Concerti per quattro corni - CD Audio di Franz Joseph Haydn,Robert Schumann,Georg Philipp Telemann,Georg Friedrich Händel

Concerti per quattro corni

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Naxos
Data di pubblicazione: 25 novembre 2005
  • EAN: 0747313274727
Salvato in 4 liste dei desideri
Brani di Schumann, Telemann, Händel, Haydn.
Le varie possibilità del corno sia come strumento segnaletico che dopo lo sviluppo delle valvole. La performance di un inusuale quartetto, premiato alla Tokyo International Chamber Music Competition. Brani di Schumann, Telemann, Händel, Haydn.

Disco 1
1
Schumann - konzertstuck, op. 70 - i. lebhaft
2
Konzertstuck, op. 70 - ii. romanze
3
Konzertstuck, op. 70 - iii. sehr lebhaft
4
Handel - concerto in f
5
Telemann - overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - i. overture
6
Overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - ii. die kanonierende pallas
7
Overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - iii. das alster-echo
8
Overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - iv. die hamburgischen glockenspiele
9
Overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - v. der schwanengesang
10
Overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - vi. der alsterschafer dorfmusik
11
Overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - vii. die konzertierenden frosche und krahen
12
Overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - viii. der ruhende pan
13
Overture for four horns, two oboes, basson & string orchestra - ix. der schafer und nymphen eilfertiger abzug
14
Hayden - symphony no. 31 "hornsignal" - i. allegro
15
Symphony no. 31 "hornsignal" - ii. adagio
16
Symphony no. 31 "hornsignal" - iii. menuet
17
Symphony no. 31 "hornsignal" - iv. finale: moderato
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Franz Joseph Haydn Cover

    Compositore austriaco.Le vicende biografiche. Iniziò lo studio della musica sotto la guida del cugino J.M. Franck; a sei anni conosceva già molti degli strumenti che si usavano in orchestra; a otto anni si trasferì a Vienna, essendo stato prescelto da G. Reutter quale ragazzo cantore per la cappella di S. Stefano. Qui proseguì gli studi di canto, di violino, di clavicembalo e di composizione, raggiungendo un tale grado di maestria che quando, giunto alla muta della voce, fu dimesso dal coro, era già in grado di affrontare la professione di musicista. Ogni tipo di attività musicale gli era congeniale: dava lezioni di clavicembalo, suonava il violino in orchestra, scriveva facili composizioni «alla moda», accompagnava strumentisti e cantanti. Proseguiva intanto gli studi di composizione, allievo,... Approfondisci
  • Robert Schumann Cover

    Compositore tedesco.Gli anni di formazione. Figlio di un editore umanista, August S., noto per aver pubblicato un'edizione tascabile dei classici di tutto il mondo, crebbe in un ambiente familiare estremamente favorevole allo sviluppo dei suoi vasti interessi letterari e musicali, in un'epoca e in un clima nazionale percorsi dai fermenti del più schietto romanticismo. A sei anni iniziò privatamente la sua istruzione con l'arcidiacono Döhner; fu l'organista di S. Maria, J.G. Kuntsch, ad avviarlo allo studio della musica. Tre anni dopo il padre lo portò a Karlsbad ad ascoltare Moscheles, uno dei più grandi pianisti del tempo: e il piccolo Robert volle diventare pianista; il che non gli impedì di seguire con grande entusiasmo anche la poesia, durante gli studi ginnasiali iniziati nella città... Approfondisci
  • Georg Philipp Telemann Cover

    Compositore tedesco. Figlio di un pastore evangelico, in campo musicale fu prevalentemente un autodidatta, ma ebbe modo di verificare le proprie cognizioni musicali e di prendere diretta cognizione di tutti gli stili (in particolare di quello italiano) a Hildesheim (dove trovò un protettore nel rettore del ginnasio), a Braunschweig e ad Hannover. Trasferitosi a Lipsia nel 1701 come studente in giurisprudenza, l'anno seguente fondò un Collegium musicum che contribuì notevolmente allo sviluppo culturale della città, collaborando attivamente con Johann Kuhnau, Cantor della Thomaskirche. Organista della Neue Kirche nel 1704, l'anno dopo si stabilì a Sorau, maestro di cappella in quella corte, poi (1708) ad Eisenach, patria di Johann Sebastian Bach col quale fu in rapporti di amicizia (gli tenne... Approfondisci
Note legali