€ 4,00

€ 7,99

Risparmi € 3,99 (50%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Descrizione
In una fredda notte londinese Kate, non riuscendo a trovare un taxi nel West End, si dirige verso la metropolitana. È un po' brilla e mentre aspetta l'ultimo treno si addormenta. Quando si risveglia è rimasta da sola sulla piattaforma deserta. Presa dal panico tenta di lasciare la stazione ma si rende conto di essere rimasta chiusa dentro. Arriva un treno e si ferma alla banchina, Kate sale spaventata, dato che è l'unico passeggero. Pensa di essere finalmente sulla strada di casa quando, a metà di un tunnel, il treno si ferma nell'oscurità. Kate sta per affrontare il primo di una serie di eventi terrificanti perché non è sola in quel labirinto di tetri cunicoli.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mr Gaglia

    01/02/2016 09:00:41

    Creep, aveva tutte le carte in regola per essere "l'anti" The Descent, film crepuscolare ambientato meravigliosamente nelle profondità della terra; ma diviene un nuovo massacro granguignolesco, tralasciando una sceneggiatura che solo nell'incipit consegna qualche spunto interessante. La sensazione claustrofobica della tube londinese, sporca e sgranata, nei primi mins funziona. Lo sguardo della protagonista è perso nel vuoto; dapprima cosciente e poi raggelato dalla paura e dagli eventi che si susseguono. La narrazione iniziata senza concessioni all'horror più splatter, si trasforma nel corso del tempo in bagno di sangue senza un motivo realmente plausibile, così come la presenza mostruosa è manifestazione pura dell'estremo ricorso all'effetto visivo. Creep non rappresenta la paura, rappresenta un gusto del cinema erroneo e gratuito, capace di (non) spaventare e tenere lo spettatore incollato alla sedia con la suspense più classica. Tuttavia una pellicola godibile e che, a parer mio, un amante del genere e collezionista deve recuperare.

  • User Icon

    Massi74

    22/11/2008 15:37:17

    Storia abbastanza sempliciotta,concordo con la ragazza svizzera sull'ambientazione;in effetti è davvero banale così come lo è un po' tutto il film.Diciamo che è un horror che dimentichi un attimo dopo aver visto ma che cmq risulta migliore di tanti altri.Guardabile ma nulla di speciale.

  • User Icon

    katya.molteni@bluemail.ch

    14/02/2006 15:28:42

    La storia nn è male, l'ambientazione un po' scontata, le gallerie della metropolitana, un ospedale abbandonato. Tantissimi i colpi di scena ma un po' banalotto!

Scrivi una recensione
  • Produzione: IIF Home Video, 2006
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 85 min
  • Lingua audio: Inglese (DTS 5.1);Italiano (DTS 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2