DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
Canne al vento - Grazia Deledda - copertina

Canne al vento

Grazia Deledda

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: B. Rombi
Editore: Garzanti
Collana: I grandi libri
Edizione: 3
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 ottobre 2002
Pagine: XXVIII-215 p., Brossura
  • EAN: 9788811365518
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 7,65

€ 9,00
(-15%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Canne al vento

Grazia Deledda

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Canne al vento

Grazia Deledda

€ 9,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Canne al vento

Grazia Deledda

€ 9,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 9,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La narrativa della Deledda, posta ora nella scia del verismo di Verga, ora accostata al decadentismo dannunziano, racconta di forti vicende d'amore, di dolore e di morte, nelle quali domina il senso religioso del peccato e la tragica coscienza di un inesorabile destino. Nella sua prosa si consuma la fusione carnale tra luoghi e figure, tra stati d'animo e paesaggio, tra gli uomini e la terra di Sardegna, luogo mitico e punto di partenza per un viaggio dell'anima alla scoperta di un mondo ancestrale e primitivo.
3,75
di 5
Totale 16
5
5
4
7
3
1
2
1
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Elsa

    11/02/2019 18:45:18

    Bellissimo e coinvolgente racconto, molto scorrevole. Affascinanti descrizioni dei paesaggi sardi. Riti d’altri tempi legati a rassegnazione, tradizioni religiose, credenze popolari e sullo sfondo il servo Efix e il suo desiderio di espiare un reato inconfessabile.

  • User Icon

    Lisa

    11/12/2018 21:02:44

    Un libro che trasuda poesia da ogni frase. La trama semplice e lineare è esaltata dalla prosa scorrevole ed emozionante della Deledda. Senza tempo.

  • User Icon

    Iaia1970

    30/11/2018 10:04:19

    Rispecchia in maniera esaustiva luoghi e momento storico in cui si svolge l’azione

  • User Icon

    Massimiliano

    23/09/2018 17:46:14

    Il delicato cammino d’espiazione di un servo fedele, al ruolo, al destino che l’accompagna e lo schiaccia. Il vento che s’alza invadente e piega le vite dei personaggi, fragili canne nel campo arido della vita. Un antico ricamo, delicato, che disegna figure e luoghi distanti, eppure così immediati nello scorgersi vicini a chi legge. Una scrittura intrisa di poesia e dolore. Un destino intriso di poesia e dolore.

  • User Icon

    Irma

    21/09/2018 17:41:16

    Lo considererei un libro denso! C'è una particolare attenzione nella descrizione di odori e persone, di paesaggi senza tempo, vengono trattati temi come la fragilità umana, l’amore, l’onore, la povertà e l’amara consapevolezza di un destino già segnato. Interessante è la visione della vita in Sardegna nei primi del 900. Il tutto però non lo descriverei come minuziosità ma, appunto, come densità.

  • User Icon

    angelo

    05/09/2018 13:52:52

    Ingredienti: un servo anziano e devoto di una famiglia nobiliare in declino, tre sorelle zitelle in un piccolo paesino sardo, un mondo rurale al tramonto fatto di ritmi lenti e ricordi passati, l’arrivo dal continente di un nipote spiantato e sprovveduto a turbare la quiete. Consigliato: a chi sa piegarsi alle avversità del destino senza crollare, a chi ama la Sardegna meno mondana e litoranea ma più faticosa e aspra.

  • User Icon

    Elisabetta

    02/08/2015 15:04:28

    Si dice che Grazia Deledda si ispirasse a Verga, il mio scrittore italiano prediletto, e forse è per questo che, sul piano stilistico, è la mia scrittrice italiana preferita. Ha un linguaggio talmente delicato e poetico da incantarmi, sebbene io non ami in particolar modo le trame dei suoi romanzi. Sia 'Canne al Vento' che 'L'edera' sono profondamente tristi, oserei dire angoscianti ed è per questo che, nonostante io la consideri una grandissima scrittrice, sono sempre portata a rimandare la lettura dei suoi libri. Se avete la capacità di non farvi troppo coinvolgere, allora leggetela perché ne vale la pena, altrimenti lasciate perdere...

  • User Icon

    Angelo

    24/09/2013 12:41:45

    Quando uscì questo testo, il grande Attilio Momigliano ne tessé gli elogi scomodando addirittura il Dostoevskij dei "Karamazov". Non per infangare la memoria del critico, ma non ho ravvisato un tale spessore nel romanzo della Deledda. Meritano, a mio avviso, le descrizioni del paesaggio sardo, queste piante "magiche" che sembrano quasi sostituirsi al tessuto dialogico del testo. Il resto, tuttavia, passa in secondo piano, in un romanzo che di eclatante ha ben poco.

  • User Icon

    MM

    07/01/2010 19:29:56

    A me questo libro non è piaciuto per niente: il ritmo è lentissimo e la narrazione è estremamente pesante. Inoltre da un certo punto in poi la storia diventa un continuo piagnisteo. Poi soltanto noia e ancora noia.

  • User Icon

    Diego

    29/10/2008 14:18:02

    Sicuramente un libro da leggere e da tenere nella libreria. Scorrevole, piacevole romanzo di ottima fattura per chi legge per il gusto di leggere.

  • User Icon

    sara

    15/02/2008 11:11:36

    Mi è piaciuto molto questo testo. Letterariamente molto diverso dalla narrativa contemporanea e forse un pò appesantito dalla descrizione dei paesaggi, è un viaggio attraverso la fragilità umana che diventa forza nel momento in cui si accetta pienamente il senso di colpa e ci si vuole salvare attraverso l'espiazione.é un'umanità in balia del destino,in cui le convenzioni e le convinzioni valgono più delle scelte e del libero arbitrio, il tutto descritto con una vena di lirismo: SIAMO PROPRIO COME LE CANNE AL VENTO.SIAMO CANNE E LA SORTE è IL VENTO.

  • User Icon

    sdazio

    07/05/2007 14:53:59

    Ho faticato parecchio ad entrare nella musicalità di questo libro, ma poi via via che la vicenda prendeva forma è stato bello lasciarsi suggestionare dalle descrizioni del paesaggio; l’occhio della scrittrice si è fatto mio e i sentimenti hanno colorato il cielo, la terra, la vegetazione, o forse è la Sardegna che trasmette sentimenti colorati? Un libro che suggestiona appunto: pagina dopo pagina cresce l’empatia verso la gente che in esse rivive, recintata in un linguaggio rindondante e delicato. Si arriva ad amare il garzone, il libertino, la vergine aristocratica; ognuno dei quali naufraga nella propria infelicità fin che rimane schiavo del proprio vizio. È servendo con lealtà e dignità il proprio destino che si raggiungerà la serenità.

  • User Icon

    Federica

    05/02/2007 11:16:51

    Ops....viste le recensioni forse non l'ho capito....a me non è piaciuto per niente. L'ho trovato soporifero....

  • User Icon

    ginevra

    08/01/2007 15:58:02

    ..una sardegna che ama i suoi abitanti e mai li lascia aridi di calore.."canne al vento" come "cime tempestose"..scenario differente, ma stessa passione trasmessa.Favoloso!

  • User Icon

    Claudio ROE

    13/11/2004 11:21:08

    Da non perdere... intenso, coinvolgente, vi immergerete in una realtà completamente diversa, non tanto rispetto ai nostri giorni (ovvio!) ma quanto rispetto all'Italia di inizio '900. Perchè in fondo la Sardegna è sempre stata un mondo a sè, e come tale ha saputo affondare delle radici proprie, con una cultura profondamente emotiva e "mitica". E chi meglio della Deledda avrebbe potuto raccontarcela...

  • User Icon

    Duncan

    27/07/2004 17:42:45

    Il libro mi è sembrato molto bello, ben scritto, e con una grande capacità evocativa dei paesaggi e dei ritmi di vita della Sardegna. La storia narrata è triste, ma di una tristezza 'lirica', che comunica insieme angoscia, malinconia e bellezza del vivere. Nel complesso lo reputo da non perdere.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente
  • Grazia Deledda Cover

    Grazia Deledda, premio Nobel per la letteratura, studiò da autodidatta ed esordi come giornalista su riviste di moda. Incrociando influssi veristi e dannunziani, scrisse romanzi e racconti dalla vena etica in cui è descritta la dura vita quotidiana dei compaesani sardi (Canne al vento, Elias Portolu, Marianna Sirca). Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali