Concerti per violino - CD Audio di Johannes Brahms,Max Bruch,Sarah Chang,Kurt Masur,Dresdner Philharmonie

Concerti per violino

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johannes Brahms, Max Bruch
Direttore: Kurt Masur
Interpreti: Sarah Chang (violino)
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: EMI Classics
Data di pubblicazione: 19 aprile 2017
  • EAN: 5099996700426
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 19,99

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 16,00 €)

La violinista Sarah Chang ériconosciuta in tutto il mondocome uno dei solisti piùaffascinanti e dotati di grandetalento. Sarah Chang é maturatacome giovane artista il cuiintuito musicale, virtuosismotecnico e estensione musicalecontinua ancora a stupire.La ritroviamo in questo disco ainterpretare i celebri concertiper violino di Brahms e Bruchsotto la direzione magistrale diKurt Masur accompagnatadalla Dresdner Philarmonie.
Disco 1
1
Violin Concerto No.1 in G Minor Op.26: Vorspiel (Allegro Moderato)
2
Violin Concerto No.1 in G Minor Op.26: Adagio
3
Violin Concerto No.1 in G Minor Op.26: Finale (Allegro Energico)
4
Violin Concerto in D Op.77: I: Allegro non troppo
5
Violin Concerto in D Op.77: II: Adagio
6
Violin Concerto in D Op.77: III: Allegro giocoso, ma non troppo vivace - poco più presto
  • Johannes Brahms Cover

    Compositore tedesco.La formazione e l'incontro con Schumann. I rudimenti di musica impartitigli dal padre, suonatore di contrabbasso, e lo studio del pianoforte, effettuato con F.W. Cossel, gli permisero presto di guadagnarsi la vita in orchestrine locali. Approfondiva intanto, sotto la guida di E. Marxsen, lo studio della composizione. A vent'anni, nel corso di una tournée (accompagnava al pianoforte il violinista R. Reményi) conobbe J. Joachim che, già celebre, lo introdusse nei più influenti circoli musicali tedeschi. Se l'incontro con Liszt a Weimar (1853) lo lasciò indifferente, decisivo per la sua formazione fu quello con Schumann a Düsseldorf. Vedendo in B. una sorta di antidoto alla corrente «progressista» rappresentata da Liszt e Wagner, Schumann segnalò al pubblico il giovane musicista,... Approfondisci
  • Max Bruch Cover

    Compositore e direttore d'orchestra tedesco. Fu allievo di C. Reinecke e F. Hiller a Colonia; dal 1891 al 1911 insegnò composizione all'accademia di Berlino. Celebre direttore d'orchestra, compì numerose tournées in Russia e in America; fu direttore stabile a Coblenza (1865-67), Berlino (1878-80), Liverpool (1880-83) e Breslavia (1883-90). Si dedicò al teatro, ma con scarsa fortuna (Die Loreley, 1863; Hermione, 1872), mentre un successo vastissimo ottennero la sua produzione strumentale (le Sinfonie op. 28, 36 e 51; i Concerti op. 26, 44, 58, la Fantasia scozzese op. 46 e altri pezzi per violino e orchestra; Kol Nidrei op. 47 per violoncello e orchestra su melodie ebraiche; i Quartetti per archi op. 2 e 10) e quella per coro (una quarantina di composizioni sinfonico-corali con o senza solisti,... Approfondisci
Note legali