Codex Seraphinianus - Luigi Serafini - copertina

Codex Seraphinianus

Luigi Serafini

Scrivi una recensione
Editore: Rizzoli
Collana: Arte
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 9 ottobre 2013
Pagine: 392 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788817068888

nella classifica Bestseller di IBS LibriArte, architettura e fotografia - Forme d'arte - Disegni e tecniche del disegno

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 85,00

€ 100,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

85 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Nel 1976 in una stanza di via Sant'Andrea delle Fratte a Roma, con un gatto accoccolato sulle sue spalle "forse a dettarmi tutto" Luigi Serafini iniziò a disegnare il Codex Seraphinianus, considerato oggi il volume più strano al mondo.


Un libro "dove l’anatomico e il meccanico si scambiano le loro morfologie... dove il vegetale si sposa al merceologico, lo zoologico al minerale... così il cementizio e il geologico, l’araldico e il tecnologico, il selvaggio e il metropolitano, lo scritto e il vivente." Italo Calvino

Macchine surreali, metamorfosi animali e vegetali, una sequenza di invenzioni colorate commentate da una scrittura immaginaria, il "Codex Seraphinianu"s è un libro di culto, un codice miniato visionario e misterioso pubblicato originariamente nel 1981 da Franco Maria Ricci, che continua da anni ad affascinarci per la sua capacità di rivelazione. Apprezzato da storici e critici dell'arte come Federico Zeri e Vittorio Sgarbi, il "Codex" ripercorre in chiave utopica e fantastica tutti i campi dello scibile, dalla zoologia alla botanica, dalla mineralogia all'etnografia, dalla fisica alla tecnologia: uomini tenaglia, amanti-coccodrillo, uova che volano, alberi capovolti. Quest'anno, 32 anni dopo la prima edizione, Rizzoli pubblica una nuova edizione dell'opera in due versioni, trade e deluxe, arricchite da nuove tavole appositamente disegnate dall'autore e dal testo di Italo Calvino che introduceva la prima edizione.
4,5
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    Cecilia

    22/09/2018 19:26:07

    Un volume affascinante con una raccolta di tavole illustrate in modo raffinato. Onirico e surreale!

  • User Icon

    Matteo

    20/09/2018 19:48:27

    Per chi non possa permettersi la prima edizione uscita per l'editore Franco Maria Ricci nel 1981, questa nuova - e in ogni caso più economica - edizione del celebre volume di Luigi Serafini presenta tutte le tavole visionarie e surreali disegnate da questo maestro dell'illustrazione. Enciclopedia immaginaria dalla lingua impossibile riprodotta in una grafia tondeggiante e ipnotizzante, l'opera si presenta come un volume illeggibile dove in diverse sezioni più o meno chiaramente distinguibili (zoologia, botanica, anatomia...) vengono proposti arcani saperi che il lettore può costruirsi da solo sfogliando il volume e immaginando significati nuovi a ogni pagina. L'impressione è di trovarsi a contatto con una contemporanea riscrittura visiva delle "Metamorfosi" di Ovidio, con un'immagine che si tramuta in un'altra in un vortice senza fine, proprio come nella poesia del poeta latino, ma questa volta riportata in luce con un altro mezzo espressivo (il disengo) e dopo che nel mondo sono comparsi gli incubi di Bosch e la vertigine del labirinto di Borges.

Note legali