Cuore di madre - Roberto Alajmo - copertina

Cuore di madre

Roberto Alajmo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
In commercio dal: 28 ottobre 2005
Pagine: 231 p., Brossura
  • EAN: 9788804549963
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 5,13

€ 9,50
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cosimo Tumminia ripara biciclette nel paese di Calcara, in Sicilia. Solo che a Calcara nessuno va in bicicletta, e nessuno ha biciclette da far riparare. Ma il suo negozio è deserto anche per un altro motivo: Cosimo ha fama di portare sfortuna e quindi nessuno lo frequenta, quasi nessuno lo saluta. Per questo alcuni delinquenti lo hanno scelto per un singolare accordo: gli lasceranno in casa un bambino rapito, torneranno a riprenderselo e gli daranno una bella ricompensa. Ma Cosimo non ha fatto i conti con sua madre, che lo ama, lo spia, lo controlla... Roberto Alajmo firma un noir duro e grottesco.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 2
5
0
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    cristina

    04/12/2011 12:12:46

    Mi ha ricordato due libri che ho letto in passato e ho apprezzato molto: "Blaze" di King e "Io non ho paura" di Ammaniti. Cosimo è una sorta di via di mezzo tra l'uno e l'altro protagonista. Molto bella la narrazione del paese immaginario di Calcara e dei suoi abitanti in un'estate torrida e ovattata. Una storia che si legge d'un fiato, tragica e grottesca, a volte irreale, che lascia un vago senso di disagio. E dire che ho letto questo libro per puro caso.

  • User Icon

    Valeria

    23/04/2009 22:01:38

    Non ho sentito quasi commenti su questo libro, che non credo abbia avuto molto successo...invece, a circa 5 anni della sua lettura, continua ad essere uno dei libri che piú mi ha colpito e sono rimasti scolpiti nella mia memoria. Questo deve pur significar qualcosa. Durissimo, ma senza dubbio molto avvincente, si legge d'un fiato, ha il pregio di guardare tutto con gli occhi del protagonista, una persona chiaramente con un forte disagio trasmesso in modo eccelso nella narrazione.

  • Roberto Alajmo Cover

    Roberto Alajmo è nato a Palermo e a Palermo continua a vivere. Collabora stabilmente con “l’Unità” e diverse altre testate nazionali.Fra i suoi libri: "Almanacco siciliano delle morti presunte" (edizioni della Battaglia, 1996); "Le scarpe di Polifemo" (Feltrinelli, 1998); "Notizia del disastro" (Garzanti, 2001), col quale ha vinto il premio Mondello, "Carne mia" (Sellerio Editore Palermo, 2016).Con Mondadori nel 2003 ha pubblicato il romanzo "Cuore di Madre", finalista ai premi Strega e Campiello.Nel 2004 è uscito "Nuovo repertorio dei pazzi della città di Palermo" e nel 2005 il romanzo "È stato il figlio", finalista al premio Viareggio e vincitore del SuperVittorini e SuperComisso.Sempre per Mondadori nel 2008 è uscito "La mossa... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali