Concerto per pianoforte n.2 op.21 e altre opere - CD Audio di Fryderyk Franciszek Chopin,Witold Lutoslawski,Stanislaw Moniuszko

Concerto per pianoforte n.2 op.21 e altre opere

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Delos
Data di pubblicazione: 8 settembre 2015
  • EAN: 0013491346328

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Fryderyk Franciszek Chopin Cover

    Compositore e pianista polacco.Gli studi e i primi lavori. Figlio di un oriundo francese, precettore presso la famiglia del conte Skarbek, e di una governante di casa Skarbek, diede prova fin dalla più tenera età di possedere un'eccezionale sensibilità musicale. Quando la famiglia si trasferì a Varsavia (il padre era diventato professore di francese nel liceo), il bambino venne affidato al violinista e pianista boemo Wojciech Zywny, che lo avviò allo studio del pianoforte e della composizione. I suoi primi lavori furono pubblicati alla fine del 1817; nel 1818 si presentò per la prima volta in un concerto pubblico. Le lezioni dello Zywny (le uniche lezioni di pianoforte ricevute da C.) terminarono nel 1822; l'anno dopo, continuando da autodidatta gli studi pianistici, si iscrisse al liceo dove... Approfondisci
  • Witold Lutoslawski Cover

    Compositore polacco. Si richiamò inizialmente al folclore popolare e alle opere di Bartók, rielaborandone gli spunti con una stilizzazione di estrema eleganza. A partire dagli anni Sessanta adottò alcune soluzioni dell'avanguardia sperimentale e si affermò in ambito internazionale come uno dei più significativi protagonisti della nuova musica polacca. In diversi lavori esplorò con raffinata sensibilità timbrica e sorvegliato controllo le potenzialità della «forma aperta», intesa però in modo non radicale. Fra le sue composizioni si ricordano: il Concerto per orchestra (1954), Musica funebre per archi in memoria di Bartók (1958), Trois poèmes d'Henri Michaux per coro e orchestra (1963), Quartetto (1964), Sinfonia n. 2 (1966-67), Livre pour orchestre (1967), Concerto per violoncello (1970),... Approfondisci
  • Stanislaw Moniuszko Cover

    Compositore polacco. Dopo aver studiato a Varsavia e a Minsk, si perfezionò in composizione a Berlino. Trasferitosi a Vilna, fu direttore d'orchestra, organista e didatta, e si dedicò allo studio del canto slavo. La rappresentazione della sua seconda opera, Halka (1848), vietata dalla censura zarista per il suo contenuto patriottico e avvenuta soltanto nel 1858 a Varsavia, gli diede in patria un'immensa popolarità. Nello stesso anno conobbe Liszt e Smetana. Nel 1862 si recò a Parigi, dove frequentò Gounod e Auber ed ebbe l'ammirazione e l'appoggio di Rossini. Fu inoltre in stretti rapporti d'amicizia con Chopin, che incitò più di una volta a scrivere anche per il teatro. M. è considerato il fondatore dell'opera nazionale polacca: egli seppe svincolarsi dall'impronta italianizzante dei suoi... Approfondisci
Note legali