2018 15:57:32

    Dall'abile e ironica penna di Harper Lee nasce questo romanzo in cui la lotta al razzismo è vista attraverso lo sguardo innocente di due bambini, in particolare della piccola Scout, che guida il lettore attraverso le pagine di questa storia ad un finale pieno di suspence e trepidazione.

  • User Icon

    Jessica

    22/09/2018 20:34:27

    Libro più ke attuale...razzismo e violenza!!!non mi meraviglia se la scrittrice vinse il premio Pulitzer!!!consigliato!

  • User Icon

    Davide

    22/09/2018 13:03:09

    il buoi oltre la siepe è una pietra miliare della letteratura americana. Ne sentii parlare per la prima volta in un film e per curiosità lo comprai. Una delle mie più belle letture. La trama è organizzata in maniera magistrale e i temi trattati sono di estreme attualità anche oggi : il razzismo e il pregiudizio. Oltre agli aspetti per così dire "mainstream" mi ha colpito particolarmente il focus narrativo usato, ovvero quello della bambina che rende bene il contrasto tra l'innocenza del mondo infantile e la brutalità del mondo degli adulti. Il titolo originale"to kill a mocking bird" esprimeva bene questo contrasto. Inoltre ho apprezzato molto le vivide descrizioni dei paesaggi e di alcune situazioni (penso alla scuola per esempio), che restituiscono uno spaccato accurato e non banale del "profondo sud" nei primi decenni del secolo scorso. Tutti questi aspetti contribuiscono a renderlo un classico intramontabile, uno di quei libri di cui rimane sempre qualcosa.

  • User Icon

    lawhite

    21/09/2018 14:58:05

    Un classico senza tempo, fresco e vivace grazie alla narrazione in prima persona della piccola Scout ma pesante come un macigno per il bagaglio di valori che ci regala, in primis una profonda lezione di giustizia universale (ancor più forte dove la giustizia umana fallisce) e lotta contro ogni pregiudizio. Mi rammarico di non averlo letto già da ragazzina, per il piacere di poterlo rileggere da adulta. Atticus Finch è il modello a cui ogni genitore dovrebbe aspirare, una lettura obbligatoria per tutte le età.

  • User Icon

    Alessia

    21/09/2018 12:58:42

    Bel libro

  • User Icon

    Alessia

    21/09/2018 12:56:32

    Le prime pagine mi avevano lasciato un po' di confusione, ma ho continuato il mio percorso e non me ne sono assolutamente pentita. Un bel libro raccontato dal punto di vista di una bambina, si affrontano problemi sempre attuali quali: il razzismo. Scritto bene e scorrevole.

  • User Icon

    Bianca

    21/09/2018 12:48:20

    È un libro da leggere e rileggere, un vero capolavoro. Le tematiche che tratta sono attuali (razzismo, atteggiamento verso il diverso, pregiudizio, ecc.) e permette di avere diversi spunti di riflessione sulle stesse.

  • User Icon

    Romina

    21/09/2018 10:53:01

    Un classico che ho riletto almeno tre volte. Ogni volta riesco a trovare delle nuove sfumature e degli aspetti inediti. Bellissima anche questa edizione economica di Feltrinelli che ha una copertina molto bella. Consiglio la lettura a chi ama i classici non troppo impegnativi. Lettura bellissima!

  • User Icon

    Consuelo

    19/09/2018 15:18:01

    Inizio col dire che questo libro è uno dei miei preferiti. L’ho scelto subito perché avevo letto che trattava il tema delicato del razzismo e quindi sono partita nel leggerlo con le aspettative abbastanza alte, derivanti dal fatto che avevo letto numerose recensioni positive. Devo dire che le aspettative le ha soddisfatte tutte e l’unica cosa di cui mi pento è quella di non averlo letto prima!

  • User Icon

    Giulia

    19/09/2018 12:30:30

    Un libro che dovrebbero far leggere a scuola. Veramente bello, un capolavoro.

  • User Icon

    giovanni

    19/09/2018 10:40:01

    Penso che le cinque stelle attribuibili non siano sufficienti ad esprimere la bellezza, il valore e la lezione di vita trasmessi da questo libro. È stato scritto tanti anni fa, in un'epoca lontana in cui accadevano ancora certe cose, eppure le sue parole risuonano ancora attuali, i personaggi emergono forti dalle sue pagine e il messaggio educativo e di rispetto resta immortale. La voce narrante è quella di una bambina che, mentre ci racconta i banali fatti della sua vita quotidiana, si ritrova ad assistere a eventi più grandi di lei, che però affronta con la saggezza semplice e innocente che solo un bambino può avere. E così un episodio di razzismo degli anni trenta, un razzismo che era ancora una triste realtà al tempo della stesura del romanzo e che purtroppo in parte lo è ancora al giorno d'oggi, diventa l'occasione per ritrarre uno spaccato del sud degli Stati Uniti, in cui le cose avvengono come tutti si aspettano che debbano avvenire e in cui la piccola luce di un gesto quasi eroico sul finire del romanzo illumina un po' una realtà rassegnata e disillusa. Un'opera che consiglio veramente a tutti, che ne trarranno una profonda riflessione e una grande lezione di vita.

  • User Icon

    Alex

    19/09/2018 09:14:33

    Ho comprato questo libro dopo che ho letto in quarta di copertina in cui c'è scritto che trattava la tematica del razzismo. Fino alla metà del libro non si capisce bene perché questo libro sia tanto collegato al razzismo. La storia é raccontata in modo semplice con protagonisti dei bambini e il loro papà avvocato. La continua presenza dei bambini nel corso delle vicende raccontate,crea genuinità e una sottile ironia soprattuto nei dialoghi. Questo é un libro che andrebbe consigliato a qualsiasi persona di qualsiasi età, soprattuto ai più piccoli per valorizzarli e aprirgli la mente su qualunque tipo di diversità

  • User Icon

    Silvia

    18/09/2018 18:58:08

    Un classico che rimanda ad un tema più che mai attuale, il razzismo. Mi sento di consigliarlo come uno tra i libri che tutti dovremmo leggere..

  • User Icon

    Rina

    18/09/2018 18:56:58

    Il buio oltre la siepe è sicuramente uno di quei libri da leggere. L'episodio centrale è il processo a Tom, ma tutte le vicende intorno fanno riflettere la piccola protagonista (Scout) e noi su quanto i pregiudizi e la paura nei confronti del diverso possano distorcere completamente la realtà. Scout è un personaggio ancora libero dai preconcetti degli adulti e per questo il suo punto di vista appare indispensabile in un contesto privo quasi di umanità. Insomma, un libro che fa riflette e che appare ancora oggi attuale.

  • User Icon

    Rosa

    18/09/2018 14:28:06

    Un libro che tutti dovrebbero leggere almeno una volta nella vita. Una bambina dallo sguardo curioso, l’America dei pregiudizi di tanto tempo fa, il razzismo, l’amore di un padre meraviglioso, le vite di una piccola comunità dell’Alabama. Semplicemente meraviglioso.

  • User Icon

    rosa

    18/09/2018 13:36:31

    Razzismo, discriminazione, bigottismo, pregiudizi di una America degli anni ‘30, ma così attuale e contemporanea allo stesso tempo, raccontata attraverso gli occhi di Scout, piccola figlia di un avvocato “bianco” coraggioso e sprezzante dell’opinione dei parenti, dei concittadini e della contea intera. Un libro tristemente evergreen, un libro che induce a riflettere e a chiedersi come mai le cose non siano cambiate nel corso di più di 80 anni di storia. Scout, Jem e Atticus rappresentano quel progresso, quella speranza, quel desiderio di riscatto che in realtà tardano ancora oggi a completare il loro percorso e la loro evoluzione. Ed oltre loro, la siepe....c’è il buio.

Vedi tutte le 87 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione