Categorie

Simone Cristicchi

Editore: Mondadori
Collana: Arcobaleno
Anno edizione: 2007
Pagine: 245 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788804564225
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    16/10/2016 12.48.14

    Mi duole abbassare la media ma non mi ha colpito più di tanto.

  • User Icon

    silvia

    17/12/2013 21.03.57

    emozionante,scritto con tanta sensibilita,l'lho letto anni fa,ora l'ho regalato a una mia amica,che ha visto cristicchi a teatro,ne e rimasta colpita.bello bello

  • User Icon

    ALEX

    03/03/2009 16.28.49

    QUESTO LIBRO SERVE A FAR CAPIRE QUANTO E' IMPORTANTE UNA CAREZZA AD UN MALATO MENTALE ED UN BRAVO A TUTTI COLORO CHE OPERANO IN STRUTTURE DI IGIENE MENTALE . . . . VORREI PARLARE ANCHE CINQUE MINUTI CON SIMONE ... SEI UN GRANDE

  • User Icon

    monica_jay

    12/06/2007 00.43.36

    Una sorpresa costante, dietro ad ognipagina di questo libro-rivelazione. Che Cristicchi fosse un piccolo genio lo sapevamo già, ma in questo volume scopriamo una sensibilità che va oltre ogni immaginario. I Matti sono inevitabilemnte una parte di noi stessi: qualle zone della nostra mente che non osiamo aprire, loro le hanno aperte, spalancate, mostrate a tutti e per questo sono stati internati. Indegni di far parte del mondo di quegli uomini "sani" che solo per vigliaccheria non si sono aperti e non sono stati dichiarati pazzi.

  • User Icon

    ilaria

    21/05/2007 16.44.15

    stupendo, un capolavoro magnifico! bravo simone, bravissimo. spero proprio che piaccia anche agli altri.L'ho letto tutto un fiato e ho anche riflettuto su quello che leggevo. chi farebbe un libro cosi ai giorni d'oggi.Sei stato davvero bravo simone cristicchi.adorabile una tua fan!

  • User Icon

    Raffaella La Mura

    13/05/2007 20.01.12

    bravo Simone!oggi giorno è difficile trovare persone cosi sensibili e capace di diffondere con parole sentimenti,dolori,emozioni di persone che hanno una sensibilità e una fragilità che non si puo' descrivere, e x questo motivo spesso sono emarginati. sei stato capace di evidenziare una fascia di mondo che spesso x paura,negligenza o solamente x mancanza di tempo le persone ignorano. anche io un tra un paio di mesi sarò in contatto con questa realtà che tutti cercano di evitare, e devo dire che il tuo libro mi ha ulteriormente sensibilizzata e mi ha fatto venire ancor + voglia di stare con loro. consiglio vivamente!!!

  • User Icon

    simone

    03/05/2007 18.41.41

    bel racconto, un gran documento su questa gente "diversa". Ma non è certo un libro per cui spendere quei soldi.

  • User Icon

    maurizioliberti.style.it

    02/05/2007 14.37.16

    Simone Cristicchi, che già aveva dimostrato ampiamente la sua bravura geniale con il disco "Il fabbricante di canzoni", qui racconta prima la sua esperienza come obbiettore di coscienza in una casa famiglia di Roma e poi ci accompagna in un lungo viaggio nei "Manicomi" d'Italia. Lo fa con uno stile minimalista, dividendo le storie personali dei malati in tanti piccoli capitoletti. La parte più coinvolgente è a parer mio rappresentata dalle lettere (vere) che i malati non hanno mai potuto spedire al di fuori delle mura delle loro prigioni.

  • User Icon

    Laura

    10/04/2007 19.15.09

    é un libro di piacevole lettura, che stimola chiunque a non restare ancorato ai pregiudizi sulla malattia mentale.Il linguaggio non lo annovera tra i capolavori della letteratura, ma sapendo che questo non è lo scopo dell'autore, contribuisce a far si che il lettore, ignaro o conoscitore del tema, colga l'aspetto sociale della salute mentale e il fallimento del manicomio.

  • User Icon

    Pectide77

    22/03/2007 12.11.41

    Bellissimo e commovente. Non cade mai nella retorica e ha lo stile di un documentario. Cristicchi si limita a "tenere il microfono" chi parla è il CIM. i veri protagonisti sono coloro che ci vivono. Non c'è stata una pagina su cui io non abbia versato una lacrima. Di tenerezza ma anche di rabbia e di indignazione. Sono contenta di questo acquisto. Se avro' figli , questo sarà uno dei libri che farò conoscere loro. Così Le lettere di Volterra avranno voce. Grazie Simone sei proprio un bravo ragazzo.

  • User Icon

    Sara

    21/03/2007 22.38.58

    Non c'è stata una pagina su cui io non abbia pianto, riso,gioito,sofferto; mi sono indignata, vergognata, arrabbiata. Ho amato uno per uno tutti i Matti del Club. Ho sorriso per le loro piccole gioie; ho sofferto per i loro grandi dolori. Davvero un bel libro. Scritto molto bene.Fa riflettere ad ogni passo. Sono tornata tante volte indietro a rileggere, tanto era toccante il racconto. Grazie Simone Cristicchi.Hai una grande anima e sei una persona pulita.

  • User Icon

    Katia

    06/03/2007 13.04.45

    Bello e commovente ma soprattutto entra in un mondo che nessuno vuol vedere e sentire. I c.p.s. sono pieni anche di giovani!Finalmente una voce.Grazie Simone.

  • User Icon

    dody

    04/03/2007 12.28.30

    un bel libro,davvero!lo consiglio a tutti

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione