Concerti per violino n.1, n.2, n.5 - SuperAudio CD ibrido di Wolfgang Amadeus Mozart,Yakov Kreizberg,Julia Fischer

Concerti per violino n.1, n.2, n.5

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Yakov Kreizberg
Supporto: SuperAudio CD ibrido
Numero supporti: 1
Etichetta: Pentatone
Data di pubblicazione: 15 marzo 2019
  • EAN: 0827949009464

€ 19,90

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Dopo essersi dedicata con profitto all’arte smisurata delle partite e delle sonate per violino solo di Johann Sebastian Bach, Julia Fischer si accosta a tre dei cinque concerti per violino e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart, celebrando nel migliore dei modi il 250° anniversario della nascita del Cigno di Salisburgo. Accompagnata da una Netherlands Chamber Orchestra in forma smagliante diretta da un Yakov Kreizberg particolarmente ispirato, la violinista tedesca ci offre un’interpretazione da antologia, sottolineando di volta in volta l’aspetto giocoso e brillantemente virtuosistico e il lato più introverso e pensoso. Come sempre la proverbiale qualità sonora dei tecnici della Pentatone fa la differenza.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Wolfgang Amadeus Mozart Cover

    Compositore austriaco. Il «bambino prodigio». i primi viaggi a monaco, parigi e londra. Il padre Leopold era maestro di cappella presso il principe arcivescovo di Salisburgo quando Wolfgang nacque, il 27 gennaio. Prima ancora di imparare a leggere e a scrivere, il piccolo M. rivelò prodigiose doti musicali, tanto che a quattro anni già suonava il clavicordo e a cinque componeva minuetti che il padre trascriveva. Anche la sorella Marianna, detta Nannerl, di cinque anni maggiore, suonava il clavicembalo con grande abilità; cosicché Leopold, perseguendo tenacemente l'educazione musicale dei figli, pensò di metterne subito a frutto le qualità precoci. Nel gennaio 1762 Leopold si recò con la famiglia alla corte dell'elettore di Monaco di Baviera, dove i due piccoli musicisti tennero concerto, suscitando... Approfondisci
Note legali