C'era una volta il signor Bach

Laura Allasia,Silvia Camodeca,Alessandra Quesada

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Anno edizione: 1985
In commercio dal: 1 agosto 2002
Pagine: 96 p., ill.
  • EAN: 9788877010032

€ 10,45

€ 11,00
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

C'era una volta il signor Bach

Laura Allasia,Silvia Camodeca,Alessandra Quesada

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


C'era una volta il signor Bach

Laura Allasia,Silvia Camodeca,Alessandra Quesada

€ 11,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

C'era una volta il signor Bach

Laura Allasia,Silvia Camodeca,Alessandra Quesada

€ 11,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


recensione di Lorandi, A., L'Indice 1986, n. 5

Titolo e illustrazione di copertina fanno subito pensare ad un libro per bambini: e per bambini decisamente piccoli, dai sei agli otto-dieci anni al massimo. All'interno le tinte tenere delle illustrazioni, il tratto del disegno, il tono discorsivo, confidenziale, carico di attese, delle primissime pagine del testo, gli schemi colorati e divertenti si alternano a serissime fotografie di esecutori famosi del nostro tempo, a vere partiture musicali, a catalogazioni didattiche, a riproduzioni di documenti e stampe antiche, costituendo uno strano impasto atto a stimolare la curiosità di chi prenda tra le mani questo volume.
Volume che in modo speciale sollecita chi, praticando musica fin dall'infanzia, ha invano cercato per sé dapprima, e per i propri figli in seguito, pubblicazioni divertenti e insieme competenti sulla musica. Biografie romanzate, narrazioni cariche di mistero, pettegolezzi, facili apologie, luoghi comuni, ricorrono frequentemente nella letteratura non specialistica sui musicisti, forse nella convinzione di introdurre più facilmente l'incauto quanto incolto lettore alla conoscenza ed alla comprensione del linguaggio musicale in generale e dei suoi più noti esponenti in particolare. La deduzione più ovvia da trarre è senz'altro quella che progetta, accanto alla pratica strumentale ed all'ascolto diretto e assiduo, la lettura di pubblicazioni solo specialistiche o documenti d'epoca, non altro.
Ecco perché A. Basso nella prefazione individua acutamente quale maggior pregio del libro l'esservi 1/2musicaÈ: 1/2Un profilo di Bach, per quanto agile e sommario, deve tener conto, oltre che della vita, anche e soprattutto delle opere e per discorrere di queste ultime con una certa proprietà di linguaggio è necessario sovente utilizzare termini non sempre di pronta comprensioneÈ (p. 9). Questa pubblicazione costituisce un momento importante nella letteratura per l'infanzia, tanto più in quanto Bach, musicista e uomo di un mondo tanto lontano dalle concrete esperienze dei nostri figli, è senz'altro uno dei musicisti più difficili da comprendere e conoscere appieno.
1/2C'era una voltaÈ, quindi: le primissime pagine, con tono discorsivo, sanno senza alcun dubbio catturare l'attenzione anche dei più piccoli. Ma non è possibile mantenere la levità della favola quando si vuole concentrare, in meno di trenta pagine, la biografia di J.S. Bach, anche se peggio sarebbe stato dilungarvisi. Ne risulta comunque una figura ben delineata, ricca di umanità, arguta, immersa costantemente in tutto quanto costituisce la musica. Tuttavia la lettura non è facile: luoghi, eventi, situazioni, rapporti, funzioni non sono chiare al lettore nuovo: il bisogno di essere sintetici porta a dare per scontate informazioni di carattere storico e competenze specificamente musicali. Un solo esempio: che sanno, i nostri bambini, italiani e di educazione cattolica, della guerra dei contadini, di Thomas Muntzer, della libera città di Muhlhausen? Anche se non è questa la sede per colmare lacune di carattere storico, i lettori non potranno capire di quali e quanti significati siano carichi questi riferimenti. È forse da ritenersi scontato che tutti sappiano che cosa significa 1/2musica da cameraÈ? 1/2Stile franceseÈ? È vero che, già presente in alcune note della prima parte, l'informazione specificamente musicale dispone di tutta la seconda, titolata: "La musica di J.S. Bach".
Quasi metà volume è dedicato alla chiarificazione degli elementi fondamentali del linguaggio musicale, all'illustrazione di strumenti, voci e forme dell'epoca, all'analisi della partitura di alcuni brani, illustrati con schemi a colori che pongono in evidenza gli sviluppi tematici e le loro implicazioni: ma i termini sono ancora più specialistici e sicuramente incomprensibili ai più. Ci pare che in sostanza, proprio quella parte che costituisce lo specifico del libro rischi di essere, in ultima analisi, la meno comprensibile, pienamente chiara solo a chi già conosce e possiede gli strumenti culturali necessari per comprenderla.
Non si scoraggino n‚ lettori n‚ autori: la nostra non è una critica rivolta alle loro fatiche, bensì l'ennesima verifica delle gravi conseguenze dovute alle antiche lacune della scuola italiana, che discrimina ancora oggi l'educazione musicale di base al punto da bloccare e limitare la crescita culturale delle nuove generazioni. Un testo come questo, che si scosta dalla pessima abitudine di spacciare come storia il pettegolezzo, come chiarezza il semplicismo e la banalità, e si propone con coraggio, con garbo, con discrezione, finisce, nel nostro paese, per non avere fruitori. Troppo incompleto per esperti, troppo incomprensibile per i non addetti ai lavori.
Solo chi ha lavorato nella scuola in particolare in quella dell'obbligo sa cosa sia l'incompetenza musicale dell'italiano in generale: e si spiega anche perché i vari ministri che si succedono alla Pubblica Istruzione, in quanto già fruitori di questo tipo di scuola, abbiano in comune una profonda ignoranza del fatto musicale, tanto nelle sue implicazioni artistiche che in quelle pedagogiche, e nulla facciano per migliorare le sorti dell'educazione musicale.
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali