Concerto per violino op.77 - Concerto per pianoforte n.1 op.15 - SuperAudio CD ibrido di Johannes Brahms,Bernard Haitink,Royal Concertgebouw Orchestra,Emanuel Ax

Concerto per violino op.77 - Concerto per pianoforte n.1 op.15

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johannes Brahms
Direttore: Bernard Haitink
Supporto: SuperAudio CD ibrido
Numero supporti: 2
Etichetta: RCO Live
Data di pubblicazione: 16 novembre 2018
  • EAN: 0814337019280
Brahms Concertos and Schumann Chamber Music - Registrazioni dal vivo al Concertgebow di Amsetrdam (17-19, 21 Marzo 2010; 15, 17, e, 19 Dicembre 2010; 20 Giugno 2016
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Johannes Brahms Cover

    Compositore tedesco.La formazione e l'incontro con Schumann. I rudimenti di musica impartitigli dal padre, suonatore di contrabbasso, e lo studio del pianoforte, effettuato con F.W. Cossel, gli permisero presto di guadagnarsi la vita in orchestrine locali. Approfondiva intanto, sotto la guida di E. Marxsen, lo studio della composizione. A vent'anni, nel corso di una tournée (accompagnava al pianoforte il violinista R. Reményi) conobbe J. Joachim che, già celebre, lo introdusse nei più influenti circoli musicali tedeschi. Se l'incontro con Liszt a Weimar (1853) lo lasciò indifferente, decisivo per la sua formazione fu quello con Schumann a Düsseldorf. Vedendo in B. una sorta di antidoto alla corrente «progressista» rappresentata da Liszt e Wagner, Schumann segnalò al pubblico il giovane musicista,... Approfondisci
  • Bernard Haitink Cover

    Direttore d'orchestra olandese. Dopo essere stato assistente di F. Leitner e direttore alla radio olandese, nel 1961 affiancò E. van Beinum, al quale succedette nel 1964 come direttore stabile dell'orchestra del Concertgebouw di Amsterdam, ove rimase sino al 1988. Fu anche direttore stabile della London Philharmonic Orchestra (1967-77) e dal 1977 direttore musicale del Festival di Glyndebourne, col quale incise vari dischi (in particolare la trilogia di Mozart/Da Ponte). Le sue interpretazioni si fanno apprezzare per la cura e l'estremo rispetto del testo. Approfondisci
Note legali