La coda del diavolo

James C. Copertino

Scrivi una recensione
Editore: Curcio
Collana: Electi
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 18 marzo 2008
Pagine: 590 p., Brossura
  • EAN: 9788895049205
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,00

€ 18,00
(-50%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 11,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'Azzan, un gruppo terroristico islamico tra i tanti che insanguinano la storia recente con la loro jihad, e un esplosivo di ultima generazione, devastante e praticamente invisibile ai controlli, che fa gola a molti. La guerra può avere inizio, con la sua lunga scia di morte, rapimenti, brutalità. La prima mossa della delicata partita a scacchi che opporrà ai terroristi una squadra speciale interforze tutta italiana si gioca in una Praga cupa e decadente. Ma è solo l'inizio: Roma, Londra, Sahara Occidentale. E poi il Gambia, quella terra a forma di coda del Diavolo insinuata nel territorio del Senegal che sembra essere diventata il quartier generale dell'Inferno. E di quanti sono decisi ad avvolgere nelle sue fiamme i nemici.
3,63
di 5
Totale 8
5
4
4
1
3
0
2
2
1
1
  • User Icon

    Sergio Baldin

    04/03/2016 13:15:16

    Da appassionato del genere mi ero fatto l'idea, sia dalla lettura della trama, che dalle recensioni rilasciate da altri lettori, di un libro differente da come ho poi potuto riscontrare. Credo che un autore con precise e specifiche specializzazioni professionali (in questo caso intendo il Copertino non scrittore), quando poi si cimenta con il costruire una trama, si lasci un pò condizionare ed indugi eccessivamente su quel che meglio conosce, un pò a scapito dell'equilibrio della fluidità narrativa. Ma, al di la di ciò, pur non giudicando del tutto negativo il libro, lo trovo un pò disarticolato nel passaggio dai vari scenari d'azione. Non mi è piaciuta la conclusione, poco in sintonia col genere nell'ambito del quale il libro si collocherebbe.

  • User Icon

    Annarita

    27/06/2012 16:14:40

    Appena finito di leggere questo romanzo al cardiopalma. Premetto che sono un'appassionata di questo genere e questo libro è direttamente rivolto a chi adora il techno-thriller, l'action e le forze speciali! Dal mio canto me lo son praticamente divorato? ho trovato una trama assolutamente coinvolgente e stimolante, oltre all'essermi fatta una cultura monumentale su esplosivi e armi di futura generazione, mi ha davvero incuriosito il "soggetto"! Finalmente una storia che abbia come protagonisti membri delle forze speciali italiane! Abituata a leggere di tutte le altre (Navy Seal, SAS, Delta, Ranger) e di organizzazioni super segrete di Clancy e Ludlum (Splinter Cell e Thrid Echelon), ho davvero apprezzato la descrizione precisa e dettagliata di questi personaggi nuovi, ognuno perfettamente caratterizzato da un cipiglio personale. Equipaggiamenti e ambienti sembrano quasi reali, ti ritrovi praticamente catapultata in una dimensione in cui adrenalina ed efficienza la fanno da padrone, in cui ogni personaggio diventa protagonista della storia nel suo modo peculiare? Ci si apre anche alla prospettiva di realtà nuove, "internazionali" per così dire, le forze mercenarie descritte nel romanzo non lasciano l'amaro in bocca? ma fanno riflettere su tanteeee, interminabili questioni che molto spesso nulla hanno a che fare con la nostra tranquilla quotidianità. Dunque non solo action, ma anche riflessione? Accenni di umorismo rendono anche un po' più scorrevole la narrazione che, in ogni caso resta sempre serrata e costante. A me è piaciuto davvero molto, anche se è - come prima ho specificato - un romanzo strettamente per gli appassionati del genere, per i fans di Clancy&co. assolutamente imperdibile!

  • User Icon

    Giuseppe Greco

    21/10/2011 17:32:18

    James Copertino. Una bella scoperta. Di recente, un'amica in comune mi ha consigliato di leggere "I Guerrieri dell'Aria", ultimo romanzo di JC. Me lo sono letto tutto di un fiato e subito dopo sono andato ad acquistare i suoi romanzi precedenti: "Angeli Neri" e "La coda del diavolo". Sono un appassionato dei romanzi techno-thriller / militare / forze speciali e questo libro l'ho apprezzato molto e letto in una manciata di giorni. Certo, è un po' strano leggere un romanzo del genere i cui protagonisti sono ITALIANI e non americani dei Seals o Delta oppure inglesi dei SAS o MI5. Non stiamo certo parlando di un capolavoro della letteratura moderna, ma nonostante lo "stupore" il libro è molto scorrevole, emozionante ed avvincente, e JC non sfigura rispetto ai mostri sacri del genere (P.Robinson, A.McNab, S.Coonts, T.Clancy). Lo consiglio a chi ama romanzi di questo tipo.

  • User Icon

    Antonella

    19/07/2011 15:35:03

    Veramente brutto,un'accozzaglia di situazioni,luoghi e personaggi

  • User Icon

    giovanni

    25/07/2009 21:26:37

    Un romanzo meraviglioso. Come concetto simile a rainbow six di clancy. un autore da seguire.

  • User Icon

    Giacomo

    19/07/2009 23:05:48

    Comprato un giorno praticamente per caso, lo ho letto quasi tutto di seguito. A me è piaciuto tantissimo xke è molto dettagliato e accurato nelle scene d'azione. Il ritmo è sempre elevato e incalzante. Non riuscirete a smettere di leggere dopo averlo iniziato. Merita.

  • User Icon

    Luca

    08/07/2009 14:11:03

    Grossa delusione !! Il libro scorre liscio e si lascia leggere con piacere fino a circa metà...poi degenera incredibilmente per terminare in un finale smielato, inverosimile e scontato. Da segnalare diversi errori di stampa del libro.

  • User Icon

    Sandro Fariello

    24/11/2008 22:50:46

    Veramente un bel libro, forse tutto sommato un po poco pubblicizzato e difficile da trovare in libreria. Si tratta di un mega thriller che parla di forze speciali Italiane, uno dei pochi credo. Ti tiene incollato dalla prima all'ultima pagina ed e' molto vario. Le ambientazioni spaziano dall'Africa a Londra, c'e' l'Iraq e poi ancora Praga e Roma. Nello sviluppo della trama si incontra di tutto: c'e' il terrorismo islamico, l'IRA, operazioni di recupero ostaggi, sottomarini, spionaggio, mercenari, armi futuristiche, lanci con il paracadute e artificieri che disinnescano bombe. un delirio per gli appassionati. Il libro però non e' per niente serioso risultando a tratti anche simpatico ed i personaggi sono ben caratterizzati e danno l'aria di essere ispirati a persone reali. Azione ed Adrenalina allo stato puro ed anche una punta di sesso in stile Gerard del Villiers. Non c'e' un momento di tregua, quasi seicento pagine che si leggono in pochi giorni. Consigliatissimo a tutti, un Must per gli appassionati.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
Note legali