Concerti per tromba

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Naxos
Data di pubblicazione: 10 settembre 2003
  • EAN: 0636943480625
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 6,90

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Niklas Eklund è protagonista di 5 spendidi volumi, usciti precedentemente su Naxos, collegati dal titolo "The Art of the Baroque Trumpet". I concerti più popolari nel repertorio della tromba, di Haydn e di Hummel, ispirati dalle nuove possibilità dello strumento con le chiavi grazie all'invenzione di Anton Weidinger, sono abbinati, su questo nuovo CD, con compositori meno noti provenienti dalla Boemia, autori di brani molto godibili: Jan Krtitel Neruda, Konzertmeister presso la corte di Dresda, e Bedrich Divis Weber, che nelle "Variazioni" sembra seguire le possibilità di una tromba cromatica (probabilmente a valvole) che sperimentò assieme allo studente pragense Josef Kail.

  • Franz Joseph Haydn Cover

    Compositore austriaco.Le vicende biografiche. Iniziò lo studio della musica sotto la guida del cugino J.M. Franck; a sei anni conosceva già molti degli strumenti che si usavano in orchestra; a otto anni si trasferì a Vienna, essendo stato prescelto da G. Reutter quale ragazzo cantore per la cappella di S. Stefano. Qui proseguì gli studi di canto, di violino, di clavicembalo e di composizione, raggiungendo un tale grado di maestria che quando, giunto alla muta della voce, fu dimesso dal coro, era già in grado di affrontare la professione di musicista. Ogni tipo di attività musicale gli era congeniale: dava lezioni di clavicembalo, suonava il violino in orchestra, scriveva facili composizioni «alla moda», accompagnava strumentisti e cantanti. Proseguiva intanto gli studi di composizione, allievo,... Approfondisci
  • Johann Nepomuk Hummel Cover

    Compositore, pianista e direttore d'orchestra austriaco. Fu allievo di Mozart, di Clementi, di Albrechtsberger, di Salieri e di Haydn. Iniziò la carriera concertistica a dieci anni e dal 1804 al 1811 prestò servizio presso la cappella degli Estherázy a Eisenstadt; nel 1816 passò alla corte di Stoccarda, e in seguito alla corte di Weimar. Di particolare importanza, per la razionale concezione della diteggiatura, è il suo Metodo per lo studio del pianoforte (1828). Tipica del gusto postclassico (o Biedermeier), che fiorì nel periodo della restaurazione, è la sua vasta produzione (musica teatrale, sacra, da camera, pianistica, Lieder). Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali