Categorie

Leslie M. Silko

Curatore: L. Coltelli
Traduttore: V. Marchi
Editore: Quattroventi
Collana: Crossroads
Anno edizione: 2007
Pagine: 268 p. , Brossura
  • EAN: 9788839208132

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    francesco cisternino

    14/06/2012 06.19.54

    Il principale limite di questo romanzo - perche' ne ha parecchi - e' che e' stato scritto da un docente universitario a beneficio di altri docenti universitari e dei loro studenti. Non e' un caso che la prima edizione vendette 7500 copie: il libro pone dei problemi a chi non ha familiarita' con le culture dei nativi americani e l'autore non sembra prendersi la briga di facilitare il compito del lettore. Personalmente l'ho trovato cosi' piagnone che adesso simpatizzo meno con i nativi americani. Inoltre, strizzava troppo l'occhio agli intellettuali di sinistra dei suoi tempi (usci' nel 1977) e c'e' da dubitare che il successo di critica sia dovuto principalmente a ragioni estetiche. "Ceremony" presenta anche una struttura impervia e una scrittura ricca ma involuta. Fosse stato messo in mano ad un editor capace, sarebbe diventato un capolavoro. Ora passiamo ai tanti lati positivi. Prima di tutto, questo libro e' un esempio eccellente di cio' che viene chiamato "traumatic narrative". Poi, il rapporto tra la natura e la terra che il protagonista Tayo vive e' descritto in una maniera eterea e visionaria che affascina. Ci offre inoltre la possibilita' di concentrarci sulla percezione americana delle proprie culture, inclusi gli aspetti piu' materialistici (e mi riferisco, ad es, alla fiera di Gallup descritta nel volume). Contiene moltissimi temi degni d'interesse fra cui l'ideale americano di coraggio, la stregoneria, la cultura orale, i contastorie. Mostra come pochi altri il ricchissimo simbolismo della cultura Laguna Pueblo del New Mexico, della quale l'autrice fa parte. Al libro sono seguite una serie di polemiche sulla divulgazione dei segreti della comunita' che e' bene ignorare: il lettore ha qui un enorme patrimonio culturale a disposizione, ed e' libero di utilizzarlo per formarsi le proprie idee.

Scrivi una recensione