Concerti per pianoforte n.1, n.2 - CD Audio di Fryderyk Franciszek Chopin,Vladimir Ashkenazy,Elisabeth Leonskaja,Czech Philharmonic Orchestra

Concerti per pianoforte n.1, n.2

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Vladimir Ashkenazy
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Teldec
Data di pubblicazione: 29 novembre 2002
  • EAN: 0809274874825
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 3,50

€ 6,50
(-46%)

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Piano concerto no. 1 in E minor op. 11 - allegro maestoso
2
Piano concerto no. 1 in E minor op. 11 - romance larghetto
3
Piano concerto no. 1 in E minor op. 11 - rondo vivace
4
Piano concerto no. 2 in F minor op. 21 - maestoso
5
Piano concerto no. 2 in F minor op. 21 - larghetto
6
Piano concerto no. 2 in F minor op. 21 - allegro vivace
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Fryderyk Franciszek Chopin Cover

    Compositore e pianista polacco.Gli studi e i primi lavori. Figlio di un oriundo francese, precettore presso la famiglia del conte Skarbek, e di una governante di casa Skarbek, diede prova fin dalla più tenera età di possedere un'eccezionale sensibilità musicale. Quando la famiglia si trasferì a Varsavia (il padre era diventato professore di francese nel liceo), il bambino venne affidato al violinista e pianista boemo Wojciech Zywny, che lo avviò allo studio del pianoforte e della composizione. I suoi primi lavori furono pubblicati alla fine del 1817; nel 1818 si presentò per la prima volta in un concerto pubblico. Le lezioni dello Zywny (le uniche lezioni di pianoforte ricevute da C.) terminarono nel 1822; l'anno dopo, continuando da autodidatta gli studi pianistici, si iscrisse al liceo dove... Approfondisci
  • Vladimir Ashkenazy Cover

    Pianista russo naturalizzato islandese. Esordì a Mosca nel 1945, studiò quindi con A. Sumbatin fino al 1955, e poi al conservatorio moscovita con L. Oborin. Vincitore nel 1956 del concorso di Bruxelles e nel 1962, ex-aequo con J. Ogdon, del Caikovskij di Mosca, si trasferì in Occidente nel 1963, iniziando da Londra un'intensissima attività di concertista e imponendosi come uno dei maggiori talenti della sua generazione. Nel suo repertorio spiccano le interpretazioni di Mozart, di Beethoven, dell'opera completa di Chopin e di Rachmaninov, delle sonate di Scrjabin, dei concerti di Bartók e Prokof'ev; di tutto rilievo sono anche alcune interpretazioni di Schubert, Schumann e Brahms. Considerevole la sua attività, in duo e in trio, con I. Perlman e con L. Harrell. Dal 1980 si è fatta via via più... Approfondisci
Note legali