Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La cena - Herman Koch - copertina

La cena

Herman Koch

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Giorgio Testa
Editore: BEAT
Collana: BEAT
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
In commercio dal: 18 maggio 2011
Pagine: 255 p., Brossura
  • EAN: 9788865590010
Salvato in 106 liste dei desideri

€ 8,55

€ 9,00
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

La cena

Herman Koch

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La cena

Herman Koch

€ 9,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La cena

Herman Koch

€ 9,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 6,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Due coppie sono a cena in un ristorante di lusso. Chiacchierano piacevolmente, si raccontano i film che hanno visto di recente, i progetti per le vacanze. Ma non hanno il coraggio di affrontare l'argomento per il quale si sono incontrati: il futuro dei loro figli. Michael e Rick, quindici anni, hanno picchiato e ucciso una barbona mentre ritiravano i soldi da un bancomat. Le videocamere di sicurezza hanno ripreso gli eventi e le immagini sono state trasmesse in televisione. I due ragazzi non sono stati ancora identificati ma il loro arresto sembra imminente, perché qualcuno ha scaricato su Internet dei nuovi filmati, estremamente compromettenti. Paul Lohman, il padre di Michael, si sente responsabile. Si riconosce nel figlio perché hanno molto in comune, non ultima l'attrazione per la violenza. Non può lasciare che trascorra la sua vita in galera. Serge, il fratello di Paul, è il padre dell'altro ragazzo, il complice. Secondo i sondaggi Serge Lohman è destinato a diventare il nuovo Primo ministro olandese. Se l'omicidio verrà rivelato, sarà la fine della sua carriera politica. Babette, la moglie di Serge, sembra più interessata ai successi del marito che al futuro del proprio ragazzo. Claire, la moglie di Paul, vuole proteggere il figlio a ogni costo. Ma quanto sa di ciò che è realmente accaduto? Due coppie di genitori per bene durante una cena in un bel ristorante. Cosa saranno capaci di fare per difendere i loro figli?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,44
di 5
Totale 84
5
17
4
27
3
23
2
11
1
6
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    MarLan

    10/02/2021 17:13:30

    E' sempre a tavola che avvengono gli scontri, le riappacificazioni , le confessioni e le scoperte di scomode verità in una famiglia. All'insegna del celeberrimo incipit di Tolstoy che sottolineava l'unicità della famiglia infelice rispetto alla famiglia felice stereotipata, qui ritroviamo due coppie , due fratelli e due mogli a cena. Una cena direi chiarificatrice dei veri rapporti malcelati e distorti di queste famiglie che oggi si definiscono disfunzionali, ma dall'apparenza perfetta. Le problematiche irrisolte, la competizione tra fratelli diversi , tutto verrà a galla, ma anche la peggiore famiglia farà muro e difenderà i suoi figli fino alla fine. La difesa ad oltranza dei figli scapestrati di fronte all'evidenza crea nel lettore una riflessione sul senso della famiglia e i valori che dovrebbe custodire. Direi inquietante, ma si legge tutto d'un fiato.

  • User Icon

    Valentina

    31/01/2021 19:02:52

    Lettura a volte difficile per il troppo dilungamento delle scene, ma le tematiche che affronta sono toste e attuali. Anche se si fa fatica ad arrivare alla fine, merita di essere letto perché fa riflettere.

  • User Icon

    Anto

    01/10/2020 20:55:45

    Due coppie, composte da due fratelli e due cognate, hanno organizzato una cena in uno dei più importanti e costosi ristoranti della città. Uno dei due fratelli, Serge, è candidato come premier alle elezioni che si terranno in Olanda da lì a sette mesi. Egli è un uomo dal piglio sicuro, apprezzato dagli elettori e guardato da tutti con molta ammirazione e rispetto. L'altro fratello, Paul, voce narrante della storia, è un ex professore di storia, forse un po' troppo turbolento e un po' troppo ostile nei confronti del congiunto. I quattro, riuniti allo stesso tavolo, sono l'emblema della famiglia felice. Ma l'apparenza inganna! La riunione familiare è stata fatta per una ragione ben precisa: c'è da discutere del futuro dei rispettivi figli. Tutti conoscono il perchè di questa riunione e cosa ci sia in ballo, ma ognuno cerca di negare la realtà anche contro ogni evidenza...e fino a scatenare i più abietti istinti, mascherandoli dietro la giustificazione della protezione filiale. Un libro che coinvolge, che tratta un tema importante ed attuale, ma, anche se la letteratura può permettersi degli eccessi, non mi è affatto piaciuto il messaggio che sembra lanciare.

  • User Icon

    Michela

    02/09/2020 09:18:25

    Un libro che mette a nudo l'egoismo, la spregiudicatezza e lo spirito machiavellico dell'uomo dell'età moderna. Un rapporto genitori figli deludente e un rapporto fra fratelli irritante. Leggermente noioso in certi tratti. Nel complesso, discreto.

  • User Icon

    Giuly

    26/08/2020 14:31:51

    Un romanzo feroce, perverso, spietato, agghiacciante nella sua terribile contemporaneità; una storia che lascia sbigottiti e che fa riflettere, inorridire, tremare. Protagonisti abominevoli ed amorali e tutti complici, tutti colpevoli, tutti indissolubilmente uniti nella loro indicibile mostruosità. Un'opera terrificante, crudele, perfetta; divorata (è proprio il caso di dirlo) in poco più di un giorno, dall'antipasto alla mancia.

  • User Icon

    31gennaio

    06/06/2020 19:42:49

    È una lettura agghiacciante. Un romanzo che sconcerta e spinge a riflettere. Una doccia gelata di realtà. Una realtà complicata in cui ci si continua a chiedere cosa è giusto e cosa è sbagliato ma soprattutto quali siano i confini di queste due fazioni opposte. Cosa si è disposti a fare per un figlio? Quanto si riesce a chiudere gli occhi davanti alla realtà? Certamente un racconto in cui ogni singolo personaggio è privo di innocenza e il lettore stesso, se ne possedeva, alla fine del romanzo ne rimane privo.

  • User Icon

    Damiana

    15/05/2020 21:02:33

    Quanto siamo disposti a tollerare il cinismo? Quanto a vederne i retroscena? Una cena divisa per capitoli, un racconto che aumenta di intensità. Unico punto negativo la questione della malattia o presunta tale. Libro consigliato.

  • User Icon

    Cinzia

    20/09/2019 19:46:30

    Romanzo graffiante e irritante, vera antitesi del politically correct, che affronta temi scottanti quali i conflitti familiari, l'educazione dei figli e i compromessi ai quali siamo disposti o meno a scendere per amor loro. Spinge a riflettere su noi stessi, sulla fallacia delle apparenze, e a chiederci: a quale dei due protagonisti assomiglierei nella stessa situazione? Bellissimo anche il film ispirato al libro e interpretato da un bravissimo Gassman.

  • User Icon

    Anna

    19/09/2019 14:20:30

    Per tutta la lettura del libro ho avvertito in continuazione un senso di fastidio e incredulità e mi chiedo se fosse questo l'intento dello scrittore ovvero generare nel lettore una sorte di lotta interiore. Quanto ci si può spingere oltre per proteggere i propri figli? Un racconto forte e duro che fa riflettere e indignare. Lo consiglio.

  • User Icon

    ladybird

    12/07/2019 14:32:44

    Bellissimo ! L'ho trovato avvincente e originale con una graduale scoperta dei protagonisti che risultano alla fine della storia completamente diversi da come appaiono all'inizio .Molto amaro

  • User Icon

    Tamybo

    11/02/2019 15:34:46

    Non mi è piaciuto nemmeno un po'. Ci sono un sacco di omissioni senza motivo e, a mio parere, ci sono troppe incitazioni all'intolleranza.

  • User Icon

    Biancalucia

    08/02/2019 16:31:28

    Non mi è piaciuto. E' ben scritto, il tema è attuale, i personaggi ben delineati ma, come dire, non accetterei un invito a cena con quei personaggi, non ti restano dentro..

  • User Icon

    Antonio

    16/01/2019 20:14:18

    Libro bello ma irritante , a parte tutte le omissioni volute dal protagonista di cui non capisco la necessità l'aspetto curioso del romanzo è l' evoluzione dei personaggi nel corso della vicenda: la coppia protagonista da simpatica diventa sempre più odiosa mentre la coppia che all'inizio sembra insopportabile diventa sempre più umana e il lettore tende a soldalizzare con loro. Il finale comunque é sbrigativo e lascia l amaro in bocca

  • User Icon

    Simona

    07/12/2018 13:29:06

    Ero molto curiosa di leggerlo, mi è piaciuto fino a circa metà libro, poi secondo me l'autore si perde, non spiega esaurientemente dei passaggi e dei pregressi che possono aiutare il lettore a capire meglio i personaggi, finale banale.

  • User Icon

    Lara

    01/10/2018 08:12:36

    Ero scettica dopo aver visto il film se leggere o no il libro . Ma devo dire che mi ha sorpreso e fatto venire la voglia di leggere anche altri libri di questo autore ( consiglio Villetta con piscina) . Koch ha l'abilità di impigliare il lettore nella sua rete narrativa, coinvolgente come pochi ha anche l'abilità di farti entrare nelle vite e nelle teste dei suoi personaggi che sono molto contemporanei. Lo consiglio vivamente a tutti.

  • User Icon

    Andrea

    17/09/2018 20:25:20

    Scritto bene, riesce a catturare il lettore, ma non mi ha convinto del tutto; il finale, pur sorprendente, a mio avviso è contraddittorio rispetto ad alcuni passaggi della prima metà del libro.

  • User Icon

    Carol

    21/02/2017 20:08:41

    Una piece teatrale che si svolge tutta attorno ad un tavolo di un ristorante e che fa affiorare segreti, meschinità, rancori e soprattutto i lati oscuri dei protagonisti di fronte ad un fatto sconvolgente che li riguarda in prima persona, che però non sembra poi sconvolgere più di tanto (o almeno non nel modo in cui ci si aspetterebbe) né gli autori del fatto né chi ne è suo malgrado coinvolto. Dal libro è stato tratto un bel film italiano, "I nostri ragazzi", la cui trasposizione a mio avviso è molto più incisiva e anche più sorprendente nel finale, e in cui la descrizione dei personaggi, con tutte le loro contraddizioni, è perfino meglio riuscita che nel libro.

  • User Icon

    TDN

    28/08/2015 16:11:20

    Bello. Originale. Teso. Denso. La fine del racconto non ha nulla a che fare con quello che ti aspetti all'inizio. Per questo, e non solo per questo, merita il massimo dei voti. Un thriller strutturato in maniera diversa dal solito. Consigliato. Da leggere senza interruzione. Come se si trattasse di... una cena. Appunto!

  • User Icon

    Annalisa

    01/08/2015 17:11:13

    Molto originale. Ottima caratterizzazione dei personaggi. Sincero nella sua crudezza.Da leggere

  • User Icon

    Arianna

    19/06/2015 13:42:24

    Letto d'un fiato , mi è piaciuto come si rivelano le emozioni e le reazioni dei personaggi , la loro ipocrisia , la loro scorrettezza educata, i loro calcoli e le riflessioni che possono generare in modo sapientemente fastidioso nel lettore. Troppi salti narrativi e parentesi rallentano però il libro , quando vorresti invece ritornare a tavola dai personaggi; troppe allusioni ( che malattia ha quest'uomo?? Amniocentesi in pillole da uno psicologo della scuola?!! ) finale così così ma vorrei leggere un altro libro dell' autore

  • User Icon

    juri

    04/06/2015 22:14:11

    scritto bene (o tradotto bene, non so) e con maestria. si capisce che l'autore ha il dono di una buona penna e la capacità di cogliere le piccole cose. solo che anche la storia si risolve in una piccola cosa, in risoluzioni poco verosimili e poco credibili anche dando per buona l'amoralità dei tempi in cui viviamo. insomma, resta l'amaro in bocca non per il cinismo dei protagonisti, ma perché il cinismo è qualcosa di più articolato di quel che ci propone l'autore. l'impeccabilità dei primi tre quarti di storia meritava un finale più arioso e, se necessario, anche più irritante, ma attendibile.

  • User Icon

    Mirko

    20/04/2015 11:05:35

    Romanzo che si legge tutto di un fiato, ben scritto, con un ritmo serrato e coinvolgente. A suo modo l'ho trovato spiazzante, visto quello di cui è capace la coppia di protagonisti e il loro figlio, descritti come famiglia felice e più "vera" degli altri.

  • User Icon

    valentina

    27/02/2015 18:44:13

    questo romanzo l'ho trovato pesante e noioso.

  • User Icon

    Giuliana

    23/01/2015 13:00:45

    Ho letto questo libro due anni fa .Non conoscevo Herman koch e mi ha conquistata. La sua scrittura tagliente e diretta e' stata una vera sorpresa. Trovo il libro,l'argomento trattato,attualissimo . Ha espresso nell'arco di poche ore,appunto il tempo di una cena,tutto il disagio che si cela nelle famiglie,in tutte le famiglie di questo tempo. ci si puo' nascondere,ma non per molto.

  • User Icon

    Laura Z.

    21/10/2014 15:14:07

    Un bel libro, scritto bene, scorrevole, con qualche salto temporale utile a comprendere meglio il comportamento dei personaggi.

  • User Icon

    Paolo

    18/10/2014 13:46:48

    Be' insomma, mica male. Man mano che leggevo le prime pagine mi dicevo che le sei o sette ore che questo romanzo mi avrebbe sottratto non sarebbero state spese bene e mi preparavo a bocciarlo. Poi, come capita, il racconto ha preso quota, i personaggi hanno assunto un volto. È' vero che l'autore non maneggia le parole e la costruzione delle frasi con gran disinvoltura, la sua prosa è elementare in modo talvolta irritante (e comunque si tratta di un testo tradotto dall'olandese), ma è innegabile che il crescendo di violenza e di oppressione, che il disvelarsi del carattere dei personaggi, all'inizio così convenzionali, è a tratti magistrale.

  • User Icon

    Antonio

    07/09/2014 01:43:52

    Cosa non si farebbe per difendere i propri figli? Ma tutto ha un limite.. nella morale, nella coscienza, nel proprio credo, nella concezione del mondo e di qualcosa oltre questo mondo. Sfuggire alla giustizia degli uomini non significa sfuggire alla giustizia di Dio!

  • User Icon

    Pupottina

    08/08/2014 08:35:12

    È un interessantissimo romanzo che si legge tutto d'un fiato, dove nessuno è completamente innocente. Ma il lettore come si colloca nell'analisi del romanzo? Da che parte starà a lettura ultimata? È un thriller provocatorio, che con un crescendo di suspense, scandita da reazioni, spontanee e incontrollabili, e rivelazioni scioccanti da parte dei personaggi, racconta la vita della società contemporanea, partendo da uno dei suoi punti fondamentali: la famiglia.

  • User Icon

    Pupottina

    08/08/2014 08:34:10

    È un interessantissimo romanzo che si legge tutto d'un fiato, dove nessuno è completamente innocente. Ma il lettore come si colloca nell'analisi del romanzo? Da che parte starà a lettura ultimata? È un thriller provocatorio, che con un crescendo di suspense, scandita da reazioni, spontanee e incontrollabili, e rivelazioni scioccanti da parte dei personaggi, racconta la vita della società contemporanea, partendo da uno dei suoi punti fondamentali: la famiglia.

  • User Icon

    Cristiana

    29/06/2014 18:13:22

    Scritto bene e con introspezione. Un dramma psicologico, non un thriller; è inquietante come un horror però. Quello che a me è apparso un grave limite è la spiegazione genetica di una forma di egoismo patologico che non mi sembra così inverosimile immaginare neppure in una vita per altri versi "normale"(vedi la strage di Erba). E' "la banalità del male", e credo che guardarlo in faccia, almeno in un romanzo, e riconoscerne i germi nella società in cui viviamo possa forse servire da vaccino se non da antidoto.

Vedi tutte le 84 recensioni cliente

Lo scrittore olandese Herman Koch, con la sua scrittura scorrevole, ci trascina in un thriller tutto famigliare che si svolge nell’arco di una serata. Protagonisti Serge Lohman, un politico famoso, suo fratello Paul e le rispettive consorti, Babette e Claire.

I quattro si danno appuntamento per parlare di un’importante questione che, dopo le chiacchiere sulle vacanze, sugli ultimi film visti al cinema e su Scarlett Johansson, inizia a rivelarsi in tutto il suo orrore. Tra microscopiche portate d’alta cucina e calici di vino d’annata, Paul, la voce narrante, ci rivela, attraverso vari flashback, la storia sua e della sua famiglia.

Pian piano i contorni dei quattro commensali iniziano a farsi più nitidi e gli assetti famigliari cominciano a mostrarsi per quello che sono realmente. I ricordi di Paul ci aiutano a mettere insieme i pezzi fino ad arrivare a quella sera stessa, a quella cena e a ciò che si nasconde sotto lo spesso strato di futili conversazioni di inizio serata. Le due coppie si sono incontrate per discutere delle sorti dei loro figli adolescenti, Michel e Rick, che si sono rivelati capaci di commettere azioni terribili.
Ora, tra una pietanza e l’altra, i loro genitori devono decidere come gestire le conseguenze delle loro azioni. Koch ci invita a sederci a tavola per goderci lo spettacolo ma senza nemmeno accorgercene la situazione si ribalta e la cena prende una direzione inaspettata.

Noi lettori da invitati e spettatori esterni ci troviamo improvvisamente ingabbiati,  insieme ai protagonisti, in un mondo fatto di aspri sentimenti in cui a volte la violenza sembra l’unica risposta ammessa per proteggere ciò che abbiamo di più caro.

Recensione di Laura Ferrarini

A cura del Master Professioni e prodotti dell’editoria - Collegio Universitario "Santa Caterina da Siena” in collaborazione con l’Università di Pavia

  • Herman Koch Cover

    È noto come autore televisivo, giornalista e romanziere. All'esordio Red ons, Maria Montanelli (1989) sono seguiti Eten met Emma (2000), Odessa Star (2003) e Denken aan Bruce Kennedy (2005). Uscito in Olanda nel gennaio 2009, La cena ha scalato le classifiche sin dalla prima settimana, vendendo in pochi mesi oltre 250.000 copie e ispirando diversi adattamenti cinematografici. Sorpresa editoriale dell'anno, vincitore del Premio del pubblico 2009, il romanzo è stato conteso dalle case editrici di tutto il mondo ed è pubblicato in undici paesi, tra cui Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna. Tra i suoi romanzi Villetta con piscina (Neri Pozza, 2011), Caro signor M. (Neri Pozza, 2015) e Il fosso (Neri Pozza, 2017). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi