Editore: EDES
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 1 gennaio 2017
Pagine: 132 p., Brossura
  • EAN: 9788860254115
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Nei tempi andati in Sardegna i delitti erano frequenti e dovuti a cause le più diverse e spesso tra loro connesse. Quello di Tiadoru Musiu, ritrovato stecchito in un canneto del ruscello Lanessi, si presenta come uno di quelli di cui tutti conoscono le cause, ma non l'autore. L'istituzione giudiziaria, non sapendo individuarne un colpevole plausibile, si limita a indagare secondo il preconcetto lombrosiano. L'istituzione ecclesiastica si limita da parte sua alla celebrazione di riti religiosi e a parole di circostanza per stemperare il clima di drammaticità che l'avvenimento traumatico determina in seno alla comunità. Ma la giustizia, per non perdere credito e potere e per dare un segno di legalità, finisce per incriminare due dei più improbabili responsabili. Il clero si limita ad una solenne cerimonia funebre, lasciando alla sorella del defunto, Cristina, il compito di compiere l'ultimo atto simbolico di vera e umana pietà.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 3 settimane

Quantità: