Il cavallo rosso - Eugenio Corti - copertina
Il cavallo rosso - Eugenio Corti - 2
Il cavallo rosso - Eugenio Corti - 3
Salvato in 58 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Il cavallo rosso
12,96 € 24,00 €
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
Il cavallo rosso
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
12,96 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
22,80 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
22,80 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
12,96 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Il cavallo rosso - Eugenio Corti - copertina
Il cavallo rosso - Eugenio Corti - 2
Il cavallo rosso - Eugenio Corti - 3
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Uscito nel Maggio 1983, "Il cavallo rosso" è stato subito accolto dai lettori e dai critici non condizionati da ideologie, come un grande caso letterario; tale si è confermato con il succedersi delle edizioni. Le sue vicende romanzesche e insieme vere, si intrecciano inestricabilmente con i grandi avvenimenti che hanno sconvolto il mondo tra il 1940 e il 1974. Catturato dalla trama densissima, il lettore compie di pagina in pagina l'esperienza straordinaria consentita dalla grande letteratura: gioisce, soffre, ride, piange, cresce insieme ai protagonisti e gli altri personaggi del romanzo e, nel contempo, si accorge di diventare più chiaro a sè stesso, più consapevole del perché della vita e del significato del mondo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

24
2007
5 febbraio 2008
1280 p., Brossura
9788881552351

Valutazioni e recensioni

4,54/5
Recensioni: 5/5
(59)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(47)
4
(3)
3
(3)
2
(6)
1
(0)
francesca
Recensioni: 4/5

L’ho letto anni fa su consiglio della mia ex professoressa di italiano del liceo. Ricordo che mi era piaciuto e, nonostante le numerose pagine, lo avevo trovato scorrevole

Leggi di più Leggi di meno
Simone
Recensioni: 2/5

E' un romanzo poderoso, denso, commovente quanto tremendamente gravato dal peso della visione dell'autore. Una visione che finisce per non essere inglobante, ma respingente. Quando Corti racconta i suoi personaggi, il contesto brianzolo, la natura e il mondo della prima metà del Novecento, lo fa con un amore e una partecipazione che stregano il lettore. Così come, nelle pagine dedicate alla guerra, riesce a trovare un toccante equilibrio tra narrazione cronachistica e ritratto del dolore umano. Tutto questo, però, viene inficiato dall'ultimo terzo del romanzo (quello ambientato dopo la fine della guerra), nel quale Corti sembra vomitare tutto l'odio che ha nutrito per il comunismo e per i propri insuccessi letterari, secondo lui causati dal suo essere anti marxista. E il cattolicesimo che lui erge come simbolo di purezza e di difesa dalle barbarie rosse, finisce per essere un cristianesimo chiuso e non comprensivo delle ragioni, per quanto errate, degli altri. I personaggi non cristiani sono ritratti in modo manicheo, ridotti a bozzetti. Tutto ciò che non è cristiano, è malvagio. In questa predica violenta si perde tutta la forza narrativa dell'autore, e il libro si sgretola e diventa irritante. Qua e là persino un po' ridicolo nel suo inveire contro il mondo che cambia. Gide, Grossman e Israel Singer hanno denunciato gli orrori e i fallimenti del Comunismo con ben altra, e più ponderata, incisività.

Leggi di più Leggi di meno
antonio staffetti
Recensioni: 5/5

Mi piacerebbe dire qualcosa di intelligente ma.... anche se ogni anno leggo oltre 50 libri mi vergogno, mi vergogno di aver letto questo libro a 54 anni, mi vergogno di aver ignorato questo scrittore per tanto tempo. Perché non ho conosciuto prima Eugenio Corti?

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,54/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(47)
4
(3)
3
(3)
2
(6)
1
(0)

Conosci l'autore

Eugenio Corti

1921, Besana in Brianza

Studia al collegio San Carlo di Milano ma nel 1941, dopo che l'Italia entra in guerra, Corti su arruola e diventa sottotenente d'artiglieria. Nel 1947 si laurea in Giurisprudenza. Tra le sue opere di narrativa si ricorda Il cavallo rosso (1983), I più non ritornano (1947), e Il Medioevo e altri racconti (2008). Tra i saggi Processo e morte di Stalin - tragedia (1962), Il fumo nel tempio (1996).Nel 2000 ha ricevuto il premio internazionale «Al merito della cultura cattolica»; nel 2007 l’Ambrogino d’oro, da parte del Comune di Milano; nel 2009 il Premio Isimbardi della Provincia di Milano e nel 2010 il Premio per meriti culturali della Regione Lombardia.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore