Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
Salvato in 29 liste dei desideri
Chiamalo sonno
10,78 € 19,60 €
LIBRO USATO
19,60 € 10,78 €
Attualmente non disp. Attualmente non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
10,78 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
18,62 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,62 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
10,78 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Chiamalo sonno - Henry Roth - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Il "caso Henry Roth" è forse l'unico nella letteratura del Novecento. Nel 1934 «Chiamalo sonno», opera prima di uno sconosciuto newyorkese di ventotto anni, fu salutato dalla critica come un capolavoro. Poi l'oblio. Roth si ritirò nel Maine ad allevare anatre, e per decenni il suo silenzio è stato interrotto solo da qualche raro racconto. Nel 1960 alcuni critici influenti promossero la ristampa del suo romanzo e rapidamente, nel giro di pochissimi anni, «Chiamalo sonno» ha superato i due milioni di copie e oggi è considerato unanimamente un classico, uno dei massimi risultati della letteratura del secolo, non solo statunitense.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2006
25 maggio 2006
517 p., Rilegato
9788811683131

Valutazioni e recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
(14)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(1)
3
(0)
2
(4)
1
(2)
AdrianaT.
Recensioni: 2/5

Gli orchi di David hanno nomi come Annie, Luter, papà... È piccolo, ha paura di loro, del mondo intero; unico porto sicuro l'abbraccio del corpo e degli occhi di sua madre. La New York che parla yiddish è la sua nuova casa ora, ma si sente a suo agio come sulle soglie dell'inferno. Il cognome Roth, come Singer, non è ovviamente garanzia di ottima scrittura sebbene sia istintivo pensarlo, e una prova la fornisce immediatamente proprio il nostro Henry. Dopo un avvio incoraggiante, chiamiamolo pure sonno quello indotto da 'sti personaggi insistiti, poco credibili e poco digeribili in una storia un bel po' strascicata, con le situazioni perennemente al limite della tragedia che risultano stancanti, costruita e tenuta insieme piuttosto faticosamente. Avesse condensato il tutto in metà libro lo avrei stimato di più e non avrei sentito, così pungente, la nostalgia di Richler, Némirovsky, Potok, e i Singer Bros, appunto. Indubbiamente belle le ultime venticinque righe dove il titolo si riempie di senso.

Leggi di più Leggi di meno
roberto rossi
Recensioni: 5/5

E' il libro della mia vita; il romanzo più coinvolgente, affascinante e formativo che mai mi sia capitato di leggere.

Leggi di più Leggi di meno
Gianni Papa
Recensioni: 5/5

Quando mi chiedono quale sia IL LIBRO, non ho dubbi. CHIAMALO SONNO. Non sto qui a descrivervelo tutto... Cito solo una scena. La madre e la zia di David parlano tra loro, un po' in polacco, un po' in inglese... attente a che David non capiscano di quello di cui stanno parlando. Ma David un po' lo capisce. E un po' no. E quello che capisce è una rivelazione sconvolgente. Mentre mamma e zia parlano, David finge di essere concentrato a guardare fuori, dalla finestra, verso dei ragazzi lontani. Assolutamente inimitabile.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(1)
3
(0)
2
(4)
1
(2)

Conosci l'autore

Henry Roth

1906, Tysmenica

Figlio di immigrati, crebbe nel ghetto dell’East Side di New York, poi a Brooklyn e a Harlem. Finiti gli studi universitari, esercitò vari mestieri e negli anni Trenta ebbe stretti legami con la sinistra marxista. La sua fama è legata al romanzo Chiamalo sonno (Call it sleep, 1934) che narra le vicende di un bambino ebreo nel ghetto newyorkese del primo quindicennio del secolo, i suoi terrori, e la sua presa di coscienza. La singolare riuscita di questo libro sta nella molteplicità dei suoi registri; la sua tipicità ebraica non si perde nello stereotipo grazie alla ricchezza del linguaggio, che va dalla matrice jiddish a una originale sperimentazione postjoyciana. L’ostinanto silenzio successivo si è rotto oltre mezzo secolo dopo con l’uscita...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore