Carmen

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Georges Bizet
Direttore: Claudio Abbado
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 10 febbraio 2005
  • EAN: 0028947753421
Contiene il libretto dell'opera.
Disco 1
1
Sur la place chacun passe
2
On Your Feet or on Your Knees
3
Death or Glory
4
Born to Raise Hell
5
Bad Woman
6
Lost in the Ozone
7
We Bring the Shame
8
Jumpin' Jack Flash
9
Mais nous ne voyons pas la carmencita
10
Quand je vous aimerai?
11
Carmen, sur tes pas nous nous pressons tous
12
Monsier le brigadier
13
Votre mere, je la voir
14
Ma mere, je vois
15
Come noi nessuno al mondo (feat. Annalisa Minetti)
16
Siamo ancora noi
17
Gli amori
18
Se una donna se ne va
19
L'amore è... amare l'amore
20
Come noi nessuno al mondo
21
Clandestino
22
Vous avez quelque chose a nous dire
23
Tout est bien alors
24
Votre toast... je peux vous le rendre
25
Nous avons en tete une affaire
26
Amoureuse... ce n'est pas une raison, cela
Disco 2
1
Je vais danser en votre honneur
2
Burner
3
I Am the Sword
4
Don't Let Daddy Kiss Me
5
Liar
6
I'm the Man
7
Devils
8
Halte! Nous allons nous arreter ici
9
Melons!
10
Carreau, pique... la mort!
11
Parlez encore, parlez, mes belles
12
Eh bien, j'avais raison
13
Quant au douanier, c'est notre affaire
14
Nous y sommes
15
Il treno va
16
Sicuri sicuri
17
Davvero
18
Sei qui
19
W Maddalena
20
Ninannao'
21
L'italiano
22
Si tu m'aimes, Carmen
23
C'est toi? C'est moi!
  • Georges Bizet Cover

    Compositore francese. Nato in una famiglia di musicisti, cominciò a studiare solfeggio all'età di quattro anni col padre Adolfo, professore di canto e modesto compositore. A nove anni fu allievo di A.F. Marmontel; nel 1848 entrò al conservatorio di Parigi, dove studiò composizione e fuga con P.J. Zimmermann. Questi veniva spesso sostituito da Gounod, il cui influsso è avvertibile nelle parti melodiche delle opere di B., non esclusa la Carmen. Dopo la morte di Zimmermann (1853), B. fu allievo di J. Halévy, del quale sposò poi la figlia. I suoi primi lavori gli valsero alcuni premi: l'«Offenbach» nel 1856, il «Prix de Rome» nel 1857. Dal 1857 al 1860 fu a Roma, dove scrisse l'opera buffa Don Procopio , di evidente ispirazione italiana. Il soggiorno italiano esercitò su B. una profonda influenza,... Approfondisci
  • Placido Domingo Cover

    Tenore spagnolo. Figlio d'arte, esordì giovanissimo nella compagnia di zarzuelas dei genitori. Diplomatosi in pianoforte e composizione, si dedicò interamente al canto dal 1959, mettendosi in luce nel 1966 in Carmen a New York. Il caldo timbro vocale, l'intelligenza musicale (in varie occasioni ha diretto opere egli stesso) e le non comuni doti sceniche ne hanno fatto il maggiore tenore lirico-drammatico degli ultimi decenni. Ha affrontato, anche a rischio di minare la sua voce, un repertorio sconfinato (da Otello e Don Carlos a Werther, Lohengrin e Parsifal), e vanta una delle più ampie discografie di cantante lirico. Approfondisci
  • Teresa Berganza Cover

    Mezzosoprano spagnolo. Dal suo esordio (Madrid 1955), si è dedicata prevalentemente al melodramma classico (Mozart e Rossini), interpretato con intelligenza scenica e finezza vocale. Nonostante il limitato volume di voce, l'oculatezza delle scelte artistiche e l'accurata preparazione le hanno permesso di mantenere a lungo livelli di eccellenza, contribuendo da protagonista al recupero filologico del Rossini comico (Cenerentola, Italiana, Barbiere), nei cui personaggi ha infuso tratti di elegia e di malizia che hanno segnato una svolta nella storia dell'interpretazione canora. Famosa è anche rimasta la sua Carmen, ricondotta, sotto la guida di Abbado, alla sua originaria dimensione di opéra-comique. Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali