Concerto per pianoforte n.2 - Fantasia da concerto - CD Audio di Pyotr Ilyich Tchaikovsky,Kyril Kondrashin,Nikolai Anosov,Tatiana Nikolayeva,Orchestra Sinfonica dell'URSS

Concerto per pianoforte n.2 - Fantasia da concerto

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Apr
Data di pubblicazione: 2 settembre 2008
  • EAN: 5024709156665
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 16,50

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Oggi Tatiana Nikolayeva(1924-1993)è ricordata soprattuttoper le sue incisionibachiane e per essere stata l’interprete più autorevoledei ventiquattro Preludi e Fughe di Shostakovich,che il grande maestro sovietico le dedicò dopoaverla ascoltata nel Concorso Bach di Lipsia del1950, che la vide trionfare su rivali di grande talento.In ogni caso, limitare la fama della Nikolayeva a questidue compositori equivale a farle un grave torto,dal momento che il suo repertorio era vastissimo e lesue incisioni comprendono opere di Bartók, Medtner,Prokofiev, Stravinsky e di molti altri compositori sovietici.Il programma di questo disco presenta duevere e proprie chicche, la prima registrazione assolutadella Fantasia da concerto op. 56 e della versioneoriginale del Concerto n. 2 per pianoforte e orchestradi Ciaikovsky. Dopo la sua prima esecuzione, quest’operaè caduta in un lungo oblio e fino a non moltianni fa veniva sempre eseguita in una versione tagliatadal pianista Alexander Siloti. In questo disco la Nikolayevadimostra di non essere solo una pianista riccadi interessi culturali, ma anche una virtuosa in gradodi competere con i migliori specialisti del genere.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Kyril Kondrashin Cover

    Direttore d'orchestra russo. Debuttò nel 1938 e da allora diresse le maggiori orchestre del suo paese, soprattutto quelle di Leningrado e del teatro Bolscioi, con le quali compì numerose tournées. Il suo repertorio diede spazio specialmente agli autori russi contemporanei: diresse prime assolute di tredici sinfonie di Sostakovic. Approfondisci
Note legali