Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Concerto per pianoforte n.2 / Holdberg Suite - CD Audio di Ludwig van Beethoven,Edvard Grieg,Martha Argerich,Seiji Ozawa,Mito Chamber Orchestra

Concerto per pianoforte n.2 / Holdberg Suite

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Seiji Ozawa
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Decca
Data di pubblicazione: 15 maggio 2020
  • EAN: 0028948505920
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 20,90

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,90 €)

Decca presenta la seconda registrazione di Seiji Ozawa e Martha Argerich, il Concerto per pianoforte n. 2 di Beethoven nell’anno del 250° anniversario e la prima registrazione di Ozawa della Holberg Suite di Grieg.
Dopo il successo senza precedenti della loro collaborazione di debutto nel 2018, gli artisti si sono nuovamente riuniti per la realizzazione di questo album registrato dal vivo in Giappone nel maggio 2019 che include anche una traccia bonus: il Divertimento K.136 di Mozart.
Contenuto:
BEETHOVEN: Concerto per pianoforte n. 2
GRIEG: Holberg Suite, Op. 40
MOZART: Divertimento K.136
Registrazione del vivo, maggio 2019
  • Ludwig van Beethoven Cover

    Compositore tedesco. La formazione musicale e culturale. Dei suoi antenati, contadini fiamminghi, si hanno notizie che risalgono al sec. xvi; il nonno Ludwig, forse il primo musicista della famiglia, aveva lasciato nel 1731 la terra d'origine per stabilirsi a Bonn come strumentista della cappella arcivescovile; anche il figlio di lui, Johann (il padre di B.), fu stipendiato come tenore nella stessa cappella. Le ristrettezze economiche e i disordini psicologici di Johann, che finì alcoolizzato nel 1792, segnarono l'infanzia di B. Dopo un tentativo del padre di lanciarlo come ragazzo prodigio (tentativo che fallì), egli iniziò la sua vera e propria educazione musicale sotto la guida di C.G. Neefe, un seguace dello stile «sentimentale» di Ph.E. Bach, che gli aprì... Approfondisci
  • Edvard Grieg Cover

    Compositore norvegese. Allievo dapprima della madre, studiò poi a Lipsia, dove entrò in contatto con il romanticismo tedesco; in seguito fu, a Copenaghen, allievo di N.V. Gade, allora il maggior esponente del nazionalismo musicale nordico. Cominciò così a interessarsi profondamente del patrimonio folclorico della sua terra, dando vita, con altri giovani musicisti danesi, alla società Euterpe per la diffusione della musica scandinava. In seguito si dedicò a un'intensa attività di pianista e direttore d'orchestra, viaggiando in tutti i paesi scandinavi, in Germania, in Italia, in Inghilterra. G. espresse la sua vena migliore nella vasta serie di brevi composizioni per pianoforte compresi nei dieci quaderni dei Pezzi lirici (composti fra il 1867 e il 1901), nonché in varie raccolte di danze e... Approfondisci
  • Martha Argerich Cover

    Pianista argentina. Allieva di Gulda e Magaloff, vincitrice del premio Chopin di Varsavia (1955) e dei concorsi di Bolzano e Ginevra (1957), si è affermata tra i più brillanti concertisti della sua generazione. Oltre che come solista, suona spesso in duo con violino (I. Gitlis, G. Kremer), con violoncello (M. Rostropovic, M. Maisky) e a 4 mani. Dotata di tecnica e temperamento vigorosi, eccelle nel repertorio romantico (Liszt, Schumann, Brahms) e del primo '900 (Ravel, Bartók, Prokof'ev). Approfondisci
Note legali
Chiudi