Cercando Alaska - John Green - copertina

Cercando Alaska

John Green

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Lia Celi
Editore: Rizzoli
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 19 marzo 2015
Pagine: 394 p., Rilegato
Età di lettura: Young Adult
  • EAN: 9788817080057
Salvato in 97 liste dei desideri

€ 24,80

€ 26,10
(-5%)

Venduto e spedito da Multiservices

Solo 2 copie disponibili

spedizione gratuita

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Miles Halter, sedici anni, colto e introverso, comincia a frequentare un'esclusiva prep school dell'Alabama. Qui lega subito con Chip, povero e brillantissimo, ammesso alla scuola grazie a una borsa di studio, e con Alaska Young, divertente, sexy, attraente, avventurosa studentessa di cui tutti sono innamorati. Insieme bevono, fumano, stanno svegli la notte e inventano scherzi brillanti e complicati. Ma Miles non ci mette molto a capire che Alaska è infelice, e quando lei muore schiantandosi in auto vuole sapere perché. È stato davvero un incidente? O Alaska ha cercato la morte? Edizione speciale per il decimo anniversario del libro con introduzione di John Green, le risposte dell'autore alle domande più frequenti, le scene eliminate dal manoscritto originario.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,17
di 5
Totale 24
5
10
4
9
3
4
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    virginia

    03/10/2020 07:24:36

    Secondo me non è il libro più bello scritto da J. Green, però affronta argomenti molto seri e importanti parlandone in modo molto semplice, soprattutto per il mondo degli adolescenti. La trama scorre bene e tutto è avvolto nel mistero fino alla fine.

  • User Icon

    Mari

    28/08/2020 14:19:36

    Che dire di Cercando Alaska... Questo romanzo è stato il primo di JG che ho letto, l'ho iniziato di lunedì sera e martedi pomeriggio era già finito perchè è impossibile riuscire a staccarsi dalla storia per quanto è ben raccontata e per quanto è avvincente. Ho comprato il romazo dopo aver visto (in maratona) la serie TV Il romanzo che ho acquistato mi ha fatto amare ancora di più i personaggi che ho amato sullo schermo. Ho riso e pianto con loro, ho cercato soluzioni, ho avuto idee e mi sono interrogata anche io sul Grande Forse. I personaggi sono pittosto autentici e penso che rispecchino l'adolescente americano medio. Anche questo libro, come gli altri 2 di JG che ho letto, mi hanno riportata al periodo dell'adolescenza, quando tutto era più bello solo perchè ero adolescente...peccato che in quegli anni non l'avevo capito!

  • User Icon

    fausto

    17/05/2020 15:46:06

    Lo sto leggendo e mi piace .. leggo sempre generi thriller e questo ovviamente non ha nulla a che fare :) easy da leggere scorrevole e con un genere che ti prende da subito almeno a me

  • User Icon

    Matilde

    17/05/2020 13:09:18

    Applausi per lo scrittore che non delude mai! Scherzi a parte, ho trovato il libro davvero ben fatto, pieno di tutto quello che serviva. C’è una parte in cui si narra di avventure, scherzi, drammi adolescenziali e amicizia, fatta proprio per far ridere e presentare i personaggi. E poi c’è una parte molto più profonda, piena di pensieri, rimpianti e riflessione, dove inizi a soffrire insieme ai tuoi vecchi amici, di cui hai già conosciuto debolezze e desideri. Questa parte, il vero centro del libro, il punto dove lo scrittore vuole andare a parare fin dall’inizio, è pensata apposta per farti risucchiare in un vortice di emozioni da cui esci tutto scombussolato. Una cosa è certa: Alaska, con la sua impulsività, la sua fragilità, il suo essere lunatica e volubile, resterà nel cuore dei lettori per un lungo tempo

  • User Icon

    Erica

    16/05/2020 21:33:39

    non mi è piaciuto. non ne ho capito veramente il senso. ci sono personaggi interessanti a cui non viene data parola e personaggi stereotipati che sono presenti in quasi ogni pagina. il protagonista soprattutto non mi ha convinto per niente. come anche la stessa Alaska. si poteva fare molto di più. non è un libro totalmente riuscito, ma che aveva delle ottime premesse.

  • User Icon

    Sara

    16/05/2020 20:19:26

    Quando si è giovani, giovani al tal punto da considerare una trentenne praticamente una vecchia, la morte sembra una cosa distante e astratta. Si sa che c'è ma non ci si sofferma a pensarci troppo. Persi nel dedalo di dolori e gioie quotidiane si va avanti cercando il proprio "grande forse". Quella cosa pazzesca che improvvisamente da un senso alla propria intera esistenza, ed eccola lì, la morte, uno scoglio emerso all'improvviso sul quale ci si infrange in mille pezzettini che creano altrettante domande. Cosa ci sarà dopo? Cosa si sente?" Come si esce dal labirinto"? Il tutto affrontato con la poca esperienza delle propria adolescenza. Anche se si tratta di un romanzo per ragazzi vi ho trovato al suo interno un discreto spessore, l'argomento decisamente non è facile ma non mancano gli spunti di riflessione.

  • User Icon

    Caterina

    15/05/2020 16:55:48

    Mi dispiace ma sono rimasta un po' delusa. Una storia piacevole a cui però a mio parere manca qualcosa. Finale piuttosto sbrigativo.

  • User Icon

    Alessandra

    19/01/2020 01:25:12

    Letto quando avevo 16/17 anni in estate. Mi aiutò a sentirmi a mio agio in un età in cui niente sembra essere per noi, porto ancora nel petto il calore di questo libro. Lo consiglio vivamente a chi come me ha attraversato o sta attraversando un periodo di ricerca d'identità

  • User Icon

    Effe

    24/09/2019 18:25:59

    Quello che appare come un libro per adolescenti, in realtà, nasconde molto di più: una storia semplice macchiata da eventi controversi. John Green in questo libro invoglia il lettore a scoprire i personaggi, la loro storia, e come si comporteranno. Davvero piacevole e bello!

  • User Icon

    Anna

    22/09/2019 19:04:51

    Consiglio a tutti Cercando Alaska di John Green in quanto lo ritengo un libro davvero bello e profondo. Prima di tutto Green scrive davvero in modo meraviglioso, pulito e sincero. Dà proprio l'idea di semplicità di cui si ha necessità leggendo un libro di questo genere. Il libro è diviso in due parti, prima e dopo un certo evento che sconvolge l'esistenza del protagonista. Non posso dire altro in merito per evitare anticipazioni pesanti, ma posso assicurare che entrambe le parti mi sono piaciute molto. Di conseguenza nonostante si percepisca un certo stacco non si ha questo sentimento per cui si voglia abbandonare il libro come invece mi è capitato con altri libri simili.

  • User Icon

    Sal

    21/09/2019 13:39:30

    Molto bello

  • User Icon

    vn

    19/09/2019 22:10:32

    Storia interessante e scorrevole. Si legge tutto d'un fiato. Lo consiglio soprattutto ad un pubblico giovane in quanto le tematiche trattate sono prettamente adolescenziali.

  • User Icon

    Siria

    19/09/2019 15:02:18

    Molto bellooo

  • User Icon

    Delu99

    19/09/2019 14:25:04

    Il più bello di John Green

  • User Icon

    barborella15

    03/09/2019 19:26:50

    Un libro meraviglioso, talmente dettagliato che sembra di vivere la storia sulla propria pelle. Da una parte il libro mi ha fatta sognare e ridere dall'altra invece, mi ha fatto piangere. Lo consiglio assolutamente.

  • User Icon

    Francesca

    13/08/2019 13:05:32

    Carino , se sei un adolescente. La classica lettura da intrattenimento. Qualche frase fatta , episodi "pseudo ribelli" . Tutto sommato carino. Ma come tutti i libri di questo genere tratta , secondo me, il tema del suicidio , e in genere della depressione , un po' troppo alla leggera .... non vorrei che passi un pensiero sbagliato ai ragazzi a cui questo libro è destinato...

  • User Icon

    Bea

    23/06/2019 11:21:45

    Acquistato dopo aver letto Colpa delle stelle, la trama è ben diversa, ma entrambi i libri affrontano temi non leggeri in modo particolarmente adatto a un pubblico di adolescenti. I personaggi, il protagonista in particolare, non sono caratterizzati in modo particolarmente eccellente. Nel complesso il libro non è un capolavoro, ma rimane comunque una buona lettura.

  • User Icon

    LS

    23/09/2018 18:33:45

    E' un romanzo fatto passare come adolescenziale, ma in realtà molto profondo destinato ad un pubblico più adulto. In particolare ciò che colpisce e si incentra di più il romanzo è la c.d. questione del "labirinto" (labirinto come dolore, sofferenza, vita, e uscita/soluzione come morte, speranza, perdono), ispirato al romanzo di Gabriel Garcia Marquez "Il generale nel labirinto" un misto tra etica, morale e valori. In una sola parola: Vita e Morte. Lo struggimento dell'umano, i suoi fallimenti, i ricordi e le pene fanno da protagonisti. La morte funge da risposta, lei è la fine del romanzo.

  • User Icon

    raffy

    22/09/2018 16:52:56

    Devo essere sincera, non mi è piaciuto molto. Ho trovato carina la parte relativa alle descrizioni del college e della quotidianità dei ragazzi, ma il resto lascia molto a desiderare. I personaggi sono un p’ stereotipati e la vicenda è interessante, ma non è stata descritta abbastanza bene secondo me. Mi è sembrato di arrivare alla fine del libro senza aver capito effettivamente di cosa parlasse. Probabilmente è un libro per giovani che hanno sempre e solo letto questo genere, chi magari ha letto qualche opera più “impegnata” non riesce a godersi il libro appieno.

  • User Icon

    Alessia Capozzi

    18/09/2018 10:12:49

    Trama scorrevole e molto coinvolgente a mio vedere.

Vedi tutte le 24 recensioni cliente
  • John Green Cover

    John Green, nato nel 1977, è un blogger e scrittore dei romanzi, in Italia tutti editi da Rizzoli: Cercando Alaska (2005), suo romanzo d'esordio, al quale fanno seguito Teorema Catherine (2009), Città di carta (2009) e Colpa delle stelle (2014), dal quale è stato tratto l'omonimo film. Selezionato dalla rivista «Time» tra le cento persone più influenti nel mondo, ha dato vita con suo fratello Hank a Vlogbrothers, progetto di video online che ha riscosso grande successo.Tra i riconoscimenti ricevuti, la Printz Medal e l’Edgar Award. Approfondisci
Note legali