Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Capitalismo di rapina. La nuova razza predona dell'economia italiana - Paolo Biondani,Mario Gerevini,Vittorio Malagutti - copertina
Salvato in 18 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Capitalismo di rapina. La nuova razza predona dell'economia italiana
5,04 €
LIBRO USATO
Venditore: LETTORILETTO
5,04 €
Disp. immediata Disp. immediata (Solo una copia)
+ 5,50 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
LETTORILETTO
5,04 € + 5,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
LETTORILETTO
5,04 € + 5,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Capitalismo di rapina. La nuova razza predona dell'economia italiana - Paolo Biondani,Mario Gerevini,Vittorio Malagutti - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Le manovre intorno a Telecom Italia, il crac della Parmalat di Tanzi, l'ascesa dei nuovi finanzieri e non solo: il libro racconta la storia sotterranea del "capitalismo di rapina". I percorsi occulti del denaro, un sottobosco poco illuminato dagli articoli dei giornali, che secondo gli autori spesso non vanno oltre i semplici verbali d'interrogatorio o le intercettazioni telefoniche. Gli autori seguono le tracce dei soldi, entità resa ormai sempre più astratta, tra conti bancari e giochi di sponda in Borsa, fino a ipotizzare complicità ad altissimo livello nelle grandi banche, nelle istituzioni, nel mondo politico, nelle autorità di controllo. Un'affollatissima galleria di personaggi: Fazio, Fiorani, Ricucci, Coppola, Gnutti, tutti finiti sotto i riflettori dei media per effetto delle inchieste giudiziarie, alle cui spalle vive e lavora una folla di banchieri, avvocati, fiduciari. Sono loro a essere definiti come i gran sacerdoti del capitalismo di rapina.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2007
262 p., Brossura
9788861900233

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(8)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(8)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
dany
Recensioni: 5/5

In Italia nn fai niente se nn 6 leccapiedi d qualke politico. xkè politica, economia, e finaza da sempre in questo paese vanno d pari passo. dove c'è 1 sicuro trovi anke le altre 2...

Leggi di più Leggi di meno
michele68
Recensioni: 5/5

Sono d’accordo con il buon compagno di letture Dudosky che cita “L’affare Telecom” di Oddo & Pons, che ho acquistato, ma non ancora (mea culpa) letto, che insieme a “Licenziare i padroni?” di M.Mucchetti credo siano propedeutici alla lettura/comprensione di “Capitalismo di rapina”. Cosa posso dire: complimenti agli Autori, ennesima testimonianza di ottimo giornalismo di inchiesta per il quale, bisogna ammettere, in Italia ci si impegna per dargliene da indagare! Trovo che i nostri ruggenti e ruspanti imprenditori, manager e finanziatori, padani e non, che tentano di portare a termine, generalmente con i soldi di qualcun altro, le loro imprese, siano genuini anche nel lato faceto, infatti colgo aspetti e atteggiamenti che spesso stridono con il contesto ambientale e le peculiarità personali, per questo mi fanno sorridere (e sottolineo sorridere, non ridere). Possiamo definire le vicende descritte nel libro come “prologo in scala domestica” della crisi globale che stiamo attraversando? Fatte ovviamente le debite proporzioni alcuni distinguo, penso di sì, riferendomi in particolare a certe peculiarità, come le commistioni tra finanza, politica, economia e “sommerso”, che nel nostro Paese trovano un habitat più confortevole che altrove.

Leggi di più Leggi di meno
Dudoski
Recensioni: 5/5

Meno tecnico de L'affare Telecom, ma ad esso complementare. Da leggere assolutamente per comprendere almeno una parte delle operazioni occulte che stanno affossando i piccoli risparmiatori per garantire centinaia di milioni di euro a "pochi eletti", ovviamente impuniti. Il prezzo della conoscenza è, come al solito, profonda indignazione e rabbia. P.s. Il solito ps scontato: chissà come mai di queste vicende in televisione si è detto poco o nulla; chissà come mai la lettura e la cultura in Italia stanno inabissandosi sempre più...

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(8)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore