Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

I cerchi nell'acqua - Alessandro Robecchi - ebook

I cerchi nell'acqua

Alessandro Robecchi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 982,79 KB
Pagine della versione a stampa: 416 p.
  • EAN: 9788838940668
Salvato in 32 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Carella si è messo a caccia. Da solo, senza dirlo a nessuno. Ferie arretrate, un po’ di soldi da parte, una vecchia faccenda da sistemare. E anche il Ghezzi è alle prese con un’indagine che lo riporta agli inizi della sua carriera. Due storie parallele, due storiacce di guardie e di ladri, due storie nere, anzi nerissime. È la Milano di Alessandro Robecchi, la capitale morale, l’epicentro dei Tempi nuovi, la città di Carlo Monterossi. E quelle due storie sono un romanzo di ossessione e riscatto, di giustizia solitaria e vendetta. Con il passato che sempre incombe, e si allarga ad avvolgere il presente, come i cerchi nell’acqua dopo una sassata.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,42
di 5
Totale 51
5
29
4
17
3
3
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Q.Z

    21/02/2021 14:54:35

    Contenuto: trama poco comlessa, su tutto primeggia la grande Milano per l'atmosfera di usura e sfruttamento dei vizi. Tipologia lettore: moderno.

  • User Icon

    Caterina

    12/01/2021 14:55:24

    Bel poliziesco. È il primo libro che leggo di questo autore, la scrittura è scorrevole e la trama molto veritiera. I due personaggi principali, Ghezzi e Carella, accompagnano il lettore in storie della "mala" milanese. I due poliziotti, amici oltre che colleghi, indagano su due casi paralleli che alla fine si intrecciano fra loro; i loro sentimenti, le loro esperienze e i loro pensieri si mescolano in dialoghi ed azioni al di fuori dei loro principi, mescolando le loro opinioni sul bene e sul male. Libro ricco anche di dialoghi intimi e riflessioni che fanno pensare. Da leggere sicuramente.

  • User Icon

    Lisbeth

    10/01/2021 05:32:30

    Discreto poliziesco. Nulla di eclatante, personaggi stereotipati descritti con superficialità. Storia banale. Narrazione ricca di dialoghi, ben costruita e scorrevole.

  • User Icon

    paola

    05/09/2020 20:28:32

    noioso e prolisso poco coinvolgente

  • User Icon

    Bartek

    02/07/2020 22:11:22

    Bellissimo libro!

  • User Icon

    Bartek

    30/06/2020 22:11:43

    Un libro meraviglioso e spettacolare. Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    Marco B

    25/06/2020 04:55:26

    È il primo libro che leggo di Robecchi ed è stato una piacevole sorpresa. Una discesa nell'animo umano ed al suo diverso modo di reagire di fronte al male rappresentato dai Carella e Ghezzi. E sopra tutto l'amicizia e la complicità tra chi ogni giorno deve affrontarlo. Bene scritto e trama ben congegnata. Lo consiglio.

  • User Icon

    steveever

    19/06/2020 17:05:42

    non amo i gialli, ma il particolare modo di descrivere personaggi ed ambiente e la curata esposizione cronologica dei fatti, mi hanno dato modo di gustare un bel libro.

  • User Icon

    luisa

    11/06/2020 11:25:33

    Bellissimo, forse il più amaro E disilluso di Robecchi. Sto già aspettando il prossimo

  • User Icon

    Massimo F.

    29/05/2020 20:16:48

    Un Robecchi in grande spolvero propone una storia che rasenta la perfezione per ambientazione, trama, personaggi (azzeccatissimi), ritmo narrativo. Molto gradevole alla lettura, con due “storiacce” che si intrecciano in una Milano viva e pulsante, ma cupa che mi ha riportato alle atmosfere di Scerbanenco. Da straleggere.

  • User Icon

    Roberto

    28/05/2020 14:42:29

    Ottimo libro. Come tutti i precedenti di Robecchi d'altro canto. Ghezzi che racconta Ghezzi e Ghezzi che a sua volta racconta Carella ed i loro mondi - dentro e fuori di essi - è un'idea molto particolare. Unico danno collaterale, la velocità con cui il libro si fa leggere ...

  • User Icon

    Andrea

    28/05/2020 08:57:23

    A malincuore, questo romanzo di Robecchi/Monterossi mi ha un po' deluso. Manca completamente il coinvolgimento del Monterossi e di Oscar, i protagonisti sono Ghezzi e Carella ma i precedenti romanzi erano più particolari proprio perché incrociavano le vite dei 4 cavalieri. La storia è ben scritta, Robecchi è sempre bravo ma stavolta lascia troppa amarezza e manca quell'ironia e quel sarcasmo che ha sempre caratterizzato i suoi romanzi. Spero nel prossimo.

  • User Icon

    Rossella

    24/05/2020 17:29:49

    Bellissimo romanzo..un noir piacevole da leggere!

  • User Icon

    Ross

    23/05/2020 14:42:27

    Due poliziotti, amici e colleghi, conducono indagini parallele, fuori dai consueti schemi, alla ricerca di verità difficili da accettare. Il libro ci fa immergere nelle vite di queste due persone che svolgono il loro lavoro al meglio, dando tutto se stessi, fino a venir coinvolti in prima persona e a mettere a repentaglio la loro rispettabilità di poliziotti. Un libro che fa riflettere sugli aspetti più reconditi e problematici del lavoro degli "sbirri". Trama coinvolgente e realisticamente amara.

  • User Icon

    Guidoelle

    21/05/2020 08:19:00

    Un giallo ricco di azione e di colpi di scena. Stavolta i protagonisti sono i due poliziotti Ghezzi e Carella, mentre il Monterossi parla poco e ascolta il Ghezzi, che racconta due storie parallele, due indagini che si svolgono ancora una volta a Milano, città che, come raccontata da Robecchi, non smette di sorprenderci per sue le contraddizioni. Due indagini apparentemente slegate fra di loro, fuori da regole e regolamenti, che vengono dal passato e condotte privatamente dai due poliziotti. Il ritmo è serrato e la trama fitta ed elaborata, che cattura il lettore fino alla fine. Per gli amanti del giallo, è veramente una bellissima lettura.

  • User Icon

    federica

    18/05/2020 07:48:55

    consigliato !!

  • User Icon

    monica

    17/05/2020 19:56:43

    mi é piaciuto, a tratti mi sono persa ma in generale lo consiglio

  • User Icon

    alvin

    17/05/2020 08:52:02

    Ultimo di una fortunata serie, che non solo ne conferma il gradimento, ma suscita una rinnovata soddisfazione al termine della lettura, insieme al rincrescimento che la storia sia terminata. Ottimo racconto con ottima narrazione, per chi conosce tutta la vicenda offre una ulteriore significativa conoscenza dei personaggi principali, svelando ancora di più le loro peculiarità. Consigliabile la lettura o la rilettura di tutta serie, in ordine di pubblicazione, per un approfondimento sia dei temi che dei protagonisti.

  • User Icon

    elisa

    16/05/2020 20:24:20

    questo romanzo è davvero intrigante!

  • User Icon

    n.

    16/05/2020 13:15:58

    Un racconto molto interessante, come lo sono sempre le avventure di Carlo Monterossi. Ben scritto in scioltezza, con una ambientazione accurata, che rivela una conoscenza non comune di luoghi, personaggi e comportamenti. La Milano “mala” ne esce dipinta a tutto tondo, così come i sentimenti e le motivazioni dei protagonisti.

Vedi tutte le 51 recensioni cliente
  • Alessandro Robecchi Cover

    Alessandro Robecchi scrive per vari giornali, per la tivù e per il teatro. È stato editorialista di «Il manifesto» e una delle firme di «Cuore». È tra gli autori degli spettacoli di Maurizio Crozza. È stato critico musicale per «L’Unità» e per «Il Mucchio Selvaggio». In radio è stato direttore dei programmi di Radio Popolare, firmando per cinque anni la striscia satirica Piovono pietre (Premio Viareggio per la satira politica 2001). Ha fondato e diretto il mensile gratuito «Urban». Attualmente scrive su «Il Fatto Quotidiano», «Pagina99» e «Micromega». Ha scritto: Manu Chao, musica y libertad (Sperling & Kupfer, 2001) tradotto in cinque lingue,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali