Concerto per violino e violoncello / Concerto per flauto / Concerto per violino / Sinfonia concertante - CD Audio di François-Joseph Gossec,André Modeste Grétry,Dieudonné-Pascal Pieltain,Antoine-Frederic Gresnick

Concerto per violino e violoncello / Concerto per flauto / Concerto per violino / Sinfonia concertante

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Ricercar
Data di pubblicazione: 13 maggio 2005
  • EAN: 5400439002425

€ 19,90

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • François Joseph Gossec Cover

    Compositore francese di origine belga. Nel 1754 venne assunto a Parigi come violinista e poi direttore dell'orchestra privata di La Pouplinière, dove fece esperienza nel campo della musica sinfonica. In seguito fu direttore di altri organismi, dell'Opéra e perfino della banda della guardia nazionale durante la rivoluzione, cui partecipò attivamente. Dal 1795 al 1816 insegnò composizione al conservatorio. G. è soprattutto importante nel campo della sinfonia: fu infatti tra i primi a far conoscere in Francia Stamitz e Haydn. Sull'esempio di questi scrisse una sessantina di sinfonie, caratterizzate da originali soluzioni strumentali che costituiscono una premessa del sinfonismo romantico. Analoga ricercatezza presenta l'orchestra dei suoi lavori teatrali (una ventina fra cui gli atti unici Les... Approfondisci
  • André Modeste Grétry Cover

    Compositore franco-belga. Studiò a Liegi violino, clavicembalo e composizione; in seguito, venuto in Italia con una borsa di studio, fu allievo di G.B. Casali a Roma ed ebbe contatti con padre Martini e N. Piccinni. Nel 1766 si trasferì a Ginevra e l'anno dopo a Parigi, ove il trionfo di Le huron , nel 1786, lo consacrò definitivamente come compositore teatrale. Durante la rivoluzione fu ispettore degli studi al conservatorio e successivamente fece parte dell'Institut de France. Si ritirò poi nell'Ermitage di Montmorency, già residenza di J.-J. Rousseau, dove trascorse gli ultimi anni della sua esistenza. Le sue opere rispecchiano le aspirazioni brillanti e sentimentali dell'epoca. La spiccata sensibilità scenica, la grazia e la spontaneità melodica, la capacità di unire strettamente parole... Approfondisci
Note legali