Concerti per tromba - CD Audio di Christoph Willibald Gluck,Franz Joseph Haydn,Johann Nepomuk Hummel,Johann Baptist Georg Neruda,Romain Leleu

Concerti per tromba

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Interpreti: Romain Leleu (tromba)
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Aparte
Data di pubblicazione: 28 novembre 2011
  • EAN: 3149028006223
Romain Leleu - Concerti per tromba
Romain Leleu è il più illustre rappresentante della scuola francese di tromba. Ha scelto di registrare, per la sua seconda uscita con Aparté, i più grandi concerti composti per tromba e orchestra, accompagnato dai solisti della St. Petersburg Philharmonic Orchestra riuniti sotto il nome di 'Baltic Chamber Orchestra'. Questo disco possiede l'originalità di offrire diverse cadenze per il concerto di Haydn scritte da Stockhausen, Penderecki (registrato per la prima volta) e Romain Leleu. Due famosi bis completano il programma.

  • Christoph Willibald Gluck Cover

    Compositore tedesco.Le vicende biografiche. Nulla si sa dei suoi primi studi musicali, avversati in famiglia (era figlio di una guardia forestale). Iscrittosi all'università di Praga nel 1731 (facoltà di logica), fu poi al servizio (come «musico di camera») del principe G. Lobkowitz a Vienna; nel 1737 conobbe il principe A.M. Melzi, dal quale fu condotto a Milano, dove studiò con G.B. Sammartini ed esordì come operista nel 1741. Soggiornò poi a Londra (1745-46) avendo contatti con Händel; stabilitosi infine a Vienna (1752), maturò, sotto la spinta di collaboratori italiani (il conte G. Durazzo, direttore generale degli spettacoli di corte, il librettista R. de' Calzabigi, il coreografo e ballerino G. Angiolini), il suo progetto di riforma del melodramma, iniziato con l'Orfeo ed Euridice (1762)... Approfondisci
  • Franz Joseph Haydn Cover

    Compositore austriaco.Le vicende biografiche. Iniziò lo studio della musica sotto la guida del cugino J.M. Franck; a sei anni conosceva già molti degli strumenti che si usavano in orchestra; a otto anni si trasferì a Vienna, essendo stato prescelto da G. Reutter quale ragazzo cantore per la cappella di S. Stefano. Qui proseguì gli studi di canto, di violino, di clavicembalo e di composizione, raggiungendo un tale grado di maestria che quando, giunto alla muta della voce, fu dimesso dal coro, era già in grado di affrontare la professione di musicista. Ogni tipo di attività musicale gli era congeniale: dava lezioni di clavicembalo, suonava il violino in orchestra, scriveva facili composizioni «alla moda», accompagnava strumentisti e cantanti. Proseguiva intanto gli studi di composizione, allievo,... Approfondisci
  • Johann Nepomuk Hummel Cover

    Compositore, pianista e direttore d'orchestra austriaco. Fu allievo di Mozart, di Clementi, di Albrechtsberger, di Salieri e di Haydn. Iniziò la carriera concertistica a dieci anni e dal 1804 al 1811 prestò servizio presso la cappella degli Estherázy a Eisenstadt; nel 1816 passò alla corte di Stoccarda, e in seguito alla corte di Weimar. Di particolare importanza, per la razionale concezione della diteggiatura, è il suo Metodo per lo studio del pianoforte (1828). Tipica del gusto postclassico (o Biedermeier), che fiorì nel periodo della restaurazione, è la sua vasta produzione (musica teatrale, sacra, da camera, pianistica, Lieder). Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali