Camanchaca - Diego Zúñiga - copertina

Camanchaca

Diego Zúñiga

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: F. Niola
Collana: Liberamente
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 30 agosto 2018
Pagine: 125 p., Brossura
  • EAN: 9788883733321
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 11,90

€ 14,00
(-15%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Camanchaca

Diego Zúñiga

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Camanchaca

Diego Zúñiga

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Camanchaca

Diego Zúñiga

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Camanchaca ci parla della fragilità delle famiglie, dei segreti, delle bugie e dei silenzi che, a volte, sono l'unico legame che le tiene insieme

«Quello che colpisce di più, in questa storia breve, è la grazia del racconto, è il candore con cui questa specie di orfano con genitori vivi vorrebbe salvare i genitori dall'averlo consegnato a una vita con dentro così poco» - Andrea Bajani, la Repubblica

«Un romanzo che colpisce in profondità: nonostante la brevità, ha la forza di un pugno ben assestato» - Publishers Weekly

«Diego Zuñiga è l'autore di uno straordinario romanzo d’esordio. Camanchaca è scritto con una prosa austera e laconica, frammentaria come i brandelli attraverso i quali scorgiamo il paesaggio dietro la nebbia» - Patricio Pron Su una strada che sembra non finire mai, da Santiago del Cile a Tacna, in Perù, un ragazzo goffo e introverso viaggia con suo padre a bordo di un vecchio pick-up per andare a curarsi i denti. Mentre il paesaggio desertico, propizio ai miraggi e alle allucinazioni, scorre dal finestrino il protagonista ricorda e domanda, interroga il padre, riflette sulle risposte della madre rimasta a Santiago, ripensa ai deliri apocalittici del nonno, vaglia le diverse versioni sulla misteriosa scomparsa dello zio Neno e della cugina. Ascolta e registra, più che parlare, e la narrazione sembra emergere dalla camanchaca - una parola intraducibile che fa riferimento a un particolare tipo di nebbia che cala improvvisa sul deserto di Atacama nascondendo ogni cosa - per lasciarci intravedere brandelli di realtà nascosta, ombre e delitti. Con la voce poetica e malinconica di un adolescente Camanchaca ci parla della fragilità delle famiglie, dei segreti, delle bugie e dei silenzi che, a volte, sono l'unico legame che le tiene insieme.

Ha quasi dieci anni l’unico romanzo, breve, brevissimo, del cileno Diego Zuniga edito in Italia. I più attenti si saranno accorti che dal 2015, anno della sua prima pubblicazione in Italia, è stato tradotto due volte: da Vincenzo Barca, per Caravan edizioni, col titolo Passeremo il deserto, e più di recente da Federica Niola, per la Nuova Frontiera, che ha preferito mantenere l’intraducibile titolo originario, Camanchaca (125 pagine, 14 euro). Cos’è la Camanchaca? Una particolare nebbia, misteriosa, umida e fitta, caratteristica del deserto di Atacama, in Cile, un fenomeno improvviso che impedisce di vedere le stelle e non dà punti di riferimento, metafora della storia di un paese, il Cile, e della memoria annebbiata, tra silenzi e reticenze, sugli anni di Pinochet, sanguinario dittatore dai delitti in gran parte impuniti.

Un goffo universitario sovrappeso, figlio di genitori divorziati, con gravi problemi ai denti, viaggia in auto col padre, da Santiago del Cile fino a Tacna, in Perù, passando per Iquique, e dunque attraversando anche il deserto di Atacama. Frasi secche e periodi brevi costituiscono più che altro mezze paginette asciutte e singhiozzanti, ma all’agilità della prosa di Zuniga (poco più che trentenne) fa da contraltare una potenza rara. È opposto il destino dei genitori del protagonista: dal nucleo familiare a pezzi è uscita peggio la madre, che sembra incapace di riprendersi, mentre il padre si è rifatto una vita, con una nuova moglie, giovane e bella, e un altro figlio. Lui, il ragazzo, sogna di diventare giornalista sportivo (registra radiocronache inventate), e prova a mettere assieme frammenti di memoria, cercando di ricordare la morte di uno zio, Neno, la scomparsa di una cugina, il nonno testimone di Geova, che annunciava quotidianamente l’apocalisse. Frattanto il viaggio prosegue, col protagonista che sogna di avere col padre qualche forma di comunicazione e, tra realtà, sogni e “interviste” alla madre sul passato, cerca risposte che colmino le sue domande.

L’allegoria del Cile, il deserto emotivo di una nazione, che fa i conti con versioni edulcorate della storia, o con frammentari resoconti non ufficiali, è evidente. Il passato familiare (tra vuoti e incongruenze) che il ragazzo vuol comprendere sfugge, è una strada a ostacoli, come il viaggio verso nord che fa con il padre (che vuol portarlo in Cile per fargli curare i denti): il tragitto deve cambiare perché la strada che costeggia il mare è interrotta. E su quella che può sembrare una classica road story, Zuniga innesta, oltre a una metafora politica, la storia di un corpo che si vuol punire (mangiando), di un’anima candida e inquieta che soffre, del desiderio di perdersi nel deserto, di perché che non sempre avranno una spiegazione.

Recensione di Giovanni Leti

  • Diego Zúñiga Cover

    Diego Zúñiga (1987) è nato a Iquique, in Cile. Giornalista e scrittore, è autore dei romanzi, Camanchaca e Racimo, e della raccolta di racconti Niños héroes. Nel 2009 ha vinto il premio Juegos Literarios Gabriela Mistral e nel 2013 si è aggiudicato il premio del Consejo Nacional de la Cultura y las Artes del Cile, assegnato alla migliore opera letteraria. In Italia ha pubblicato Passeremo per il deserto (Caravan Edizioni, 2015) e Camanchaca (La Nuova Frontiera, 2018). Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali