Categorie

Amalia Signorelli

Editore: Liguori
Collana: Anthropos
Anno edizione: 1983
Pagine: 276 p. , ill.
  • EAN: 9788820712761

scheda di Pugliese, E., L'Indice 1986, n. 6

"Qui c'è chi può e chi aspetta", è un'espressione che l'équipe di ricercatori guidata da Amalia Signorelli si è sentita ripetere molte volte nel corso del lavoro. Oggetto specifico d'indagine sono stati quei giovani, protagonisti del processo di scolarizzazione di massa, che - a seconda delle condizioni familiari, dell'inserimento più o meno efficace della famiglia nelle reti di relazioni clientelari - "possono o aspettano". Due sembrano essere i punti centrali dell'argomentazione. Il primo è che la relazione clientelare nel Mezzogiorno è una realtà estremamente diffusa e penetrante, da attribuire al particolare modello di consolidamento del potere. Un secondo dato di metodo e di contenuto è che "la concezione che gli attori del clientelismo hanno del proprio agire... nasce dalle relazioni... che costituiscono la struttura del sistema e ne è... la mappa più fedele e attendibile". In altri termini, chi denuncia la situazione di clientelismo a livello locale va preso alla lettera, giacché "senza canali clientelari non si ottiene niente". A questa condizione oggettiva sono sottoposti, ma non sempre del tutto sottomessi, i giovani oggetto dello studio. Essi appaiono partecipi di un lacerante confitto di valori determinato dalla loro partecipazione a una cultura fondata su valori universalistici, per altro rafforzata dalla lunga esperienza scolastica, e dalla concreta osservazione della realtà dei rapporti di potere locale, in particolare nella gestione del mercato del lavoro.