Concerto Per Violino Op 3 N.1 In Re - CD Audio di Antonio Vivaldi,Pietro Locatelli,Leonardo Leo,Giacomo Fiorin,Archi di Zinaida

Concerto Per Violino Op 3 N.1 In Re

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Stradivarius
Data di pubblicazione: 8 giugno 2015
  • EAN: 8011570370181
  • Antonio Vivaldi Cover

    Compositore e violinista.La vita. Suo padre, Giovanni Battista, era violinista della cappella di San Marco; Antonio studiò con lui e forse, per breve tempo, con G. Legrenzi. Ordinato sacerdote nel 1703 (e subito denominato, per la sua capigliatura, «il prete rosso»), fu dispensato dal celebrare la messa per le cattive condizioni di salute. Entrò come insegnante di violino nel conservatorio della Pietà, dove rimase sino al 1740; era questo uno dei quattro istituti veneziani dove, a somiglianza dei conservatori napoletani, trovavano assistenza (per lo più gratuita) orfani, figli illegittimi, malati. V. vi ricoprì di volta in volta, con interruzioni per viaggi, le cariche di maestro di cappella, maestro di coro, maestro dei concerti, dapprima alle dipendenze di F. Gasparini e poi (dal 1713) in... Approfondisci
  • Pietro Locatelli Cover

    Violinista e compositore. Allievo di Corelli a Roma, tenne numerosi concerti nei principali centri europei, stabilendosi poi ad Amsterdam nel 1729. Ebbe un'importanza decisiva per lo sviluppo della tecnica violinistica, ponendosi tra i più diretti predecessori di Paganini specie nei 24 Capricci ad libitum, contenuti nell'Arte del violino op. 3, raccolta pubblicata ad Amsterdam nel 1733. In essi si nota una dilatazione fin allora impensabile del registro del violino, un uso costante di difficili note doppie e di colpi d'arco di nuova ideazione. In altre opere strumentali egli mostra di padroneggiare le forme allora correnti e di essere dotato di un notevole talento melodico. La sua produzione comprende: una Sinfonia per l'esequie della sua donna; 12 Concerti grossi a quattro e a cinque con... Approfondisci
  • Leonardo Leo Cover

    Compositore. Visse a Napoli al servizio della cappella reale, prima come organista, poi come maestro di cappella. Insegnò in vari conservatori napoletani ed ebbe fra gli allievi Jommelli e Piccinni. Compose oltre 70 opere tra serie e comiche, 7 oratori (fra cui La morte di Abele e Sant'Elena al Calvario, ancor oggi eseguiti), musica sacra (famoso un Miserere a otto voci) e strumentale (notevole un Concerto per quattro violini obbligati e basso continuo). Rispettoso, nell'opera seria, delle forme e dei canoni estetici scarlattiani, maestro delle strutture polifoniche, L. eccelse nella creazione di disegni melodici ora vividi e coloriti ora elegiaci, mirabili sempre nella loro espressività lirico-drammatica. Se Demofoonte (1735) e L'Olimpiade (1737) sono le sue opere serie più note e fortunate,... Approfondisci
Note legali