Traduttore: L. Bernardi
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2001
In commercio dal: 2 maggio 2001
Pagine: 241 p.
  • EAN: 9788806157883
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 4,46
Descrizione

Sulla soglia dei 50 anni, Manu sbarca a New York con l'urna cineraria contenente i resti di Michel, l'amico da poco suicidatosi. Cerca Sam, il terzo del gruppo, per mantenere fede insieme a lui al vecchio giuramento. Sam però è sparito senza lasciare un indirizzo. Per Manu comincia un lungo viaggio negli Stati Uniti sulle orme dell'amico scomparso. Dai locali del blues alle milizie del Montana, passando per un Sud da incubo; i ricordi di adolescenza si confondono, i testimoni si contraddicono, l'immagine di Sam diventa fievole come le sue tracce. L'esito della ricerca non è affato scontato, anche perché altra gente si interessa a lui, gente meno tenera di Manu, mossa da scopi assai meno sentimentali. Postfazione di Massimo Carlotto.

€ 7,02

€ 8,26

Risparmi € 1,24 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Massimo F.

    07/06/2011 21:44:18

    On the road di quelli veri, per esprimere la "visione europea" della "pancia" degli States. La storia, peraltro non stratosferica, è solo uno spunto per un racconto tutto blues, armi e eccessi. Da leggere, ma non a tutti i costi...

  • User Icon

    silvia DI Cataldo

    17/07/2009 13:51:05

    Blues e poesia, pistolettate e scazzottate. Un bel mix di mistery e azione per un buon trip negli States. Se avete voglia di mettervi in viaggio, saltate su!

  • User Icon

    antonio

    22/07/2002 17:37:16

    L'ho finito ieri... E' avvincente come fosse un giallo, è dedito a scavare nei meandri che nessuno vorrebbe scoprire di avere come fosse un noir. In realtà mi sembra nient'altro che un risveglio (hai detto niente...) un giorno ti guardi in giro e capisci che non avevi capito una mazza, che le cose succedevano e non ti accorgevi di niente. Porca miseria, è questo il vero brivido no? Agghiacciante, ma a lieto fine (!?)

Scrivi una recensione