Classic - CD Audio di London Symphony Orchestra,Hauser

Classic

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Interpreti: Hauser (violoncello)
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Sony Classical
Data di pubblicazione: 7 febbraio 2020
  • EAN: 0190759885321
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 17,55

€ 19,50
(-10%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Già acclamato in tour che hanno registrato il tutto esaurito nelle arene di ogni angolo del mondo come membro del celebre duo di violoncellisti 2CELLOS e dopo aver annunciato nel 2019 l’inizio della carriera solista con il singolo di debutto distribuito da Sony Classical, HAUSER accoglie con immutato entusiasmo il nuovo anno e annuncia la pubblicazione dell’album CLASSIC. Classic contiene alcune tra le più apprezzate melodie classiche di ogni tempo, senza dubbio le più care all’artista, che le ha sapute riarrangiare sapientemente per l’esecuzione al violoncello.
“È molto semplice”, spiega HAUSER per descrivere Classic. “Contiene le più straordinarie e romantiche melodie che siano mai state composte nel panorama della musica classica – dai più illustri compositori – interpretate al violoncello, il più straordinario e romantico tra gli strumenti”. Non possiamo biasimare HAUSER per aver definito ciascuna delle melodie rappresentate nell’album come “le più emblematiche” o “le più straordinarie” o “le più romantiche” nella storia della musica classica. Lo sono realmente. Lavorando a fianco dell’arrangiatore Robin Smith e del produttore Nick Patrick, HAUSER ha rivisitato queste opere immortali per l’esecuzione al violoncello, facendole rivivere in una forma inedita con l’aiuto della London Symphony Orchestra.
La dimensione di atemporalità dell’album è perfettamente incarnata dal primo singolo, “Swan Lake”, rivisitazione del capolavoro di Tchaikovsky, accompagnato da un video molto suggestivo e rappresentativo del suo inconfondibile stile di esecuzione.“La scelta è stata semplice”, commenta HAUSER riferendosi al balletto di Tchaikovsky Swan Lake, brano di apertura dell’album Classic.“Credo che tutti l’abbiano sentito almeno una volta e siano in grado di riconoscerlo. Quando lo suoni la reazione è … ‘Ah sì – il balletto, Tchaikovsky.’ La melodia è iconica. Adoro il modo in cui vengono messi in luce il violoncello e l’orchestra nell’esecuzione congiunta. Lo stesso si può dire del brano tratto dal capolavoro di Tchaikovsky The Nutcracker (Lo Schiaccianoci) ”.
Un’altra splendida melodia dal patrimonio classico russo – Nocturne dal Quartetto d’archi di Borodin – è nota al pubblico anche per il brano “And This Is My Beloved” dal musical di Broadway Kismet. “È l’interpretazione autentica dell’animo russo, pervasa da intensa drammaticità”. L’atmosfera sognante generata dal movimento lento del Piano Concerto No. 2 di Rachmaninoff ha già ispirato una ballata pop classica – “All by Myself” di Eric Carmen – ma il suono profondo del violoncello aggiunge un nuovo elemento di fascino. “Il pubblico riconoscerà questa melodia, anche se non ricorderà da dove proviene.”
Il compositore maggiormente rappresentato in Classic è Mozart, e ciò non sorprende. “Ha composto un numero così vasto di secondi tempi mozzafiato da rendere ardua la scelta,” confessa HAUSER, “ma abbiamo optato per i movimenti lenti dal Concerto for Clarinet e dal Piano Concerto No. 21, entrambi lineari e toccanti. E poi la ‘Lacrimosa’ dal Requiem di Mozart – tra le melodie più struggenti di ogni tempo, l’ultima da lui composta. Non serve un intero coro per il canto. Il suono del violoncello trasmette un’emozione palpabile.”
Il mondo operistico è rappresentato nell’album Classic dalla più eloquente e popolare tra le arie cantate da tenori, “Nessun Dorma” di Puccini, dalla struggente “Lascia Ch’io Pianga” di Handel, tratta dall’opera Rinaldo, e dall’impetuoso e passionale “Intermezzo” strumentale tratto dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni. Il brano “Caruso”, sebbene non sia tecnicamente una melodia classica, evoca la memoria del grande tenore italiano Enrico Caruso ed è molto amato dai tenori operistici contemporanei. “È uno dei brani più famosi della tradizione italiana,” spiega HAUSER, “e i cantanti adorano interpretarlo. Nessuno l’aveva mai eseguito al violoncello, strumento perfetto per la sua splendida melodia.”Classic include anche composizioni crossover: “The Lonely Shepherd”, l’intramontabile standard strumentale di James Last (presente nella colonna sonora del film di Quentin Tarantino Kill Bill: Volume 1) e il più recente “River Flows in You” del pianista/compositore sudcoreano Yiruma. Il lancio del secondo singolo dall’album Classic, “River Flows in You” è stato accompagnato da un altro incredibile video con HAUSER che si lascia trasportare da una barca alla deriva.
La storia di HAUSER ha inizio nella città di Pula (Croazia). Ancora bambino rimane folgorato dal suono di un violoncello e comincia a raccogliere oggetti che possano servire per realizzare da solo lo strumento, nella speranza di poterne imparare meccanismi e di poter ricreare lo stesso magico suono. Il suo desiderio di acquisire una buona padronanza del violoncello sopravvive al fanciullesco tentativo di fabbricarne uno da solo: il giovane e dinamico artista ha intrapreso da quel giorno una vertiginosa scalata al successo come membro del duo dei 2CELLOS, divenuto un fenomeno globale unico nel suo genere. Con la pubblicazione di Classic, il suo primo album da solista (distribuito da Sony Classical), HAUSER ha probabilmente realizzato il più straordinario dei sogni di quel bambino croato.
“Questo è ciò di cui il mondo di oggi ha bisogno – queste melodie, questa musica, in cui convergono anima e cuore, eseguiti al violoncello,” conclude HAUSER per definire il nuovo album. “Ho la sensazione di essere parte di una missione in questo mondo per molti aspetti impazzito. Spero di riuscire a toccare e smuovere gli animi di molte persone. Grazie alla passione che abbiamo riversato in questo lavoro e nella sua presentazione, credo che Classic potrà riuscire nel suo intento.”
Disco 1
1
Swan Lake
2
Rachmaninov 2nd Piano Concerto
3
Caruso
4
Air on a G String
5
The Nutcracker Suite
6
Concerto for Clarinet
7
Nocturne in C Sharp
8
Intermezzo. Cavalleria Rusticana
9
River Flows in You
10
Lascia Ch' io Pianga
11
The Lonely Shepherd
12
Piano Concerto n.21
13
Nocturne
14
Nessun Dorma
15
Lacrimosa
16
Adagio for Strings
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • London Symphony Orchestra Cover

    La più antica e prestigiosa delle orchestre londinesi. Fondata nel 1904 e composta all'inizio da una quarantina di elementi provenienti dalla Queen's Hall Orchestra, è sempre stata gestita direttamente dai suoi componenti attraverso un comitato a cui spetta di invitare i direttori ospiti; fra i molti famosi che si avvicendarono sul podio, ebbero titolo di direttori principali H. Richter (1904), A. Nikisch (1905-14), che la guidò nel 1912 in una prima tournée negli usa, J. Krips (1950-54), P. Monteux (1961-64), I. Kertész (1965-68). Pur non sorretta da alcun patronato, l'orchestra conquistò rapidamente un'altissima reputazione internazionale, confermata da una seconda tournée americana del 1963, e da una intorno al mondo nel 1964. Notevole per qualità e ampiezza anche l'attività discografica,... Approfondisci
Note legali