Categorie

László Mérö

Traduttore: E. Ioli
Editore: Dedalo
Collana: La scienza nuova
Anno edizione: 2000
Pagine: 352 p. , ill.
  • EAN: 9788822002105


scheda di Andreozzi, L. L'Indice del 2000, n. 12

La teoria dei giochi nacque alla fine degli anni venti con alcuni lavori di Émile Borel e John von Neumann, ma divenne una disciplina accademica solo nel 1944, quando lo stesso von Neumann, insieme a Oskar Morgenstern, pubblicò Theory of Games and Economic Behavior. Alcuni anni dopo, nel 1957, il filosofo Richard B.
Braithwaite tentò una prima applicazione dei risultati ottenuti in quegli anni dai teorici dei giochi ai problemi della filosofia morale. Da allora nei paesi di lingua inglese le applicazioni della teoria dei giochi all'etica e alla filosofia politica si sono succedute a un ritmo più o meno costante. La filosofia continentale è rimasta in larga misura estranea a questa tradizione, probabilmente a causa della scarsa penetrazione delle filosofie ispirate all'utilitarismo e al contrattualismo, e del poco interesse dei filosofi per le discipline scientifiche. Questo libro, scritto da un matematico ungherese e pubblicato originariamente a Budapest, costituisce dunque una piacevole novità. L'autore propone una rassegna piuttosto esauriente dei risultati ottenuti dai teorici dei giochi che potrebbero interessare il filosofo politico e morale. Anche se le teorie sottostanti sono solitamente piuttosto complesse, la lettura del libro di Méró non richiede alcuna conoscenza di matematica che vada oltre le quattro operazioni. Anche i lettori con un interesse per la filosofia politica e morale che non abbiano alcuna nozione di teoria dei giochi leggeranno sicuramente con piacere questo libro. Essi devono tuttavia essere avvertiti del fatto che le applicazioni "filosofiche" della teoria dei giochi sono da molti anni una grande industria accademica sia in Inghilterra sia negli Stati Uniti, e che, sfortunatamente, la bibliografia del libro di Méró non contiene alcun riferimento a questa enorme letteratura.

Luciano Andreozzi