Complexity in Simplicity

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: ACT
Data di pubblicazione: 30 novembre 2009
  • EAN: 0614427948427
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 14,50

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 2 settimane

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
Descrizione

Il panorama del jazz europeo sarebbe sicuramente più povero senza la voce distintiva e peculiare della Polonia. Musicisti come Krzysztof Komeda e Tomasz Stanko sono stati tra i primi a tradurre i nuovi suoni provenienti dall’America in uno specifico linguaggio europeo, e a loro ha fatto seguito una nuova generazione di musicisti polacchi (due esempi su tutti: Leszek Możdżer e Marcin Wasilewski) che ha superato i confini nazionali per far conoscere il proprio talento e la propria visione musicale in tutto il mondo. Il giovane pianista Paweł Kaczmarczyk, appena venticinquenne, sembra essere destinato a seguire il loro esempio come dimostra questo suo primo album per l’etichetta tedesca Act: “Complexity In Simplicity”. Accompagnato da un nutrito gruppo di talentuosi musicisti, il giovane pianista dimostra la sua versatilità e il suo duttile talento variando in ogni brano l’ampiezza della formazione (dal trio al sestetto). Altrettanto vari sono gli stili in cui si cimenta Kaczmarczyk: dalle strutture post-bop del brano di apertura (“Logan”) ai suoni delicati della ballata pop “Blue Eyes”, dall’improvvisazione collettiva del brano che dà nome all’album (“Complexity In Simplicity”) al funky groove di “Catch More Chicks”, dal tributo hard-bop a Freddie Hubbard (“Homage To Freddie”) a quello intensamente lirico a Esbjörn Svensson (“Elegy For E.S.”). Un mix tanto variegato quanto coerente che mette in luce il talento di questo giovane pianista che sicuramente farà parlare di sé.