Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni Che sia cancellato il suo nome

  • User Icon
    07/04/2017 16:34:35

    concordo con la recensione precedente

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/05/2014 15:14:18

    Romanzo molto interessante perché descrive una realtà poco conosciuta: la comunità ultraortodossa, chiusa e intransigente degli ebrei hassidici, i quali vivono nel rispetto rigido e assoluto delle leggi religiose, che permeano e guidano tutta la loro vita familiare e sociale. La narrazione non appare mai una cronaca asettica di fatti, consuetudini e usanze proprie di quel mondo e meno che mai un atto di denuncia (nonostante la scrittrice, nata in quell'ambiente, l'abbia poi abbandonato), ma riesce a coinvolgere il lettore sia attraverso i personaggi, molto ben delineati e colti nella loro complessità umana, sia attraverso la drammaticità di alcuni episodi fino al finale per nulla scontato. La scrittura è sobria, a volte asciutta, ma sempre efficace e incisiva. A mio parere si tratta di un romanzo che merita di essere letto.

    Leggi di più Riduci