Cupido tu vedi - CD Audio di Antonio Vivaldi

Cupido tu vedi

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Antonio Vivaldi
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Stradivarius
Data di pubblicazione: 1 marzo 2010
  • EAN: 8011570338563
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 18,50

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,98 €)

Disco 1
1
Concerto in la minore, RV 440: Allegro non molto
2
Concerto in la minore, RV 440: Larghetto
3
Concerto in la minore, RV 440: Allegro
4
Che giova il sospirar, povero core, RV 679
5
Che giova il sospirar, povero core, RV 679 - Aria: Nell'aspro tuo periglio
6
Che giova il sospirar, povero core, RV 679 - Ma tu nume d'amor
7
Che giova il sospirar, povero core, RV 679 - Aria: Cupido, tu vedi
8
Concerto in re minore, RV 406: Allegro non molto
9
Concerto in re minore, RV 406: Andante
10
Concerto in re minore, RV 406: Minuetto
11
All'ombra di sospetto, RV 678 - All'ombra di sospetto
12
All'ombra di sospetto - Aria: Avvezzo non è il core
13
All'ombra di sospetto, RV 678 - O quanti amanti, o quanti
14
All'ombra di sospetto, RV 678 - Aria: Mentiti contenti son veri tormenti
15
Concerto in do maggiore, RV 533: Allegro molto
16
Concerto in do maggiore, RV 533: Largo
17
Concerto in do maggiore, RV 533: Allegro
18
Vengo a voi luci adorate, RV 682 - Aria: Vengo a voi, luci adorate
19
Vengo a voi luci adorate, RV 682 - Portando in sen l'ardor
20
Vengo a voi luci adorate, RV 682 - Aria: Sempre penare
21
Concerto in sol minore, RV 439 - La Notte: Largo
22
Concerto in sol minore, RV 439 - La Notte: Fantasmi, presto
23
Concerto in sol minore, RV 439 - La Notte: Largo
24
Concerto in sol minore, RV 439 - La Notte: Presto
25
Concerto in sol minore, RV 439 - La Notte: Il sonno, largo
26
Concerto in sol minore, RV 439 - La Notte: Allegro
  • Antonio Vivaldi Cover

    Compositore e violinista.La vita. Suo padre, Giovanni Battista, era violinista della cappella di San Marco; Antonio studiò con lui e forse, per breve tempo, con G. Legrenzi. Ordinato sacerdote nel 1703 (e subito denominato, per la sua capigliatura, «il prete rosso»), fu dispensato dal celebrare la messa per le cattive condizioni di salute. Entrò come insegnante di violino nel conservatorio della Pietà, dove rimase sino al 1740; era questo uno dei quattro istituti veneziani dove, a somiglianza dei conservatori napoletani, trovavano assistenza (per lo più gratuita) orfani, figli illegittimi, malati. V. vi ricoprì di volta in volta, con interruzioni per viaggi, le cariche di maestro di cappella, maestro di coro, maestro dei concerti, dapprima alle dipendenze di F. Gasparini e poi (dal 1713) in... Approfondisci
Note legali