Categorie

Giuseppina Torregrossa

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 315 p. , Brossura
  • EAN: 9788804598800

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Carol

    03/08/2016 13.57.34

    Molto belle, evocative e ben scritte le prime tre parti, quelle che descrivono le generazioni precedenti della famiglia della protagonista e si soffermano sulle figure femminili. Poi, nella quarta parte, il racconto prende improvvisamente un'altra strada, con un altro stile, e perde smalto e forza, diventando una storia al limite del soft porn, in cui il rapporto "sentimentale" ossessivo e sado-maso che vive la protagonista vanifica tutta la denuncia del maschilismo siciliano portata avanti nella prima parte del libro. Aggiungo che leggendo le prime pagine ho avuto la sensazione di uno scopiazzamento dei libri della Agnello-Hornby, anche se in quel caso parliamo di una capacità di narrazione nettamente superiore. L'ho iniziato senza preconcetti, anzi ben disposta, e invece sono rimasta delusa, soprattutto dal finale.

  • User Icon

    francesca

    17/11/2014 17.38.34

    carine le prime 200 pagine, poi improvvisamente, sia arriva alla terza parte del libro e sembra di leggere un racconto che non ha nulla a che fare con la parte precedente. che delusione!

  • User Icon

    faffa

    25/08/2014 09.51.03

    Romanzo acquistato quest'estate con "Donna Moderna". La lettura, che ha accompagnato le mie mattine di agosto in spiaggia, è stata scorrevole e a tratti malinconica. Tenero ed affettuoso il ricordo della nonna e della ricetta delle minne di S. Agata che sempre vanno pari; familiare e storico-sociale il racconto della vita delle nonne e della nuova generazione che hanno messo al mondo (e che vuole fare l'ascesa sociale urbana); dolce il personaggio di Agatina nella I e II parte del romanzo, ma troppo delirante ed inattivo nella III parte dove, nonostante l'emancipazione di cui si vanta, è stata capace di umiliarsi ancor peggio del passato femminile dal quale proviene e di non aver appreso niente (se non troppo tardi) dal "conto delle minne" della sua nonna.

  • User Icon

    Monica

    05/04/2013 10.01.13

    Bella la storia, l'atmosfera, i sentimenti che ne scaturiscono! Secondo me, un'ottima lettura...

  • User Icon

    annalisa

    22/01/2013 14.11.32

    mi piace lo stile narrativo della Torregrossa, ma in questo racconto, salvo il legame tra nonna e nipote, non salvo molto di più....non mi ha entusiasmato

  • User Icon

    cristina

    01/07/2012 09.47.50

    Un bel romanzo che secondo me perde tutta la propria forza nell'evolversi dei capitoli finali e nel finale vero e proprio. Da un certo momento in poi smetti di sentirti affine alla protagonista e vorresti solo urlarle di darsi una svegliata, di risollevarsi, di guardare finalmente in faccia al sentimento vero che per la prima volta le prende anima e corpo. Forse esagero nel dire che è un finale un po' maschilista, ma mi sento di dirlo. Peccato.

  • User Icon

    Alessia Rapone

    19/06/2012 12.30.07

    Commovente il legame con la nonna...ricorda il mio!Libro coraggioso con una ricetta fantastica sulle minne...la voglia di divorare a morsi la Sicilia e' forte!!!!Bello

  • User Icon

    jamin-a

    20/09/2011 21.05.30

    Suggestiva e ricca di atmosfere la prima parte del romanzo che sa rievocare ricordi ed emozioni antiche specie in chi quella Sicilia dannata e genuina l'ha conosciuta. Poi il racconto, nonostante il turbinio di passioni della protagonista, perde progressivamente di intensità fino a scadere in un finale banale. Comunque consigliato.

  • User Icon

    Maria Vittoria

    10/09/2011 20.26.45

    Sicuramente un bel romanzo. Una storia fatta di tradizioni e modi di dire che non manca di emozionare. Finale inaspettato. Davvero consigliato a tutte le donne!

  • User Icon

    anna

    24/05/2011 13.09.32

    molto coinvolgente nelle atmosfere....vivi la sicilia, i profumi, gli odori, le contraddizioni di questo paese e per chi come me già è stato a palermo ti fa venire la voglia di ritornare.....banale il finale....bellissimo il senso di appartenenza alla terra ed agli affetti dei nonni, figure fondamentali nella crescita delle persone

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione