Il castello di Otranto - Horace Walpole - copertina

Il castello di Otranto

Horace Walpole

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Collana: Oscar classici
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 29 gennaio 2002
Pagine: 304 p.
  • EAN: 9788804503323
Salvato in 48 liste dei desideri

€ 4,86

€ 9,00
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Edito per la prima volta nel 1764, «Il castello di Otranto» è il primo esempio di romanzo gotico. Inaugura quel gusto per un Medioevo notturno e sepolcrale, popolato di terrificanti fantasmi e di eventi prodigiosi che influenzerà profondamente tutta la letteratura europea. Scriveva Walpole: «Le visioni sono sempre state la mia terra e, lungi dall'essere invecchiato abbastanza da questionare sulla loro vacuità, sono prossimo a credere che non ci sia saggezza più grande di scambiare ciò che chiamiamo la realtà della vita con i sogni. Antichi castelli, antichi quadri, antiche storie e le chiacchiere degli anziani ci riportano a vivere in secoli passati che non possono deluderci».
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,14
di 5
Totale 7
5
1
4
2
3
2
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sandro Gramm. '74

    07/03/2019 17:46:06

    Romanzo nettamente sopravvalutato, se può suscitare interesse per l'innegabile valore storico, a livello artistico è invece decisamente scadente, la trama non regge, lo stile è grossolano, l'atmosfera poco all'altezza.

  • User Icon

    Valerio

    23/09/2018 21:07:00

    Il mio giudizio è positivo, ma effettivamente dopo una prima parte intrigante la storia prosegue con molti dialoghi e poche descrizioni degli ambienti in cui si svolge la storia. Naturalmente si tratta di una pietra miliare della letteratura gotica, non peraltro perché rappresenta praticamente il capostipite di questo genere letterario, che da qui in avanti riscuoterà molto successo. Buona l'edizione con una copertina molto affascinante.

  • User Icon

    gabriele

    10/07/2011 14:23:23

    Stupendo. Consigliato! :)

  • User Icon

    ziomio

    28/07/2010 17:48:20

    Più che di un romanzo breve si tratta secondo me di una sceneggiatura visto che il 90% di questo libro è composto da dialoghi. Ha un buon ritmo ma manca completamente di descrizioni, e il finale mi è sembrato un po' troppo fiabesco (almeno per i miei gusti). Il voto giusto sarebbe 2/5 ma aumento di un punto la mia votazione perchè il buon Walpole, con questo libro, ha dato inizio al filone del gotico (che ha come capolavoro principale il DRACULA di STOKER). Non è da tutti riuscire a inventare un genere letterario.

  • User Icon

    danypicci87

    23/03/2010 15:14:19

    A me invece è piaciuta di più la parte finale... all'inizio pare un romanzo picaresco, e anche la narrazione si fonda su un seguito incessante di botta e risposta. Nel complesso intrigante, senza pensare al fatto che è stato scritto a metà del '700! Mi è piaciuto, ma se devo compararlo con altre opere... perde.

  • User Icon

    Antonio

    27/11/2007 14:25:05

    Il primo terzo del romanzo è intrigante, ma poi si perde, a mio avviso, in dialoghi prolissi ed appesantiti da un linguaggio troppo lontano dal lettore d'oggi, diventando a tratti noioso. Privo di descrizioni, il Castello di Otranto poggia su superstizioni e credenze che oggi suscitano ilarità e non la paura che dovrebbe, invece, infondere nel lettore (moderno). Una lettura evitabile se non costituisse il primo esempio di romanzo gotico da cui attingerà la letteratura europea.

  • User Icon

    Riccardo

    29/04/2007 19:57:40

    Il romanzo gotico per eccellenza. Non è proprio il massimo per i lettori smaliziati d'oggi, ma sicuramente da leggere per tutti coloro che volessero conoscere tale genere romanzesco dalle ... origini. Un consiglio spassionato: leggete subito dopo "Il Monaco" di Lewis, non ve ne pentirete !!!

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Horace Walpole Cover

    (Londra 1717-97) scrittore inglese. Figlio del primo ministro Robert Walpole, studiò a Eton e a Cambridge e compì poi un lungo viaggio in Europa insieme al poeta Th. Gray. Membro del parlamento dal 1741 al 1748, acquistò nel 1747, a Twickenham, nei sobborghi di Londra, una casa che trasformò in uno stravagante maniero, detto Strawberry Hill, che è forse l’esempio più famoso di architettura neogotica settecentesca. Appassionato collezionista, studioso di storia, W. è autore di varie opere di curiosità erudita, ma è soprattutto l’iniziatore del romanzo gotico. Nel Castello di Otranto (The castle of Otranto, 1764), che tutta l’Europa lesse e imitò in vari modi, W. ha creato uno scenario di innegabile suggestione, fatto di paesaggi notturni, di cieli tempestosi, di passaggi segreti e rumori misteriosi,... Approfondisci
Note legali