The Code di Mimi Leder - DVD

The Code

Thick as Thieves

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Thick as Thieves
Regia: Mimi Leder
Paese: Stati Uniti
Anno: 2008
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 3,99

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 3,99 €)

Keith Ripley è un ladro calcolatore ed esperto che vive seguendo un codice di comportamento: "Fai il tuo lavoro. Proteggi il tuo socio. Tieni la bocca chiusa". Quando il suo complice viene ucciso, Ripley si trova a dover ripagare un ingente debito alla mafia russa al suo posto. Decide così di tentare il colpo della sua vita con un nuovo socio, Gabriel. Il piano sarebbe perfetto se il codice venisse rispettato.
2,5
di 5
Totale 2
5
0
4
1
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ANTONELLA

    05/11/2010 15:11:06

    Davverro un film tremendo ,una minestra riscaldata trama scontanta e già vista, finale anche peggio....peccato perchè solitamente Freeman mi piace....invece questa volta anche lui mi ha deluso.Film bocciato.

  • User Icon

    Alessandro

    10/04/2009 15:04:22

    Film non male,per la serie io frego te tu freghi me lei frega quell'altro e via dicendo....il tutto che sfocia in un finale che vuole essere a sorpresa e forse un po lo e' anche se personalmente avevo capito dove si sarebbe andato a parare.Ad ogni modo ve lo consiglio,Morgan Freeman nonostante l'eta' ha sempre un certo "appeal" come attore.

  • Produzione: Mondo Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1);Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste; trailers; dietro le quinte (making of)
  • Morgan Freeman Cover

    "Attore statunitense. Dopo una lunga esperienza in serial televisivi, inizia a interpretare nel cinema ruoli secondari in Brubaker (1980) di S. Rosenberg, Uno scomodo testimone (1981) di P. Yates, Teachers (1984) di A. Hiller. La svolta della sua carriera è nel 1987 con Street Smart - Per le strade di New York di J. Schatzberg, in cui ruba letteralmente la scena al protagonista C. Reeve impersonando magistralmente un gangster nero della mala newyorkese. Nel 1989 è protagonista di A spasso con Daisy, pluridecorata pellicola di B. Beresford, nei panni del saggio autista nero di un'anziana signora razzista (J. Tandy) di cui conquisterà il rispetto. Dopo una serie di ruoli come «perdente» ai margini della legge ma dal cuore d'oro (Gli spietati, 1992, di C. ­Eastwood; Le ali della libertà, 1994,... Approfondisci
  • Antonio Banderas Cover

    Propr. José A. Domínguez B., attore e regista spagnolo. Formatosi presso l’Accademia d’arte drammatica della sua città natale, si trasferisce a Madrid dove incontra P. Almodóvar che ne valorizza l’aspetto fisico e le doti interpretative in film come Matador (1986), La legge del desiderio (1987), Donne sull’orlo di una crisi di nervi (1988) e Légami! (1990). Bruno, occhi scuri, prototipo del sensuale fascino mediterraneo, conquista anche il mercato statunitense: è l’omosessuale amante di T. Hanks in Philadelphia (1993) di J. Demme, il perfido Armand di Intervista col vampiro (1994) di N. Jordan e il protagonista di Desperado (1995) di R. Rodriguez, seguito del fortunato El Mariachi girato nel 1992 dallo stesso regista. Sposatosi con M. Griffith (conosciuta sul set di Two much - Uno di troppo,... Approfondisci
  • Robert Forster Cover

    Attore statunitense. Attivo dagli anni '60, si fa notare dalla critica in Riflessi in un occhio d'oro (1967) di J. Huston, in cui interpreta il soldato Williams, innamorato della moglie (E. Taylor) del maggiore Weldon (M. Brando), da cui verrà ucciso. Nel 1969 è protagonista di America, America dove vai? di H. Wexler, nel ruolo del cameraman di un cinegiornale sconvolto da un'inchiesta sulla violenza urbana. Accanto a G. Peck in La notte dell'agguato (1969) di R. Mulligan, atipico western più di tensione che d'azione, sempre nel '69 recita in Rapporto a quattro di G. Cukor, esotica trasposizione del Quartetto di Alessandria di L. Durrell. Negli anni '70 è impegnato per lo più in televisione (presta il suo aspetto tenebroso e introverso all'investigatore Banyon dell'omonima serie) e torna al... Approfondisci
Note legali