Concerto per pianoforte n.3 / Concerto per pianoforte n.5

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Fritz Reiner
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Naxos
Data di pubblicazione: 24 agosto 2005
  • EAN: 0636943178720
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 6,90

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Registrazioni del 1951 e 1952

Disco 1
1
Beethoven - piano concerto no5 in e flat major op.73 'emperor'-
2
Adagio un poco mosso
3
Rondo.
4
Rachmaninov - piano concerto no.3 in d minor op.30 - allegro ma n
5
Intermezzo. adagio
6
Finale. alla breve
  • Ludwig van Beethoven Cover

    Compositore tedesco. La formazione musicale e culturale. Dei suoi antenati, contadini fiamminghi, si hanno notizie che risalgono al sec. xvi; il nonno Ludwig, forse il primo musicista della famiglia, aveva lasciato nel 1731 la terra d'origine per stabilirsi a Bonn come strumentista della cappella arcivescovile; anche il figlio di lui, Johann (il padre di B.), fu stipendiato come tenore nella stessa cappella. Le ristrettezze economiche e i disordini psicologici di Johann, che finì alcoolizzato nel 1792, segnarono l'infanzia di B. Dopo un tentativo del padre di lanciarlo come ragazzo prodigio (tentativo che fallì), egli iniziò la sua vera e propria educazione musicale sotto la guida di C.G. Neefe, un seguace dello stile «sentimentale» di Ph.E. Bach, che gli aprì... Approfondisci
  • Vladimir Horowitz Cover

    Pianista statunitense di origine ucraina. Dopo essersi affermato in Russia, si trasferì negli Stati Uniti nel 1928, imponendosi come uno dei maggiori pianisti del tempo. Nel 1933 sposò Wanda Toscanini. Nel 1953 sospese l'attività concertistica, divenuta troppo logorante, e la riprese solo nel 1965, per proseguirla – con interruzioni – sino a tarda età. Capace di grande vigoria e agilità e dotato di uno straordinario controllo del tocco, mise le sue qualità al servizio di scelte interpretative molto personali, talora discutibili ma, specie nei suoi autori prediletti (Schumann, Chopin, Skrjabin), capaci di gettare nuova luce sulla pagina musicale. Approfondisci
  • Sergej Vasilevich Rachmaninov Cover

    Compositore, pianista e direttore d'orchestra russo naturalizzato statunitense. Studiò a Pietroburgo e a Mosca con Taneev e Arenskij.?Dal 1893 intraprese come pianista brillanti tournées in patria e all'estero; nel 1904-06 diresse il teatro Bolscioi e nel 1911-13 la Filarmonica di Mosca. Allo scoppio della rivoluzione si stabilì negli usa, continuando la sua trionfale carriera concertistica.?Come compositore si allineò sulle posizioni occidentaliste di Cajkovskij e dell'ambiente moscovita, rivelando già nei primi lavori la sua spiccata propensione per un eclettismo stilistico cosmopolitico.?Un linguaggio armonico personale e un'accesa densità espressiva di stampo postromantico, unita all'avvincente gesto melodico, costituiscono i pregi delle sue composizioni... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali