Il corsaro - CD Audio di Giuseppe Verdi

Il corsaro

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giuseppe Verdi
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Dynamic
Data di pubblicazione: 9 marzo 2005
  • EAN: 8007144604684

€ 29,90

Punti Premium: 30

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Teatro Regio, Parma, 2004Nato a Montebelluna, Renato Palumbo ha calcato per la prima volta il podio all’età di appena 16 anni e poco dopo ha iniziato una intensa carriera concertistica, che lo ha visto mettersi in grande evidenza soprattutto nel repertorio verdiano e pucciniano.
Disco 1
1
Preludio
2
Come liberi volano i venti
3
Ah si, ben dite...
4
Della brezza col favore
5
Egli non riede ancora
6
E' pur tristo, o medora
7
No, tu non sai comprendere
8
Ma l'ora avanza celere
9
Oh qual perenne gaudio
10
Ne' sulla terra
11
Vola talor dal carcere
12
Seide celebra con gioia e festa
13
Sol grida dui festa
14
Salve, allah!
15
Giunge un dervis
16
Resta ancora... signore...
17
Audace cotanto
18
Signor, trafitti giacciono
Disco 2
1
Al fin questo corsaro
2
Cento leggiadre vergini
3
S'avvicina il tuo momento
4
Eccola!... fingasi
5
Sia l'istante
6
Eccomi prigioniero!
7
Ei dorme? eppur nel pianto
8
Seid la vuole
9
Non sai tu che sulla testa
10
Sul capo mio discenda
11
La terra, il cielo m'aborrino
12
Voi tacete...
13
Per me infelice
14
O mio corrado, appressati
  • Giuseppe Verdi Cover

    Compositore.La giovinezza e i primi successi. Le origini assai modeste gli resero difficile l'accesso a studi regolari. Iniziò sotto la guida di Pietro Baistrocchi, organista di Roncole, ed esercitandosi su una spinetta acquistatagli dai genitori. Poi Antonio Barezzi, mercante di Busseto e suo futuro suocero, si interessò perché potesse seguire i corsi del locale ginnasio e avesse lezioni da Ferdinando Provesi, organista di Busseto. Intanto, ormai quindicenne, V. aveva cominciato a scrivere musica, profana e sacra, ad uso della locale Società filarmonica e di privati di Busseto; ma il suo desiderio di completare gli studi al di fuori dell'ambiente provinciale urtò contro numerose difficoltà: non ebbe il posto di organista nella chiesa di Soragna, non riuscì a ottenere sovvenzioni finanziarie,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali